Pinera, il Berlusconi del Cile

English

Storie e Notizie N. 97


La Storia:

C’era una volta un presidente eletto dal popolo.
Il presidente era un miliardario e non prendiamoci in giro, su.
I ricchi, si sa, pensano solo a diventare più ricchi, giammai ad aiutare il prossimo.
Eppure il popolo si fidò di lui.




Il presidente miliardario aveva nel suo passato accuse di violazioni delle leggi bancarie e traffico illecito di informazioni, sebbene il magnate le additò puntualmente come un chiaro uso politico della giustizia.
Ciò nonostante il popolo credette alle sue parole e gli diede la sua fiducia.

Il presidente miliardario possedeva una televisione, una compagnia aerea e una squadra di calcio, ed entrando nel governo era chiaramente soggetto ad un grave conflitto di interessi.
Tuttavia, il popolo gli diede il suo voto con tale convinzione: se è stato bravo a portare al successo i suoi affari, lo sarà altrettanto con la sua gente.

Il presidente miliardario aveva la carriera politica segnata dallo scandalo, poiché anni addietro, in una precedente campagna elettorale, fu vittima di un’intercettazione dalla quale emerse il suo tentativo di usare un giornalista a lui vicino per mettere con le spalle al muro il proprio avversario, durante il cruciale dibattito televisivo.
Malgrado ciò, il popolo gli diede il potere, perché si sa: non ha mai buona memoria.

Il presidente miliardario dichiarò di essere vicino alla classe media e alle istituzioni religiose, nonostante il suo fosse un paese con uno dei più larghi divari nel tenore di vita tra ricchi e poveri del mondo.
Sebbene questi ultimi fossero molti di più dei benestanti, il miliardario divenne presidente, sconfiggendo i suoi avversari.

Avversari, ovvero il centro sinistra.



Il miglior rivale che la destra di oggi possa trovare…


(Fonte foto Eduardo Frei, leader del centro sinistra).

Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.

Condividi questo articolo:
Condividi su Facebook

Commenti