Povero Strauss-Kahn: violentato da cameriera bugiarda

Storie e Notizie N. 403

I giornali…
Ditemi voi se esiste al mondo qualcosa di più lontano dai fatti.
Per non parlare dei giornali che riportano notizie prese da altri giornali.
E di quei giornali che riportano notizie da altri giornali scritte in una lingua straniera, traducendo a cappero solo ciò che gli interessa?
Ah, quelli sono proprio il non plus ultra della manipolazione.
Prendete le notizie che or ora si stanno diffondendo in Italia su l’ex direttore del Fondo Monetario Internazionale, Dominique Strauss-Khan.
I titoli dicono già tutto:
Si da il caso, però, che le fonti originali – ovvero i media statunitensi - raccontano la cosa in una maniera leggermente diversa.
Se date un’occhiata anche solo ai titoli , quasi nessuno fa riferimento alla possibile scarcerazione di Strauss-Khan.
I media più autorevoli parlano solo di dubbi sulla credibilità delle dichiarazioni della cameriera.
Dubbi, ovvero, nulla di certo.
Ciò che è ancora indiscusso, come confermano il New York Times e i verbali agli atti – per non parlare del DNA dell’accusato sulle tracce di sperma trovate sul vestito della cameriera – è che Strauss-Khan ha avuto un rapporto sessuale con quest’ultima.
Quel che invece mostra delle discrepanze è il fatto se effettivamente egli l’abbia costretta, in altre parole l’essenza dell’imputazione a suo carico.
Ma…
Ma allora…
Ma allora, se non è stato lui a violentare lei…
Vuoi vedere che…

La Storia:

C’era una volta un pover’uomo.
Una vera vittima.
Tra poco aprirò subito una pagina Facebook a suo nome, per denunciare l’abuso da lui subito.
Voglio vedere ora le varie pasionarie femministe cosa avranno da dire!
No, dico, stiamo parlando di un brav’uomo, un marito fedele ed un padre di famiglia integerrimo.
Come si fa ad essere così crudeli?
Solo un’infida cameriera senza scrupoli avrebbe potuto tanto.
La subdola tentatrice è entrata nella stanza dell’hotel dove il nostro eroe senza macchia e – visti i fatti – tanta paura, riposava ignaro, e lo ha costretto con la forza a penetrarla nell’ano.
Senza bisogno di spogliarlo, era già nudo.
Cos’è? Un disgraziato non ha il diritto di starsene nudo nella sua camera?!
Il fatto è che la violenza non si è fermata qui.
Non contenta, l’ingorda seduttrice lo ha anche obbligato a subire un’insopportabile fellatio.
Leggendo poi la successiva lettera di dimissioni del malcapitato, in cui distrutto per l’umiliazione afferma di amare sua moglie più di ogni altra cosa, non posso far altro che commuovermi.
Poveraccio…


La Notizia: Dall’Associated Press, Dubbi sul caso Strauss-Khan scuotono la politica Francese.

Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su FriendfeedCondividi su Google

1 commento:

  1. Comunque, in assenza di una impropabile verità sui fatti, si potrebbe punire la donna col taglio della lingua, per aver solo pensato di aver subito un'ingiustizia. È lei, infatti, il capro espiatorio perfetto.

    RispondiElimina