Ciancimino, palle Berlusconi in mano a Dell'Utri: storia di sesso?

English

Storie e Notizie N. 181

Ormai è diventata cosa normale.
Come la marea di petrolio nel golfo del Messico e il terremoto ad Haiti, come i casi di pedofilia nella chiesa cattolica e l’ennesima figuraccia che gente come il ministro Bondi fa fare al nostro paese nel mondo.
Se ne parla un giorno, due e poi viene tutto divorato da quel mostro chiamato assuefazione.
Pare che ieri sera ad Anno Zero, Massimo, figlio di Vito Ciancimino, abbia detto: “Non dobbiamo dire che Berlusconi sia mafioso. Semmai che c'è qualcuno che ha in mano le palle di Berlusconi. Questo è Dell'Utri”.
Sui quotidiani la notizia, ove è presente, è un trafiletto in fondo pagina.
L’associazione di parole mafia Berlusconi non tira più, dal punto di vista del marketing.
E cos’è che va e sempre andrà in Italia più di ogni altra cosa? Cosa batte perfino il calcio negli interessi del popolo italico? Per questa ragione, non posso che chiamare in causa la ormai celeberrima sessuologa statunitense di origini italiane Lisa Pointgee, già interpellata riguardo a presunte relazioni sessuali da lei analizzate tra il nostro Premier e rispettivamente Fini, Putin e Scajola.

La Storia:

A: Dott.ssa Pointgee, salve! Non potevo non invitarla oggi.
L: Perché?
A: Be’, mi sembra ovvio. Ha sentito le parole di Ciancimino Jr. su Berlusconi e Dell’Utri?
L: Sì, le ho sentite.
A: Ecco, conoscendola, mi dirà sicuramente che tra i due c’è una storia di sesso…
L: No, nessuna storia di sesso tra Berlusconi e Dell’Utri.
A: Come? Con Fini, Putin e Scajola sì e con Dell’Utri che gli tocca le palle no?
L: No, non vedo alcuna implicazione di tipo sessuale in tutto ciò.
A: Mi perdoni, ma sono perplesso, anzi stupito. D’altronde lei riesce sempre a sorprendermi. Che fa stasera?
L: Prego…?
A: No, niente, scherzavo. Dicevo che sono colpito dalla sua posizione. Mi sarei aspettato, che so, una relazione genitale tra il nostro presidente del consiglio e Dell’Utri…
L: Relazione genitale? No, nessuna relazione genitale. Le ho detto che tra i due l’eros non c’entra.
A: E’ sicura?
L: Certo che sì. Le ricordo che sono un’esperta in materia.
A: No, perché finora ha visto sesso dappertutto, e quella mano stretta sui testicoli, quel contatto…
L: Sì, capisco cosa intende. Indubbiamente gli elementi ci sarebbero tutti, ma in questo caso sono sicurissima che il sesso non c’entri.
A: Non capisco come fa ad essere così convinta. Ha visto del torbido perfino negli accordi nucleari tra il premier e Putin ed ora che c’è una mano sui coglioni non ci legge nulla?
L: Sempre se sia vero…
A: Come?
L: Sempre se sia letteralmente vero quel che ha detto Massimo Ciancimino, cosa di cui dubito fortemente.
A: In che senso letteralmente?
L: Senta, mi sembra ovvio che quella di Ciancimino sia una metafora.
A: Lei dice?
L: E’ chiaro che quando il figlio di Don Vito afferma che Dell’Utri tiene per le palle Berlusconi intende che ha in pugno quest’ultimo, che lo comanda. Cioè vorrebbe dire che il governo del vostro paese da circa quindici anni è controllato dalla mafia.
Mi sembra più credibile questo che tra i due ci sia una storia di sesso…



Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.

Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

Nessun commento:

Posta un commento