Agenda

Sabato 13 Gennaio 2018, Spettacolo teatrale e musicale in occasione dell'uscita del romanzo Carla senza di Noi, Graphofeel Edizioni, Libreria Ubik – Via Adige 2, Monterotondo (RM) - Ingresso libero

Crisi in Grecia, Popoli d’Europa sollevatevi

English

Storie e Notizie N. 173

Inizia oggi in Grecia uno sciopero generale di 48 ore per protestare con il piano definito di austerità messo in atto dal governo di Papandreou.
In concomitanza, ecco un fatto che credo sia particolarmente simbolico: il sindacato comunista Pame, il Fronte militante di tutti i lavoratori – vicino al Partito comunista greco – ha occupato l’Acropoli ed alcuni manifestanti hanno issato uno striscione con su scritto: “Popoli d'Europa sollevatevi”.
Oh, quanto mi piace questa frase.
Sapete perché? Perché dice sollevatevi? Perché tale verbo stimola il mio animo ribelle perennemente in ebollizione?
Forse.
Ma ancora di più apprezzo qualcuno che parli di popoli d’Europa e non sempre Stati, Governi e soprattutto Banche…

La Storia:

Popoli d’Europa, sollevatevi!

Popoli d’Europa, chiudete la tv e sollevatevi da quelle tombe travestite da poltrone.
Perché voi siete l’Europa.
Voi siete l’Italia, la Grecia, la Germania, la Francia e tutti gli altri.
Loro sono solo quelli che ne hanno brevettato il nome.
Loro sono solo quelli che hanno capito prima come usarlo.
Loro sono solo quelli che scapperanno per primi quando la nave affonderà.

Popoli d’Europa, spegnete il motore che vi incatena l’uno dietro l’altro e sollevatevi da quelle prigioni travestite da automobili.
Perché voi siete l’Europa che cammina, che lavora, che combatte ogni giorno.
Voi siete il motore, non quello sotto il cofano.
Ma sono loro a viaggiare, non voi.
Sono loro che decidono la velocità a cui andare, non voi.
Sono loro che arrivano al traguardo, mai voi.

Popoli d’Europa, staccate quel maledetto cellulare dall’orecchio, fatelo in mille pezzi e sollevatevi da questa schiavitù travestita da libertà.
Perché voi siete quelli che devono parlare tra loro, faccia a faccia, ovunque.
Voi dovreste essere intercettati, voi dovreste essere coloro i quali diranno le parole capaci di far cadere il castello di carte truccate che vi hanno costruito intorno.
Loro non hanno mai avuto nulla di interessante da dirvi.
Loro non hanno mai avuto bisogno di dirvi la verità.
Loro sono solo un ottimo bluff.

Popoli d’Europa, almeno per oggi, spegnete anche questo pc e sollevatevi.
Uscite di casa, correte in strada e nelle piazze, e non perché qualcuno vi ha invitato a farlo sul web.
Ma perché quella strada e quelle piazze sono vostre.
Voi siete quelli che le avete costruite.
Voi siete quelli che ne pagano ogni giorno il prezzo.
Loro sono solo quelli che ve l’hanno rubate…

PS: Adesso qualcuno dirà che sono comunista…



Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.

Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

Commenti