Agenda

Sabato 13 Gennaio 2018, Spettacolo teatrale e musicale in occasione dell'uscita del romanzo Carla senza di Noi, Graphofeel Edizioni, Libreria Ubik – Via Adige 2, Monterotondo (RM) - Ingresso libero

1992 – 2010: Da Tangentopoli ad oggi

English

Storie e Notizie N. 118

La Storia:

Il mio nome è Italia.
Lo so, è un nome impegnativo, carico di significati.
Il fatto è che i miei genitori sono sempre stati fissati con la geografia.
Tuttavia, non mi posso lamentare, poiché di questi tempi è andata sicuramente peggio a mia sorella Tanzania e mio fratello Senegal...
Sono nata nel 1992 e quest’anno compierò diciotto anni.
Finalmente sarò maggiorenne.
Finalmente potrò votare!
Che anno, quello della mia nascita, quanti eventi importanti, su cui meditare.
Come lo scioglimento definitivo dell’Urss, la firma del Trattato di Maastricht, le uccisioni di Falcone e Borsellino e l’inizio di Tangentopoli.
Io non ho ancora deciso per chi voterò.
Sto ancora riflettendo, ma sono molto preoccupata a causa di quello che sta succedendo in questi giorni nel mondo della politica.
Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, afferma che adesso le cose sono diverse dall’anno della mia nascita, anche perché prima si rubava per il partito e oggi chi lo fa è solo un ladro.
Sarà, forse ha ragione lui.
In fondo, dopo tutti questi anni, nella politica italiana c’e stato un notevole rinnovamento…


A chi, in quegli anni bui, sono stati fatti dei torti è stata resa giustizia…



Chi appariva in tv grazie ad una violazione delle regole democratiche, ha visto la legge trionfare…



Ma soprattutto, il mio paese, che allora vedeva il proprio nome macchiato nel mondo per gli scandali dei suoi politici, oggi gode di ben altra fama…


Il mio nome è Italia.
Lo so, è un nome impegnativo, ma è il mio.
Non posso cambiarlo.
Posso solo fare del mio meglio perché sia quello di una persona per bene.
Sono nata nel 1992, un anno denso di avvenimenti importanti.
Quest’anno divento maggiorenne e voterò per la prima volta.
Non so se i politici di adesso siano diversi da quelli dei tempi di Tangentopoli.
Di una cosa però sono certa.
Se voglio che oggi il mio paese sia migliore di quello di ieri, devo fare qualcosa che i miei genitori non hanno mai avuto il coraggio di fare…


Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.

Il popolo e la tragica storia d'Italia, Sabato 20 marzo 2010 a Roma.

Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

Commenti