In stato vegetativo paziente parla: ecco cosa ha detto

English

Storie e Notizie N. 111

La Storia:

Un paziente in stato vegetativo da cinque anni è riuscito a comunicare grazie ad uno speciale scanner per il cervello.


In esclusiva per il blog, ecco le prime risposte che ha dato alle domande dei ricercatori:

Ricercatore: Come va?
Paziente: Secondo lei?!
Ricercatore: Eccezionale! Possiede ancora il dono dell’ironia. E’ straordinario. Scriva, signorina.
Assistente: Sì, professore.
Ricercatore: Caro, si ricorda come si chiama?
Paziente: Caro, sono in stato vegetativo, mica ho l’alzheimer…
Ricercatore: Grande, ancora ironia! Scriva, signorina.
Assistente: Sì, dottore.
Paziente: ?
Ricercatore: Senta, si rende conto che sta parlando usando il cervello?
Paziente: E lei si rende conto che invece apre bocca e gli da fiato?!
Ricercatore: Spettacolare, ha ancora il senso dell’umorismo! Scriva, signorina, scriva tutto, mi raccomando.
Assistente: Certo, dottore.
Paziente: ??
Ricercatore: Ascolti, è contento che in tutto questo tempo nessuno le abbia staccato la spina?
Paziente: Non saprei, ma adesso che ho conosciuto lei sto valutando seriamente l’ipotesi…
Ricercatore: Sbalzi d’umore, com’era prevedibile. Prenda nota, signorina.
Assistente: Sicuro, dottore.
Paziente: ???
Ricercatore: Un’altra curiosità: molte persone uscite da uno stato comatoso hanno rivelato di aver fatto esperienze particolari, tipo visioni di strane entità o parenti morti. Le è mai capitato qualcosa di simile?
Paziente: See… ho visto mia nonna che volava a cavallo di un aspirapolvere…
Ricercatore: Incredibile, stavolta il Nobel non me lo leva nessuno! Scriva, signorina, non si perda nulla!
Assistente: ?
Ricercatore: Ascolti…
Paziente: No! Basta con queste domande idiote. Risponda lei, invece: cinque anni fa, quando mi sono ammalato e sono finito in coma, aveva appena vinto le elezioni Romano Prodi. Il centro sinistra l’ha poi fatta la legge sul conflitto di interessi?
Ricercatore: No…
Paziente: Lo sapevo! Lo sapevo, io! Ma almeno ci stanno lavorando?
Ricercatore: No… il fatto è che Prodi non è più presidente del consiglio…
Paziente: E chi è, allora? Ancora D’Alema?!
Ricercatore: No…
Paziente: Veltroni?! Ma non doveva andare in Africa?
Ricercatore: No, neanche Veltroni…
Paziente: Scusi, ma oggi chi è a capo del governo?
Ricercatore: Silvio Berlusconi.
Paziente: Cos’è, uno scherzo, forse?
Ricercatore: No, nessuno scherzo. E poi, cosa avrebbe in contrario? Noi amiamo Silvio!
Il ricercatore esce indignato.
Paziente: E questo che cazzo vuol dire? Ma dove sono ricoverato? Ad Arcore?!
Assistente: Si calmi, il dottore è uscito…
Paziente: Chi è lei? La signorina che prendeva appunti?
Assistente: Sì.
Paziente: Ecco, la prego, scriva questo: non perdete tempo a cercare di risvegliarmi.
Assistente: Perché?
Paziente: Perché se in Italia c’è ancora Berlusconi al governo vuol dire che ci sono milioni di persone da svegliare prima di me…



Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.

Storie e Notizie, lo spettacolo: Venerdì 12 Febbraio 2010 a Roma.

Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

2 commenti:

  1. Tu sai che non so scrivere bene, ma soltanto devo dirti che questo che hai scrito è una meraviglia!!
    Veramente sono mille le persone che ancora sono in stato vegetativo e devono svegliarsi.
    Al meno tu sei una eccezione.
    un bacio
    susy

    RispondiElimina