Ischia 2006 e 2009: stesse frane, stesso Bertolaso…



English version


Aprile 2006:
Guido Bertolaso commenta così: "Paghiamo inerzie di decenni, anni in cui abbiamo abusato del territorio. Bisogna intervenire con la manutenzione delle zone più a rischio, per evitare in futuro tragedie come questa".

Tre mesi più tardi:

Luglio 2006:
Guido Bertolaso dichiara: "Per quello che è successo siamo stati fortunati, abbiamo evitato di dover assistere a un'altra tragedia".


Tre anni dopo:

Novembre 2009:
Guido Bertolaso dice: "La frana di un costone di montagna nell'isola di Ischia da un lato mi fa grande rabbia, dall'altro mi rattrista moltissimo, perché significa che tutto il lavoro che è stato fatto fino a oggi evidentemente non è stato sufficiente".

Guido Bertolaso è il direttore del dipartimento della Protezione Civile.
Leggendo sul sito, tra le attività della nota istituzione vi sono:
Previsione: la storia delle grandi catastrofi che hanno colpito il nostro Paese negli ultimi decenni ci ha insegnato che, per proteggere con efficacia la vita dei cittadini e il patrimonio delle comunità, non bisogna puntare solo su soccorsi tempestivi, ma occorre dedicare energie e risorse importanti alla previsione e alla prevenzione delle calamità…
Prevenzione: la conoscenza del territorio e delle soglie di pericolo per i vari rischi costituisce la base, oltre che per le attività di previsione necessarie a rendere efficiente la macchina dei soccorsi, anche per individuare gli indirizzi e le linee dei vari tipi di interventi di prevenzione possibili…

A questo punto, vorrei capire una cosa: ma cosa deve fare uno per doversi dimettere?

Condividi questo articolo:
Condividi su Facebook

Commenti