Agenda

Sabato 11 Novembre 2017 ore 19, Spettacolo teatrale e musicale in occasione dell'uscita del romanzo Carla senza di Noi, Graphofeel Edizioni, Libreria Teatro Tlon – Via F. Nansen 14, Roma - Ingresso libero. Per info e prenotazioni: libreriateatro@tlon.it - 06 45653446

Video hard, immagini in prima pagina



English version


Storie e Notizie n. 80

La Storia:

Care deputate e gentili deputati, illustri senatori ed esimie senatrici, ministre e ministri tutti, l’agenzia SIP è qui per voi.
Già, SIP, come la vecchia società dei telefoni, che poi è ancora quella di oggi con un nome diverso, malgrado in pochi se lo ricordino.
Noi siamo un’altra SIP, ovvero, SEMPRE IN PRIMA.
Infatti la nostra agenzia è in grado di garantirvi sempre la prima pagina!
Il pacchetto che vi offriamo è imbattibile, come possono testimoniare i nostri clienti.
Inoltre siamo in grado di proporvi un servizio mirato, costruito a seconda delle vostre esigenze e, soprattutto, tenendo conto di quanto siete disposti a mettere in gioco per arrivare in prima.
Sappiamo bene che non siete affascinanti attori o strafighe rock star.
La maggior parte di voi è brutta quanto la fame e non può certo pretendere la ribalta senza rischiare qualcosa.
E qui entriamo in gioco noi della SIP.
Il primo prodotto del nostro pacchetto è la Fregnaccia.
La Fregnaccia – cioè fandonia, sciocchezza – è un metodo garantito per arrivare in prima pagina, un escamotage di una semplicità unica: convocate i giornalisti, i microfoni si accendono e sparate la vostra idiozia.
Pochi minuti e sarete in apertura di tutti i tg e ovviamente sulle prime dei vari quotidiani.
E’ chiaro che tutto dipende da cosa dite.
La fregnaccia è un’arte antichissima, richiede tempismo e sagacia non comuni, e i nostri esperti sono in grado di vendervi stupidaggini colossali.
Guardate il nostro ultimo cliente, il vice ministro Castelli.
Era sparito, non se ne parlava più e si è rivolto a noi. Chi pensate gli abbia passato quella imbecille uscita sui crocifissi nelle bandiere?
La Fregnaccia è uno strumento facile e immediato, tuttavia non duraturo. Prima pagina per un giorno, massimo due, grazie anche alle varie repliche e contro repliche, e le luci si spengono di nuovo.
Per coloro che esigono maggiore esposizione abbiamo un metodo che non vi delude mai: il Litigio.
La peculiarità di questo prodotto è che va chiesto in coppia, con ritorno di popolarità per entrambi. Il bisticcio è ovviamente fasullo ed è totalmente diretto dai nostri incaricati. Voi non dovrete fare altro che seguire il copione che vi daremo. Frasi forti, offese personali, accuse reciproche, vi faremo dire di tutto, purché vi porti in prima pagina. Rispetto alla Fregnaccia, il Litigio può garantirvi perfino un mese di vetrina ed è uno strumento che può essere anche riutilizzato: è sufficiente fare pace, per poi litigare di nuovo.
I nostri migliori clienti sono, senza sorprese, Berlusconi e Fini.
Ci teniamo comunque a ricordare che talvolta il battibecco continua a prescindere da noi, e qualcuno degli interessati insiste nel chiederci se l’altro sta seguendo ancora il copione o va a braccio…
Infine, concludiamo la nostra offerta con l’ultima frontiera per arrivare in prima e restarci a tempo indeterminato: il Video hard.
Si tratta di uno strumento estremo, in cui indirettamente entrano in gioco anche le famiglie che, a nostro avviso, vanno preventivamente informate. Opportunamente preparate, a tempo debito entreranno in scena per dimostrarsi comunque solidali con voi.
Il partner può essere sconosciuto oppure noto, il che fa salire di interesse per le immagini.
Anche qui si può avere la versione di coppia.
Inutile negare che Alessandra Mussolini e Roberto Fiore stiano usufruendo del nostro pacchetto.
L’aspetto vincente del video hard è che si arriva in prima pagina perfino senza mostrarlo!
Il fatto è che noi della SIP abbiamo capito una cosa fondamentale: alla maggior parte degli Italiani non interessa sapere la verità, a quasi tutti in questo paese non frega nulla di conoscere le risposte alle proprie domande, poiché non hanno niente da chiedere.
La maggioranza del popolo italiano vuole solo ascoltare storie, ma storie semplici.
Desidera unicamente sognare, ma sogni facili.
L'italiano medio vuole disperatamente fantasticare, ma a buon mercato, ed è pronto a credere a qualsiasi cosa purché riusciate ad allontanarlo da se stesso...
Video hard, rabbia della Mussolini: "Svergognerò chi ha teso la trappola".
Alessandra Mussolini sfodera la sua grinta di sempre, aggressiva, spavalda, ma non riesce a nascondere di essere turbata: «A destra do fastidio a qualcuno».

Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.

Mario, un uomo come tanti: 7 dicembre 2009 a Roma.

Condividi questo articolo:
Condividi su Facebook

Commenti