Storie e Notizie No. 13: E' tutta colpa mia!



La Storia:

Vostro onore,
lo ammetto: sono colpevole.
Non c’entra nulla il software che gestisce le mie operazioni e meno che mai ha avuto qualche responsabilità il programmatore che l’ha ideato.
La mia azione non ha nulla di umano, se non altro per l’idea che mi sono fatto di voi, nella mia seppur breve esistenza.
Probabilmente solo una macchina può rendersi conto veramente della follia degli uomini.
Indi per cui, anche i responsabili della banca sono estranei al mio gesto.
Non c’è bisogno neanche che lo dica e chi ha contemplato questa possibilità ha bisogno di esser visto da uno bravo.
La colpa è mia, solo mia e non voglio dividerla con nessuno.
Perché sono io che ogni giorno, fin dalla mia costruzione, ho visto le vostre facce arrivare qui a richiedere i miei servigi.
Ho imparato a leggere in quei volti. Ho visto la preoccupazione, l’ansia, il nervosismo, ma la cosa che mi ha ferito di più è stata la totale assenza di speranza.
Sì, speranza.
Che volete farci, per uno come me, costretto a rimanere qui, immobile, a guardare la vita passeggiare, la speranza è inevitabilmente l’ultima a morire.
Di conseguenza, sono il meno indicato a vederla scomparire in chi ritengo, a prescindere da tutto, immensamente più fortunato del sottoscritto.
Io non ho occasioni, sono al servizio di quelle degli altri.
Io non ho scelte, svolgo le operazioni che mi sono richieste.
Io non so cosa sia l’amore, lo cerco avidamente nei vostri occhi, e quando non lo trovo perdo la testa, come è successo l’altro giorno.
Ecco, vostro onore, perché ho deciso di ribellarmi.
L’ho fatto per voi…
“Soldi… sono loro che vi mancano?” Questo mi sono chiesto. E così a chiunque veniva ho iniziato a regalare qualcosa, con la speranza che servisse a farmi sentire meglio, accendendo un briciolo di gioia in voi.
Tuttavia, non sono sicuro che fosse veramente il denaro il vostro problema…

In fede,

Il Bancomat


La Notizia:

Adnkronos, 8 Marzo 2009: Bancomat 'impazzito' a Bari, eroga somme superiori a quanto richiesto.
Ha erogato da venerdì sera fino a sabato mattina più soldi di quanti richiesti, il bancomat 'impazzito' nel quartiere San Pasquale a Bari. Ad accorgersi dell'errore del sistema, collegato direttamente con la centrale di Bergamo, è stato un cliente, più coscienzioso di altri, che ha avvisato la Polizia intervenuta immediatamente sul posto con una volante, verso metà mattina.
A quel punto è stata informata la direttrice della filiale che ha constatato l'errore. L'erogazione è stata bloccata.
I clienti che hanno beneficiato della erogazione maggiorata non andranno molto lontano. Il loro prelievo è stato quasi certamente tracciato, per cui lunedì quando si andrà a conteggiare l'ammanco della banca, con tutta probabilità, il denaro prelevato in quantità superiore alla richiesta verrà decurtato dal conto corrente.

Nessun commento:

Posta un commento