Pacchetto sicurezza 2010: prostitute brutte e vecchie via dalla strada

Storie e Notizie N. 272

Leggo stamani che il Consiglio dei Ministri ha approvato il recente pacchetto sicurezza ideato da Maroni, suddiviso in un decreto legge e un disegno di legge, in breve ddl.
Gli innovativi punti cardine sembra che siano l’allontanamento coatto dei cittadini comunitari non in regola, l’agenzia per il nucleare e soprattutto l’introduzione di norme più severe contro la prostituzione in strada.
Sono persuaso che il cittadino destrorso non potrà che approvare tali iniziative, tipiche di un paese governato da una coalizione conservatrice, tradizionalmente rigida e intransigente di fronte a tematiche come la legalità e giustappunto la sicurezza.
Il problema o farsa che dirsi voglia, è che tutto questo va cablato sulla nostra realtà.
La legalità e la sicurezza devono essere un valore uguale per tutti.
Altrimenti, arriva una telefonata dall’alto e ogni legge va a farsi benedire.
Ecco quindi il pacchetto sicurezza reale, adattato alla situazione odierna…

La Storia:

I punti salienti del pacchetto sicurezza reale 2010, con le annotazioni omesse dai media nostrani:

Sull'allontanamento coatto dei comunitari non in regola:

Maroni: “La direttiva europea sulla libera circolazione prevede che lo straniero non possa risiedere oltre tre mesi in un Paese se non ha reddito, lavoro e dimora adeguati, ma manca la sanzione per chi non è in regola. Attualmente è previsto l'arresto per il comunitario che non ha rispettato l'ordine di allontanamento del questore per imperativi motivi di sicurezza pubblica, ma è una sanzione inefficace che non viene mai eseguita. Noi puntiamo invece ad allontanare dall'Italia chi non adempie entro 30 giorni all'ordine del questore”.
Nota: Se il cittadino comunitario è di sesso femminile, avvenente e procace d’aspetto, consultare prima l’agenzia di Lele Mora.

Sull’Agenzia per il nucleare:

Il Consiglio dei ministri ha deciso i nomi dei componenti del consiglio direttivo dell'agenzia per la sicurezza nucleare. Alla presidenza, su indicazione della presidenza del Consiglio dei ministri, vi sarà Umberto Veronesi. Gli altri componenti sono Maurizio Cumo e Marco Enrico Ricotti, indicati dal ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani, e Michele Corradino e Stefano Dambruoso, indicati dal ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo.
Nota: Altri nomi si beccheranno gli eterni e succosi appalti per i presunti impianti, ma non saprete mai da chi saranno indicati.

Sulla sicurezza delle strade…

Al centro un giro di vite contro la prostituzione: si va verso l'allontanamento coatto delle prostitute che lavorano in strada. L'obiettivo è quello di poter rimpatriare le meretrici che non ottemperano al foglio di via.
Nota: A tutti gli agenti sul territorio, prima di prendere qualsiasi provvedimento contattare i responsabili della scorta del presidente del consiglio. C'è il rischio di imbattersi in una delle numerose nipotine di Mubarak.



Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su FriendfeedCondividi su Google

Commenti

  1. Si ma quando sarà applicabile questo pacchetto sicurezza?

    RispondiElimina

Posta un commento