Vendola vince primarie. Bersani e D’Alema: Il Pd è finito

English

Storie e Notizie N. 102


La Storia:

Banalità.
Se la realtà fosse frutto della fantasia il mondo sarebbe diverso.
Ad Haiti i paesi più ricchi del mondo saprebbero salvare le persone tanto quanto sono bravi ad ucciderle quando fanno le guerre.
Banalità.
Se abitassimo nel regno dei sogni anche la chiesa sarebbe differente, poiché leggendo che un prete ruba i soldi ad un disabile per regalarli all’amante, si renderebbe conto che prima di parlare alla politica dovrebbe confrontarsi con se stessa.
Banalità.
Se la vita che facciamo fosse scritta dalla nostra immaginazione un governo che sulla Tav organizza una contro manifestazione di mille persone per rispondere alla protesta di ventimila, avrebbe il pudore di ammettere che forse c’è qualcosa di non democratico in ciò che sta facendo.
Banalità.
Se il nostro paese fosse come lo vorremmo, dopo che per la sesta notte una decina di lavoratori dormono sopra un tetto, la Fiat, i soldi che ha preso dallo Stato, li userebbe per non licenziarli.
Banalità.
Se gli italiani di sinistra si svegliassero una mattina per andare al seggio a votare un uomo di sinistra e non uno di sinistra e alleato col centro, che è un’altra cosa, nei sogni come nella realtà…
Se la gente che vorrebbe un’opposizione di sinistra, la smettesse di tollerare compromessi elettorali per avere i voti dei cattolici, da parte di partiti che in realtà non li ottengono affatto…
Se tutto ciò fosse la realtà, finalmente D’Alema, per bocca di Bersani…
Anzi, D’Alema direttamente – perché questa è fantasia – constatando che il Partito Democratico alleato con l’Udc non riesce a vincere per ben due volte nel sud dell’Italia contro un uomo della sinistra cosiddetta radicale, attaccato per mesi dai giornali e per giunta dichiarato omosessuale, convocherebbe la stampa per dichiarare: “Il Pd ha fallito. Il Pd ha fallito perché non ha un’identità. Il Pd ha fallito perché non è un partito di sinistra, e nemmeno un partito di centro, in quanto non è un partito. I partiti sono tali quando li fa la gente e noi la gente non la capiamo, non l’ascoltiamo, non la vediamo. Noi non siamo un partito. Noi siamo solo noi…”
Banalità.




Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.

Storie e Notizie, lo spettacolo: Venerdì 12 Febbraio 2010 a Roma.

Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

2 commenti:

  1. La gente non vuole piu questi dirigenti buffoni, la gente di sinistra sfiduciata da questa politica dell'inciucio vuole una sinistra che fà una VERA OPPOSIZIONE e si occupi essenzialmente dei propri bisogni, solo ed essenzialmente si vedranno cambiamenti sostanziali di linea politica la gente di sinistra ritornerà a dare sostegnocon il voto. questa è una sinistra che non è vicina alla gente e ai suoi bisogni purtroppo !!!!!!

    RispondiElimina
  2. E' ora che la vecchia nomenclatura si faccia da parte PER SEMPRE!!!Non si è visto da nessuna parte che alle primarie,fortemente volute da NIKI e osteggiate inutilmente dai mammasantissima, il pd abbia "consigliato"il candidato da preferire.Azone di indubbia impronta berlusconiana!Il presente ed il futuro della sinistra(quella vera)è Vendola e Serracchiani:persone solari,limpide e non legate al carrozzone del vecchio modo di far politica.NIKI ha dato dimostrazione di saper governare conciliando ecompattando una coalizione pugliese eterogenea;ha certo commesso qualche errore(tedesco-lady asl),m non ha esitato un attimo ad esautorare gente "chiacchierata"
    Tony Cannone,pugliese di Barletta

    RispondiElimina