Berlusconi è Cesare, ecco le prove

English

Storie e Notizie N. 225

Leggo oggi che i giornali riportano una notizia la quale oscura ancora una volta il nome di Silvio Berlusconi.
A quanto affermano alcuni di questi quotidiani, una nota informativa dei carabinieri associa lo pseudonimo Cesare, individuato nelle intercettazioni sulla nuova loggia segreta P3, al nostro presidente del consiglio.
D’altronde, se Berlusconi è implicato, chi avrebbe potuto essere se non Cesare?
Er cotica? O’ zozzo? Er cipolla?
Andiamo, su.
Se non è Silvio, chi potrebbe essere il Cesare che nelle intercettazioni viene citato come il capo?
D’altronde, io ho pure le prove che Berlusconi sia Cesare...

La Storia:

Berlusconi è Cesare.
Nel De bello Gallico Cesare in persona ha scritto: “Gli uomini credono volentieri ciò che desiderano sia vero.
Cavolo, è lui, dai!
Un milione di posti di lavoro, meno tasse per tutti, città più sicure… è lui senza ombra di dubbio.
I nemici avrebbero avuto la vittoria se avessero avuto chi sa vincere”, ha affermato sempre Cesare secondo Plutarco, nella biografia a lui dedicata.
Ora, ditemi se questa non calza al pennello con il Pd!
Cesare Berlusca lo ha capito fin dall’inizio e ci ha marciato per quindici anni.
A mio modesto parere, la cosa triste è che i suoi nemici non hanno ancora oggi trovato chi sa vincere…
La seguente, poi, è di un’attualità straordinaria: “Amo il tradimento, ma odio il traditore.
Il traditore…
Chi sarà mai?
Questo mi ricorda quella barzelletta in cui c’è Gesù che dice: “Qualcuno tra voi mi tradirà…”
Giuda con tono innocente fa: “Sarò forse io?”
E Gesù gli risponde facendogli il verso: “Saro forse io? Sarò forse io?!”
Vabbe’, ascoltata a voce e soprattutto dall’inizio vi assicuro che fa ridere.
Ma sentite cosa ha scritto di Cesare Marco Tullio Cicerone: “La moltitudine ignorante se l'era conquistata coi doni, le costruzioni, le elargizioni di viveri e banchetti. I suoi li aveva acquistati con premi, gli avversari con manifestazioni di clemenza, insomma aveva dato ad una città, ch'era stata libera, l'abitudine di servire, in parte per timore, in parte per rassegnazione…
Se non avessi premesso che si trattava di Cesare, a chi avreste pensato se non a lui?
Sopportava malissimo il difetto della calvizie per la quale spesso fu offeso e deriso”, dice di Cesare Gaio Svetonio Tranquillo. “Per questo si era abituato a tirare giù dalla cima del capo i pochi capelli…
No, dico, queste sono prove, signori miei.
Cesare e Berlusconi sono la stessa persona.
Ora, Cleopatra lo ha lasciato.
Non resta da vedere chi sarà Bruto…


Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



13 commenti:

  1. Alessandro sei MAGNO!
    Avevo già scritto da qualche parte che ero in attesa del destinatario della frase.....TU QUOQUE.....credo che quanto prima lo conosceremo,anche se i comprimari della vicenda Italia resteranno nell'ombra,coperti dall'omertà dei molti complici e collusi che hanno goduto dei favori del Cesare futuro duce....

    RispondiElimina
  2. Cesare però (quello vero), era un vero imperatore, che ha governato un vero impero. Qui invece abbiamo uno sgorbio nanerottolo complessato che ha raggiunto il potere solo grazie ai suoi soldi e agli appoggi mafiosi, e che ha governato un popolino credulone...
    Se permetti, caro Alessandro, il confronto è discutibile.
    Io lo avrei paragonato al Pinguino di Batman: grottesco, nanetto, megalomane, ladro, isterico, mafioso, brutto.

    RispondiElimina
  3. Se qualcuno mi fornisce una "sica" mi offro volontario per fare il Bruto della situazione...

    RispondiElimina
  4. BERLUSCONI E' DIO, MA IO, PER FORTUNA, SONO ATEO

    RispondiElimina
  5. Simpatico ritratto documentato con riferimenti appropriati. Il problema amico mio non è Cesare, ma i 14 milioni di teste di cazzo che lo votano.

    RispondiElimina
  6. Io sono antiberluska nel sangue.Ma paragonare Cesare allo psiconano à alquanto avventato.Non dimentichiamo che Cesare era un genio mentre Berluska è solo un palazzinaro che si è arricchito con la Mafia.

    RispondiElimina
  7. i danni creati con la rivolta, dai sessantottini, cosi venivano chiamati, ha dato i suoi frutti. creando una massa di debosciati,dalla classe dirigente ,alla massa rimbambita,che pende dalle loro stronzate,più ne sparano e più vengono osannati. c'era più dignità quando andava di moda il detto beata ignoranza. visto che i laureati e i diplomati di oggi, si fanno prendere per il culo,da questi mascalzoni. annullando tutti i sacrifici fatti, da quegli ignoranti semi analfabeti,che anno ricostruito L'ITALIA,con la speranza di un domani migliore. per le generazioni ha venire, una volta sconfitta l'ignoranza. ma ci siamo sbagliati. VITTORIO

    RispondiElimina
  8. se non c'era craxi che aveva creato un associazione a delinquere insieme al nano
    attuttora il nano non saprei come se la caverebbe

    RispondiElimina
  9. Che prove ! Che prove !
    O dovrei dire supposizioni ?
    O congetture ???

    RispondiElimina
  10. secondo me,se ci fosse la lega a governare,di berlusconi e company rimarrebbe solo un ricordo.P.s.tengo a precisare comunque che forse e'meglio aspettare,tanto prima o poi tremonti litighera'con cesare e quella sara'la goccia.Gianni

    RispondiElimina
  11. attilio da arcore16 luglio 2010 20:33

    povero vecchio patetico.. c'è pure qualche sodale (complice ?) che per farlo godere lo chiama napoleone !!! D'altra parte alla sua età in quale altro modo potrebbe divertirsi ???

    RispondiElimina
  12. Vercingetorige17 luglio 2010 06:54

    Apprezzo L'articolo che è geniale ed i commenti, molto personali.
    Ritengo comunque che l'oggetto del contendere sia di dimensioni molto molto più ridotte di quanto sembra. E' divertente paragonarlo a Cesare, ma questi fu un immenso nel suo tempo, il puffo è immenso nell'inutilità e ce lo dimostra la scarsa considerazione della stampa e della politica estera. Dovunque va è solo sceneggiata. Si, viene rispettato, certo, ma di lui sono più considerate le gags che quello che rappersenta. Ma anche dei politici nazionali, nessuno li considera perchè sono la conseguenza del satrapo, che nel suo paese è considerato una divinità perchè chi lo vota lo ammira. Di questo ogniuno ha una idea personale.

    RispondiElimina
  13. Mi piace questo articolo, i filoberluschini vanno convinti con reali esempi (vi prego fatene tanti), infatti anche in questo caso possono leggere l'articolo ma non riusciranno mai ad intervenire per dare una controprova. Vorrei quindi iniziare col dare un piccolo contributo: [vogliam fare due conti sui militari che ha impiegato davanti alle sue sedi? compreso via del plebiscito a Roma? - i filoberluschini che prendono il bus per recarsi al lavoro vedono il trambusto che c'è ogni giorno da circa due anni in quella via? - mettiamo 10 carabinieri, quanto ammonta al mese?]. Nulla in contrario verso la rispettabile arma dei Cc,costituita da gente semplice ed onesta come tutti noi che lavora e si sforza ad arrivare a 3/4 del mese. GeDonat

    RispondiElimina