Festa delle donne che non festeggiano la festa della donna

English

Storie e Notizie N. 346

Oggi, 8 marzo 2011, ricorre il centenario della giornata internazionale della donna.
Difatti, la prima celebrazione si è avuta in Italia proprio nel 1911, due anni dopo la primissima, tenutasi negli Stati Uniti.
La giornata internazionale della donna nei paesi anglosassoni si chiama Women’s Day.
Il giorno della donna, non la festa.
Credo ci sia una differenza, non credete?
Ora, stamani ho chiesto a quasi tutte le ragazze che ho incontrato – ovviamente quelle che conosco, non mi sono messo a fermarle per strada… - se festeggiano la cosiddetta Festa della donna.
Il 100% di loro mi ha risposto di no.
Le frasi più frequenti sono state: io la festeggio tutto l’anno e non c’è nulla da festeggiare, qui.
Eppure, mentre attraversavo il traffico cittadino, ho visto come al solito mazzetti di mimose a destra e a manca.
Così mi son chiesto: ma non è che la Festa della donna la festeggiano gli uomini?
A parte le provocazioni, subito dopo mi sono posto un’altra domanda: se fossi una donna, la festeggerei?

La Storia:

Se fossi una donna.
Se fossi una donna italiana saprei che oggi, 8 marzo, nel mio paese si celebra la mia festa.
Tuttavia, leggendo la classifica mondiale del 2010 sulla distanza (economica, politica, lavorativa, ecc.) tra i due sessi stilata dall’autorevole World Economic Forum, saprei che hanno più motivi di me per festeggiare i seguenti 73 paesi:
1. Islanda
2. Norvegia
3. Finlandia
4. Svezia
5. Nuova Zelanda
6. Irlanda
7. Danimarca
8. Lesotho
9. Filippine
10. Svizzera
11. Spagna
12. Sud Africa
13. Germania
14. Belgio
15. Regno Unito
16. Sri Lanka
17. Paesi Bassi
18. Lettonia
19. Stati Uniti
20. Canada
21. Trinidad e Tobago
22. Mozambico
23. Australia
24. Cuba
25. Namibia
26. Lussemburgo
27. Mongolia
28. Costa Rica
29. Argentina
30. Nicaragua
31, Barbados
32. Portogallo
33. Uganda
34. Moldavia
35. Lituania
36 Bahamas
37. Austria
38. Guyana
39. Panama
40. Ecuador
41. Kazakistan
42. Slovenia
43. Polonia
44. Giamaica
45. Federazione Russa
46. Francia
47. Estonia
48. Cile
49. Macedonia
50. Bulgaria
51. Repubblica del Kirghizistan
52. Israele
53. Croazia
54. Honduras
55. Colombia
56. Singapore
57. Thailandia
58. Grecia
59. Uruguay
60. Perù
61. Cina
62. Botswana
63. Ucraina
64. Venezuela
65. Repubblica Ceca
66. Tanzania
67. Romania
68. Malawi
69. Paraguay
70. Ghana
71. Repubblica Slovacca
72. Vietnam
73. Repubblica Dominicana

Be’, tenendo conto di tutto ciò e se fossi una donna, una donna italiana, se si presentasse un maschietto sorridente con tanto di mimosa credo che potrei non rispondere delle mie azioni.
Che fortuna essere un uomo, qui…







Commenti

  1. Concordo.
    Ti propongo una riflessione sul tema:
    http://culturaliberta.wordpress.com/2011/03/08/pseudofemminismo-dellotto-marzo/

    Tutti i giorni sono delle Donne e degli Uomini, insieme!

    RispondiElimina
  2. @nonazism: Che dire, mi trovi pienamente d'accordo.

    RispondiElimina

Posta un commento