Festival di sanremo 2011: date tregua a Berlusconi

English

Storie e Notizie N. 331

Elisabetta Canalis e il suo calendario.
Belen Rodriguez in pose hard.
Ecco cosa è in questo momento in testa ai pensieri di molti miei concittadini, troppi.
E poi i cantanti, le giovani promesse e soprattutto gli ospiti!
Da che mondo è mondo, sono gli ospiti che fanno il Festival di Sanremo, non è così?
Dai, che è banale.
E’ uno schema vecchio come il cucco.
Piazzo il pezzo da novanta sul tardi, così nel prime time ho il massimo dello share degli aficionados della star che attendono frementi la sacra apparizione.
Una fugace apparizione in cambio di un bel cachet, alla faccia di coloro che - tra i suddetti adoratori - è un precario, un cassaintegrato o addirittura disoccupato.
Ma Sanremo è Sanremo.
Tuttavia, stavolta non ci guadagnano solo Robert De Niro, i Take That e l’immancabile Fiorello.
Per una settimana, buona parte dell’italico popolo dell’amore catodico sarà distratto dalla kermesse sanremese.
Si dice così, no?
Ma è chiaro che lo sapete.
I big, i super ospiti e la kermesse sono parole ormai cementate nella nostra violentata memoria.
E più che mai in questo istante, chi ha in mano il telecomando dalla parte dello schermo ha bisogno di seppellire le vicende giudiziarie di Berlusconi con un oceano di parole.
Di incommensurabilmente ottuse parole…

La Storia*:

Belen: “Possono fare tutte la manifestazioni (rif. Se non ora quando) che vogliono, ma le donne senza valori non sono soltanto in Italia ma in tutto il mondo. È un fatto di educazione ricevuta”.

Canalis: “Penso che il significato della manifestazione non vada messo in luce o gridato solo il giorno della manifestazione, ma dovrebbe esserci sempre”.

Belen: “Il mio fidanzato (Fabrizio Corona) mi ha già mandato i fiori e guarderà il festival in tv. E' arrivato qui domenica ma oggi tornerà a casa”.

Canalis: “Il mio fidanzato (George Clooney) è impegnato in Ohio a girare un film da regista. Spero che trovi il tempo di vedere qualcosa in tv. Ma qui non verrà. L'avevo detto già a novembre. Gli auguri me li ha mandati ma i fiori non sono ancora arrivati. Ma c'è il fuso da considerare e la giornata è ancora lunga.

Belen: “La gelosia appartiene a chi non si piace. Tra noi c'è solo sana competizione”.

Canalis: “Non c'è rivalità tra noi”.

Belen: “Sono qui con mamma, papà, fratello e sorella, sono un po' in ansia: perché è a loro che voglio dimostrare quanto valgo”.

Canalis (sulla sua bellezza): “Vado in una palestra nascosta, ma non rinuncio a crostacei e cioccolato”.

In fondo un po’ di tregua ci vuole.
Tanto c’è tempo fino al 6 aprile



*Fonti: (1,2,3).

Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su FriendfeedCondividi su Google

Commenti

  1. E' chiaro, Belen e la Canalis hanno....la coda di paglia!!!!

    RispondiElimina
  2. Sembra ormai un copione. C'è sempre un evento che distrae gli italiani nei momenti difficili del Premier; terremoti, sbarchi clandestini e da stasera il Festival di Sanremo (che seguirò come meritata tregua).

    RispondiElimina
  3. é tutta invidia! - GeDonat

    RispondiElimina
  4. Per me nessuna tregua a nulla. Il festival non lo seguo e non per principio (che già sarebbe regalo all'evento), ma per il semplice fatto che non ha nulla da trasmettere a nessuno. Forse, se quei soldi fossero stati spesi per dare un sorriso di fiducia a una parte delle famiglie italiane che non sanno come arrivare a fine mese, forse... sanremo sarebbe davvero stato un sanremo da applaudire.
    Grazie.
    clelia

    RispondiElimina

Posta un commento