Berlusconi incubo per sinistra in tv e ora anche al cesso

English

Storie e Notizie N. 145

Silvio Berlusconi, grazie alla sua personalissima idea di par condicio, appare ormai ovunque in tv. Nonostante le numerose polemiche dopo il suo intervento ad Uno Mattina, ecco che il premier telefona al Tg5, per fare questa angosciante dichiarazione: “La sinistra, da 16 anni a questa parte, ha un solo grande incubo e grande collante: questo incubo si chiama Silvio Berlusconi… Io provo ad essere questo incubo…”

La Storia:

L’inquietante fatto che vi sto per raccontare è accaduto ad Esterina Moreschi, già apparsa su questo blog.
Si tratta di una persona schietta, diretta, con una radicata avversione per eufemismi ed aggettivi politicamente corretti.
Per fare un esempio, a chi la definisce anziana o non più giovanissima, lei ribadisce di voler essere al contrario chiamata semplicemente vecchia.
Non solo mi ci sento vecchia, dice, ma lo sono.
Dentro e fuori.
Esterina ha ottenuto la pensione anticipata per motivi di salute, in quanto soffre di narcolessia acuta.
Tuttavia, il suo vero problema sanitario è dovuto ad una seria malagevolezza, come dire, in fase evacuatoria.
Ella, al mio posto, vi direbbe che fa fatica a cacare, ecco.
Che volete farci, è fatta così, non ha peli sulla lingua.
Come tutti quanti i telespettatori, anche lei sta seguendo più o meno distrattamente le schermaglie politiche nostrane che ci stanno accompagnando alle elezioni regionali di questo fine settimana.
Esterina non ha un orientamento preciso.
Molto tempo addietro votava democrazia cristiana.
In seguito a tutte le accuse piovute sull’allora partito di Andreotti e soprattutto su quest’ultimo si è pian piano spostata in quel limbo di cittadini che non vanno a più a votare.
Alla stregua di molti italiani, vede la politica come qualcosa di lontano, che sta lassù, ad occuparsi di noi e al massimo entra nello schermo della tv.
Tv che è ormai divenuta la sua migliore amica.
Tipico.
Nondimeno, contrariamente al luogo comune che vede le signore attempate fissate con le soap opera, Esterina si appassiona con i film d’azione, in particolare quelli in cui ci sono botte e cazzotti.
La nostra adora vedere la gente picchiarsi e da quando questo accade anche dal vivo in molti talk shows, segue anche questi in fervida attesa che scatti la rissa.
Per questo motivo non ha gradito affatto la chiusura di Anno Zero e degli altri programmi di approfondimento.
Per la stessa ragione, se prima gli era indifferente, ora ha maturato una crescente avversione per il premier, indicato dai più come il primo responsabile dello spegnimento delle suddette trasmissioni.
Ora, si da il caso che mentre Santoro e compagnia si sono ormai trasferiti sul web e nelle piazze, Silvio Berlusconi imperversa da una rete all’altra con i suoi interventi.
Cosicché, quando Esterina, ascoltando il Tg5, se l’è visto apparire ancora una volta attraverso l’ennesima telefonata ha avuto una vera e propria crisi di nervi.
Cercate di capirla.
Se qualcuno ti irrita particolarmente, vederlo sbucare ovunque non fa che aumentare la tua repulsione.
Repulsione che però oggi ha compiuto il miracolo.
Esterina si è talmente alterata che ha spento la tv ed è corsa al bagno per fare finalmente quella grossa.
Si è tirata giù la gonna con estrema fiducia e si è seduta sul gabinetto convinta di riuscire a liberarsi una volte per tutte.
Stava quasi per farcela quando una inconfondibile voce ha infranto la liturgia di quel meraviglioso idillio tra lei e il suo sofferente deretano.
No…
Lui?
Anche qui?!
La vecchia ha guardato inorridita il fondo del water e ha visto il volto di Silvio sorridente, che le chiedeva il suo voto contro il partito dei pm e la sinistra giustizialista.
Oh, sono trascorsi pochi secondi ed Esterina ha fatto la cacca più grande della sua vita!



Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.

Storie e Notizie, Sabato 27 marzo 2010 a Ferrara.

Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

Commenti