Agenda

Novembre 2017, Spettacolo teatrale e musicale in occasione dell'uscita del romanzo
Carla senza di Noi, Graphofeel Edizioni

No Berlusconi Day in una foto…

English version

Vorrei individuare una foto, tra quelle che ho scattato, che in qualche modo rappresenti al meglio il No Berlusconi Day e che incarni con maggior profondità la sua anima.
Una manifestazione per il diritto al lavoro, come ha detto Mario Monicelli.
Come di chi ci viene apposta per lavorare, perché non può fare altrettanto…


Una manifestazione dei giovani, coloro che per primi l’hanno ideata e realizzata…


Una invasione di piazza in nome della giustizia


Una presa di posizione a difesa dei diritti di tutti, ma veramente di tutti…


Comprese le donne, che dico, soprattutto loro…


Quindi, non solo una manifestazione contro qualcuno…


O esclusivamente contro qualcosa…


Piuttosto un ritrovarsi in strada perché si hanno a cuore le famiglie, non la famiglia


Una manifestazione con cui chiedere il rispetto per ciascun essere vivente…


Senza alcuna distinzione di età…


E a difesa della libertà di parola…


Scegliere una solo foto che racchiuda tutto questo non è facile, quasi impossibile.
Tuttavia, forse ne ho una che ci racconta un aspetto fondamentale, che i media e i governi continuano a sottovalutare dimostrando enorme ingenuità, giocando spesso con il valzer dei numeri tra gli organizzatori e la questura: se alcune persone scendono in piazza per un motivo, questo non implica che tutti quelli che non sono venuti non siano d’accordo…


PS: La mia amica Susy, dall'Argentina, mi segnala questo articolo: Marcha en repudio a Berlusconi.

Condividi questo articolo:
Condividi su Facebook

Mario, un uomo come tanti: Domani sera a Roma.

Commenti

  1. caro alessandro,sacrosanto diritto di scendere in piazza a protestare,oggi a te domani a me,ma non cambia assolutamente niente cio' che conta e' e deve essere il voto lavorate affinche'alle prossime elezioni ci siano tantissimi votanti contro e allora si cambiera',andare in piazza si' ma non cambia niente.ciao zanrosso

    RispondiElimina
  2. Caro Alessandro,in una delle foto pubblicate(cartello NO PONTE)si vede il Prof.Accorinti, già autore di una piazzata In Messina in occasione dell'apertura della Fiera di Agosto.La sceneggiata di allora risulta documentata su YouTube.Mi chiedo, a questo punto, quale credibilità si possa attribuire ad una "protesta professionale", montata da patetici contestatori viscerali, che potrebbero destinare i considerevoli costi pro disoccupati ed alluvionati. Aldo

    RispondiElimina
  3. complimenti,invidio la tua gioventù e la tua acutezza,una prova certa è l'assenza di commenti,la realtà per alcuni è disprezzabile preferiscono i sogni ,altri sono in assoluta mala fede,un caro saluto da Ardelia Hall

    RispondiElimina
  4. Bellissime ed emblematiche queste foto. La mia preferita è quella sulla famiglia: dice tutto!

    RispondiElimina
  5. L'inzio è buono; occorre insistere, insistere, insistere, ma non solo contro berlusconi, contro tutti i governi a venire. Devono capire che se è governo del popolo, al popolo devono rispondere sempre, come datore di lavoro a dipendente.
    Papi.

    RispondiElimina
  6. Ciao Alessandro, sará per la mia età, non so, ma la foto per me è quella de le due vecchietti.
    Grazie per rispondermi e pubblicare il link.
    un bacio di nonna

    RispondiElimina
  7. Finche' l'opposizione fa' schifo quanto e piu' di lui, queste sono tutte cazzate.

    RispondiElimina

Posta un commento