Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2011

William e Kate, matrimonio degli sprechi: costo delle nozze

English

Il mondo dell’informazione è oggi invaso dal matrimonio tra il cosiddetto ‘principe’ William e Kate Middleton. Giornali, tv, la cerimonia è in cima alle notizie ovunque. In rete, dappertutto è stato possibile seguire la diretta delle nozze, perfino su youtube, direttamente nel canale della famiglia reale inglese, the royal channel. Sarò venale, ma la prima domanda che mi sono posto è questa: quanto costa questo baraccone? Ebbene, pare che la cifra si attesti sui 70 milioni di sterline, ovvero quasi 80 milioni di euro. Cappero. In tempi di crisi come questi, non vi sembra un po’ troppo? “Sono fatti loro”, potrà rispondere il liberista fanatico con il culo ai piani alti che transita di qui, “hanno i soldi e li spendono come vogliono.” Eh no, è qui che casca l’asino. Quegli 80 milioni di euro non li cacciano il principino e la neo mogliettina e neppure la famiglia reale. Leggiamo nel dettaglio questo piccolo conto. Solo per la sicurezza si sono spese 33 milioni di sterline, cioè circa 40 mi…

Aereo Tornado caccia bombardiere e vocazione pacifica

Storie e Notizie N. 367
La Storia:
Il mio nome è Panavia Tornado. Per gli amici solo Tornado. Cominciamo subito con una premessa: non cercherò di convincervi di qualcosa. Di qualsiasi cosa. Non sono in dubbio tra guerra e missioni di pace. Non ho una colorazione politica e tantomeno ideologica. Non parteggio per nessuno. Perché sono un aereo...

Un oggetto, ovvero un mezzo. Uno strumento nelle mani del pilota. Pilota che a sua volta è oggetto, mezzo, strumento nelle mani di qualcun altro. Ma questa è un’altra storia. Non mi compete. Sono qui per un semplice motivo: mi avete fatto volare di nuovo. Era ora, con quello che costo… Da quanto ricordo, negli anni ’80 il mio valore era di circa 30 miliardi delle vecchie lire, la somma necessaria per addestrare i piloti era sui 12 miliardi sempre delle vecchie lire, per non parlare del mio mantenimento, le ore di volo, ecc. Ma voi ve lo potete permettere, giusto? No, io lo chiedo così, per sapere, perché come vi ho detto all’inizio non ho un’opi…

Stop al nucleare del governo: il perché che non dicono i giornali

Perché questa retromarcia del governo sul nucleare?
Ci dicono che Berlusconi e i suoi temono di perdere il referendum dopo Fukushima (Libero).
Ci spiegano infatti che a decretarne la morte presunta è stata la catastrofe di Fukushima che ha ribaltato tutti i sondaggi precedenti e riportato in testa i contrari (Il Messaggero).
Ci raccontano quindi che per la maggioranza c’è un lato positivo: si blocca il referendum che avrebbe bocciato tutto per sempre (Il Giornale).
Ci offrono anche una pomposa spiegazione ufficiale: al fine di acquisire ulteriori evidenze scientifiche, mediante il supporto dell'Agenzia per la sicurezza nucleare, tenendo conto dello sviluppo tecnologico e delle decisioni che saranno assunte a livelli di Unione europea, non si procede alla definizione e attuazione del programma di localizzazione, realizzazione ed esercizio nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia elettrica nucleare (Il Tempo).
Ci ribadiscono che è al fine di acquisire ulteriori evide…

Manifesti BR e Roberto Lassini: prontuario del lecchino PdL

Storie e Notizie N. 366
La Storia:
A tutto il popolo dell’amore, udite udite. La notizia era ormai nell’aria. Gli ultimi accadimenti ne hanno inevitabilmente anticipato la diffusione. Presumo sarete quasi tutti al corrente del recente caso sui discussi manifesti affissi a Milano recanti la suggestiva frase 'Via le BR dalle procure', ideati dall’ex sindaco DC di Turbigo ed attuale consigliere dello stesso comune nelle file dell’UDC, nonché candidato nel PdL alle prossime elezioni del capoluogo lombardo, Roberto Lassini. Mentre nel partito al governo alcuni chiedono a quest’ultimo di fare il cosiddetto passo indietro – Schifani e perfino la stessa Moratti – il nostro amato premier ha come al solito spiazzato tutti, prendendo in contro piede i suoi stessi collaboratori. E’ inutile dirlo, lo adoriamo anche per questo. Perché ci sorprende. Anche se la vera sorpresa ancora non c’è l’ha fatta e quando ciò accadrà in molti piangeranno… Tornando al caso Lassini, Silvio Berlusconi si è finalmente…

Testo accordi Schengen e storia della solidarietà

Storie e Notizie N. 365
Dal testo dell’accordo:
La Storia:
C’erano una volta i Governi del Regno del Belgio, della Repubblica federale di Germania, della Repubblica Francese, del Granducato di Lussemburgo e del Regno dei Paesi Bassi. Essi, consapevoli che l'unione sempre più stretta fra i popoli degli Stati membri delle Comunità europee avrebbe dovuto trovare la propria espressione nella libertà di attraversamento delle frontiere interne da parte di tutti i cittadini degli Stati membri e nella libera circolazione delle merci e dei servizi, desiderosi dirafforzare la solidarietà fra i propri popoli rimuovendo gli ostacoli alla libera circolazione attraverso le frontiere comuni, il 14 giugno del 1985 siglarono un accordo. Con quest’ultimo, intendevano raggiungere i seguenti obiettivi: Primo, abolizione dei controlli sistematici delle persone alle frontiere interne dello spazio Schengen. Secondo, rafforzamento dei controlli alle frontiere esterne dello spazio Schengen. Terzo, collaborazione …

Restiamo umani come Vittorio Arrigoni

Dal suo blog:
Cari Hermanos, il nostro adagio "RESTIAMO UMANI" , diventa un libro. E all'interno del libro il racconto di tre settimane di massacro, scritto al meglio delle mie possibilità, in situazioni di assoluta precarietà, spesso trascrivendo l'inferno circostante su un taccuino sgualcito piegato sopra un'ambulanza in corsa a sirene spiegate, o battendo ebefrenico i tasti su di un computer di fortuna all'interno di palazzi scossi come pendoli impazziti da esplosioni tutt'attorno. Vi avverto che solo sfogliare questo libro potrebbe risultare pericoloso, sono infatti pagine nocive, imbrattate di sangue, impregnate di fosforo bianco, taglienti di schegge d'esplosivo. Se letto nella quiete delle vostre camere da letto rimbomberanno i muri delle nostre urla di terrore, e mi preoccupo per le pareti dei vostri cuori che conosco come non ancora insonorizzate dal dolore. Mettete quel volume al sicuro, vicino alla portata dei bambini, di modo che possano sapere …

Tra Asor Rosa e Giuliano Ferrara storia di sesso

Premetto subito che stavolta non c’entra Lisa Pointgee. Asor Rosa, per chi non lo conoscesse, è un professore universitario, nonché critico letterario, scrittore e politico. Egli vede l’attuale momento del nostro paese in questo modo: c’è una crisi strutturale del sistema, uno snaturamento radicale delle regole in nome della cosiddetta sovranità popolare, la fine della separazione dei poteri, la mortificazione di ogni forma di pubblico (scuola, giustizia, forze armate, forze dell'ordine, apparati dello stato, ecc.), e in ultima analisi la creazione di un nuovo sistema populistico-autoritario, dal quale non sarà più possibile (o difficilissimo, ai limiti e oltre i confini della guerra civile) uscire. Il professore sostiene anche che: un gruppo affaristico-delinquenziale ha preso il potere (si pensi a cosa ha significato non affrontare il «conflitto di interessi» quando si poteva!) e può contare oggi su di una maggioranza parlamentare corrotta al punto che sarebbe disposta a votare che…

YouCat: 10 domande proibite sul sesso

English

Storie e Notizie N. 364
La Storia:
1. Se i preti cattolici non possono fare sesso con quale autorevolezza ne parlano?
2. Se Dio ha donato all’umanità il piacere del sesso quale uomo ha il diritto di vietarlo?
3. Se quest’uomo fa parte di un'istituzione che si macchia del terribile peccato dell’abuso su un minore e tenta perfino di nasconderlo, con quale coerenza pretende di indicare la giusta via?
4. Come mai la maggior parte dei politici più vicini alla chiesa cattolica sono divorziati e, diciamo, sessualmente promiscui?
5. Perché il sesso è così importante per voi?
6. Non sarà perché non lo potete fare?
7. Se due persone arrivano al matrimonio senza fare sesso e scoprono di non sapere come godere glielo insegnate voi?
8. E come fate se non avete mai goduto?
9. Se Dio mi ama non dovrebbe gioire del mio piacere?
10. Se voi amate veramente i vostri fedeli, non dovreste provare la stessa gioia?

Ecco il video.

La Notizia: Traduzione dubbia sulla contraccezione: sospesa distribuzione di Y…

Non sono comunista

English

Storie e Notizie N. 363
Sono persuaso che uno dei più grandi successi di Silvio Berlusconi consista nell’aver convinto buona parte dei suoi elettori – e non solo – che chi lo critica lo fa perché è comunista…
La Storia:
Non sono comunista. Non sono comunista se penso che nel mio paese la legge debba essere uguale per tutti. E non credo di essere comunista se vorrei vedere rispettato tale principio anche dall’attuale presidente del consiglio. Non sono comunista se penso che, qualunque sia la nostra politica riguardo agli stranieri che giungono nel nostro paese, non dovremmo mai perdere il rispetto dei diritti umani. E non credo di essere comunista se considero il presente governo non in grado di tenere fede a tale valore. Non sono comunista se penso che di fronte alla crescente disoccupazione giovanile la recente richiesta di raddoppiare i contributi ai partiti sia paragonabile ad un furto. E non credo di essere comunista se, a prescindere se venga approvata o meno, ritengo sempre eccess…

Berlusconi e il laser antidepilazione a 60mila euro: la spiegazione

Ho finalmente capito cosa vuol dire Meno male che Silvio c’è. In occasione dell’udienza di oggi, il premier ha dichiarato: “Ho dato dei soldi a Ruby perché non si prostituisse. L'avevo aiutata e le avevo persino dato la possibilità di entrare in un centro estetico con un'amica che lei avrebbe potuto realizzare se portava il laser antidepilazione per un importo che a me sembrava di 45 mila euro. Invece lei ha dichiarato di 60 mila e io ho dato l'incarico di darle questi soldi per sottrarla a qualunque necessità, per non costringerla a fare la prostituta, per portarla anzi nella direzione contraria”. Ora, mettiamo da parte come al solito gli aficionados del Berlusca che lo seguono unicamente per opportunità del momento. Ovvero, coloro a cui se il presidente del consiglio sia innocente o meno, sia un buon capo del governo o meno, non interessa un cappero. Sono lì perché c’è da mangiare e ci resteranno finché il piatto sarà pieno. Tali creature esistono da sempre, è nella natura um…

Italia Francia e i pattugliamenti: la vera storia

Storie e Notizie N. 362
La Storia:
Ci sono un Italiano, un Francese e tre Migranti. Il Francese ha un campo dove lavora uno di questi ultimi. L’Italiano ha un campo accanto a quello del Francese e all’interno ci lavora un secondo Migrante. Il terzo Migrante arriva al confine dell’Italiano e chiede di entrare. Non vuole restare. Primo, perché il campo Italiano non è che dia così tanti frutti, anzi, secondo perché il suo desiderio è quello di andare a lavorare nel campo Francese – essendo più fertile – e terzo perché è parente del Migrante che lì ci lavora. Tuttavia, per raggiungere la sua destinazione deve per forza attraversare il campo dell’Italiano. Questi, saputo ciò, decide di farlo passare. Non appena il Migrante arriva al confine del campo Francese, quest’ultimo lo blocca e gli proibisce di entrare. Parentela o non parentela, per far andare avanti il campo gli basta il Migrante che ha già. A quel punto l’Italiano, vedendo tornare indietro il Migrante, si arrabbia. Anche lui è convinto che al…

Berlusconi Ruby: la parte civile siamo tutti noi

Storie e Notizie N. 361
La Storia:
Questo processo deve esser fatto, con o senza. Con o senza Ruby…

Con o senza l’altro contumace. Che poi sarebbe l’imputato…

Con o senza la parte civile in aula…

Perché in un paese la cui immagine di storia, tradizioni e cultura è stata in pochi anni derisa e violentata in questo modo…

In quel paese la parte civile è il sottoscritto e altri sessanta milioni di abitanti…
Guarda il video.
La Notizia: Ruby: non sarà parte civile, udienza lampo e rinvio.
Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.


Condividi questo articolo: