Ddl intercettazioni ha la fiducia: test per elettori PdL

English

Storie e Notizie N. 200

A meno di improbabili sorprese, da un momento all’altro il governo Berlusconi incasserà per la 34esima volta il voto di fiducia su un proprio decreto.
Il voto o questione di fiducia è uno dei numerosi strumenti a sua disposizione.
Fa parte del suo potere.
Anzi, Potere con la p maiuscola, visto che stiamo parlando del governo di un paese.
Se poi ci aggiungiamo tutti gli altri poteri, derivanti dai molteplici interessi con cui il premier non si sente per nulla in conflitto, la p diviene colossale.
Inoltre, se riflettiamo sulle conseguenze di tutte le indispensabili leggi che in questi anni Berlusconi ha fatto approvare, siamo noi a scomparire innanzi a quella p.
Noi cittadini diventiamo sempre più piccoli di fronte al fare del governo, in tutt’altre faccende affaccendato piuttosto che occuparsi dei veri problemi del paese.
Certo, qualche sostenitore del Berlusca potrà contraddirmi, ritenendomi fazioso, di parte, non obiettivo.
E allora mi chiedo: ma i cittadini normali fedeli al PdL che cosa ci guadagnano con il decreto intercettazioni? Ecco allora un test in 7 domande per il berlusconiano medio...

La Storia:

Dai sette punti del ddl intercettazioni:

1. Gentile elettore del PdL, ti informo che grazie a questo prezioso decreto, dopo 75 giorni di intercettazioni, il pm potrà chiedere successive proroghe di 3 giorni. Pensi che ciò farà diminuire il numero dei disoccupati in Italia?

2. Le intercettazioni ambientali (con le “cimici”) si potranno effettuare anche senza il rischio di imminente reato – non in luoghi privati – per 3 giorni. Credi che questo farà abbassare il prezzo della benzina?

3. È confermato il divieto per i mezzi di informazione della pubblicazione delle intercettazioni prima dell’udienza preliminare, con pesanti sanzioni per giornalisti ed editori. Gli atti giudiziari (come un’ordinanza d’arresto) potranno essere pubblicati solo “per riassunto”. Ritieni che ciò farà aumentare le misere pensioni che prendono gli anziani?

4. La sostituzione del pm che violi il segreto istruttorio è eventualmente decisa dal procuratore e non obbligatoria. Sei sicuro che ciò farà avere alla scuola insegnanti più preparati ed edifici più sicuri?

5. È soppresso il divieto di intercettare i membri dei servizi segreti. Sei convinto che questo ti darà assistenza sanitaria e ospedali più efficienti e meno cari?

6. Sulla ripresa dei processi, deciderà il presidente di Corte d’Appello, e le parti non possono opporsi. Vedi questo come un importante contributo al raggiungimento di una società italiana più meritocratica?

7. Le nuove disposizioni si applicano ai procedimenti in corso, ma rimangono valide le intercettazioni fatte a quel momento. Insomma, pensando ai veri problemi con cui la gente comune ha a che fare ogni giorno, pensi che sia questo il motivo per il quale hai votato Berlusconi e i suoi alleati?

Valutazione:
- Se non hai risposto ad alcuno dei quesiti, vedo per te una luce alla fine del tunnel.
- Se hai risposto ad almeno uno dei quesiti, sei tu la mente fragile, non l’abruzzese giustamente incazzato.
- Se hai risposto sì a tutti sei Emilio Fede.



Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.

Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

Commenti

  1. Io sono "abbruzzese" e i torni contano!

    RispondiElimina
  2. laleggenoneugualepertutti suggerisce :

    se oltre ad aver risposto si a tutte le domande continui a fare senso di assenso con la testa si ha davanti l'erede di mozolini ...

    RispondiElimina
  3. L'erede? Perché, avrà pure un erede?!

    RispondiElimina

Posta un commento