Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2011

Tra Piano Bipartisan Berlusconi e Ammucchiata D'Alema meglio Rivoluzione

English

Storie e Notizie N. 320
D’Alema e Berlusconi. Berlusconi e D’Alema. Ve la ricordate la bicamerale del 1997? Dai, quell’inquietante forma di inciucio quanto mai profetica tra D’Alema e Berlusconi, proposta tra l’altro dal primo. Come passa il tempo. Cioè, il tempo passa, ma la fame di inciuci da parte dei due geniali statisti non è mai sazia. Fatto - a mio modesto parere - assolutamente non casuale, due interventi molti affini ricoprono le prime pagine dei maggiori quotidiani, oggi: quello di Massimo D’Alema e quello di Silvio Berlusconi. L’attuale presidente del Copasir, in una intervista su La Repubblica, in previsione di elezioni anticipate lancia un appello ad un ideale schieramento, un'alleanza che oltre al Pd comprenda anche il Terzo polo, l’Italia dei Valori e la sinistra radicale, per proporre ai cittadini un governo di responsabilità nazionale. Quasi nello stesso tempo, il migliore amico della nipote di Mubarak scrive una lettera al Corriere della sera e offre al leader del…

Berlusconi, manifestazione PdL in piazza contro giudici 13 febbraio: adesioni eccellenti

English

Storie e Notizie N. 319
Se non avessi la più pallida idea del paese in cui viviamo oggi e, soprattutto, da che razza di individui è governato, leggendo le notizie del giorno penserei quasi sempre a delle burle. In altre parole, invece che uno stato la cui immagine viene degradata quotidianamente dai suoi cosiddetti leaders, vivremmo in una nazione guidata da una banda di mattacchioni, dediti a far di tutto per strappare una risata ai cittadini. Così, all’estero direbbero: l’Italia, che paese simpatico, dove regna l’allegria e le boutade fioccano. Il problema è che la notizia che leggo stamani pare non essere uno scherzo: il Popolo della Libertà sta preparando una manifestazione per il 13 febbraio contro i giudici colpevoli di attaccare impunemente Silvio Berlusconi. Guardate, spero vivamente che la cosa venga presto smentita, altrimenti, una volta che una tale barzelletta farà il giro del mondo, si leveranno risate difficili da dimenticare nel prossimo futuro. Ad ogni modo, a prescin…

Il Giornale e metodo Boffo con Ilda Boccassini: Premio Pulitzer!

English

Storie e Notizie N. 318
Dopo questo post, non mi si dica che non sono obiettivo. Quel che è giusto è giusto. Quando c’è da riconoscere i meriti anche di chi solitamente disapprovo, non mi tiro indietro. Sebbene controvoglia, devo ammettere la mia sincera ammirazione per l’articolo apparso quest’oggi su Il Giornale, il quotidiano della famiglia Berlusconi. Il titolo è suggestivo: “Amori privati della Boccassini”. Il sagace pezzo è praticamente incentrato su un geniale scoop riguardante il magistrato Ilda Boccassini, procuratore aggiunto presso il tribunale di Milano, tra gli accusatori nelle recenti indagini sul conto del presidente del consiglio. All’interno viene messo a nudo il passato della signora in questione, un passato torbido. Difatti, udite udite, nel 1982 - ventinove anni fa - la Boccassini fu vista in atteggiamenti amorosi con un giornalista di Lotta Continua! Da lì vengono ovviamente sottolineate le contraddizioni del magistrato, reo di frugare oggi nella vita privata del pr…

Bunga Bunga Berlusconi: serate Arcore per la difesa, ecco le foto

English

Storie e Notizie N. 317
Tutte le signore erano simpaticamente rispettose e ossequiose nei confronti del Presidente. Non ricordo nessuna che gli desse del Tu. Essendo un cronista ho notato che girava molta Coca-Cola light, acqua minerale e qualche amaro. L’unico che ha bevuto una vodka sono stato io. Il premier era molto simpatico e corretto, raccontava episodi della sua vita, le sue esperienze a Parigi, ogni tanto cantava canzoni…”. Questo brano è tratto da una delle dichiarazioni fatte da uno dei circa trenta testimoni in mano a Ghedini e Piero Longo, a difesa di Berlusconi nel caso Ruby. Nello specifico si tratta di Carlo Rossella, presidente di Medusa film. Come dire, una voce imparziale. Leggo che questo è più o meno il tenore delle altre testimonianze. Tutto ad un tratto mi sorge un dubbio. E se fosse tutto vero? Oddio… E se tutto questo scandalo fosse solo il frutto della macchinazione dei giornali di sinistra e dei magistrati prevenuti? No, perché se le carte in mano a Ghedini so…

Prima di Lerner Berlusconi ha telefonato a una famiglia

English

Storie e Notizie N. 316
Ormai inizia a farmi pena. Ma ve lo immaginate? Un vecchio di settantaquattro anni, seduto in poltrona con il plaid sulle gambe, che fa zapping tra i canali in cerca di trasmissioni che parlano male di lui, per poi telefonare e cercare di intervenire. Lo so, è un’immagine triste per un capo di governo, ma questa è la realtà. E’ una storia triste. Per questo non resta che riderci su. Molti non sanno - ecco il nuovo scoop - che Berlusconi, prima di chiamare Lerner ieri sera e fare l’ennesimo show, ha sbagliato numero e ha telefonato ad una famiglia, una come tante. E dato che si era preparato il discorsetto, prima di rendersi conto dell’errore, è partito a raffica…
La Storia:
“Pronto?” fa Paolo, dieci anni. “Buonasera, mi hanno chiamato a sintonizzarmi sull'Infedele…” “Pronto?” ripete il bambino. “Chi parla?” “Sto vedendo una trasmissione disgustosa!” Mario, operaio in cassa integrazione, raggiunge il figlio e si impadronisce della cornetta. “Sì, chi è?” fa l’uomo. “U…

In Italia violenza razzista xenofoba e politica ostile

Dall'odierno Report sull'Italia da parte di Human Rights Watch:
La violenza razzista e xenofoba e la discussione politica ostile è rimasto un problema pressante. Numerosi paesi hanno espresso preoccupazione per il razzismo e la xenofobia in Italia durante l’Universal Periodic Review del mese di febbraio presso il Consiglio dei Diritti Umani (HRC). Rom e Sinti hanno continuato a subire alti livelli di discriminazione, povertà e condizioni di vita deplorevoli. L'Italia ha proseguito nel deportare sospetti di terrorismo in Tunisia, nonostante il rischio di maltrattamenti, persistenti interventi della Corte Europea, e la condanna da parte del Consiglio d'Europa. Il Comitato europeo per la prevenzione della tortura ha dichiarato in un rapporto di aprile che l'Italia ha violato il divieto di respingimento quando i migranti intercettati in barca cercano di raggiungere l'Italia e li ha rimandati in Libia senza verificare la presenza di persone che necessitano di protezion…

Ingiuste intercettazioni

Il nuovo articolo 315-bis del codice di procedura penale: i PM non competenti non possono autorizzare intercettazioni. L’indennizzo di 100 mila euro vale nel caso di imputati intercettati e poi prosciolti, ma anche di cittadini le cui intercettazioni siano pubblicate sui giornali. A pagare saranno gli stessi pm, con validità retroattive.
Traduzione: Tentata vendetta con estorsione ai danni dei PM di Milano.


Condividi questo articolo:

Vescovo Mattiazzo Larussa e Matteo Miotto: eroi e ignoranti

English

Storie e Notizie N. 315
Non credo che il vescovo si offenderà se dico che è un ignorante. Nel senso che ignora quel che accade laggiù”. Così ha replicato il ministro Ignazio Larussa al vescovo di Padova, monsignor Mattiazzo, che a sua volta aveva dichiarato: “Certo sono dispiaciuto che questo giovane sia morto. Ma andiamo piano però con l'esaltazione retorica, non facciamone degli eroi. Quelle non sono missioni di pace”. Il giovane in questione è Matteo Miotto, l’alpino recentemente scomparso in Afghanistan. Non ho intenzione di entrare nella diatriba su cosa sia un eroe o meno. Dal canto mio, rimango fedele al celebre motto di Brecht: Felice il paese che non ha bisogno di eroi. E si sa quanto il nostro paese ha bisogno di felicità. Ciò sui cui vorrei soffermarmi sono le parole del ministro della difesa. Larussa da dell’ignorante al vescovo nel senso che ignora quel che accade laggiù. Laggiù Per laggiù intende Afghanistan? E quando si riferisce a quel che accade, sta parlando dell&#…