Agenda

Novembre 2017, Spettacolo teatrale e musicale in occasione dell'uscita del romanzo
Carla senza di Noi, Graphofeel Edizioni

Gheddafi morto, video è falso: è vivo, foto e prove

Storie e Notizie N. 450

E se io vi dicessi che i video e le foto che raccontano gli ultimi momenti della vita di Gheddafi sono falsi?
Se io avessi le prove che il colonnello è vivo e vegeto?
Lo so, questa è forte da mandar giù, ma così stanno le cose.
Ai combattenti libici – come a molti altri, tutto fuorché combattenti… - è andata esattamente come i calciatori del Sudafrica, che di recente hanno festeggiato la qualificazione cantando e ballando, ignari di essere stati al contrario eliminati.
Gheddafi è vivo, è fuggito e si è salvato.
Quello che vedete martoriato e che urlando chiede a un soldato ma io che ti ho fatto è un sosia.
Gheddafi è ancora con noi e a breve farà una conferenza stampa.
Sì, avete capito bene tutti e quando dico tutti, intendo proprio tutti, in ogni parte del mondo libero, democratico e civile.
Gheddafi parlerà in mondovisione e racconterà tutto.
Chiaro?
Tutto, ogni virgola, spalancherà ogni armadio, mostrerà tutti gli scheletri possibili e vuoterà completamente il sacco.
O il barile, che mi sembra più adatto.
In altre parole, il tiranno sta per cantare.
Anzi, lo sapete che c’è? Visto che siamo qui, basta temporeggiare, giochiamo a carte scoperte: Gheddafi non sarà solo.
Con lui ci sarà pure Saddam Hussein.
Credevate che fosse morto anche lui, eh?
No, è vivo, i ribelli hanno impiccato un altro sosia.
Il dittatore iracheno sarà al fianco di Gheddafi, anch’egli pronto a svelare ciò che non ha mai raccontato prima.
Chiunque al mondo saprà tutto.
Tutto, eh? Senza eccezioni.
Ma non è finita qui, perché la vera ciliegina sulla torta è che i due avranno una terza e decisiva presenza accanto a loro.
Udite udite, Osama Bin Laden non è morto.
Con lui non c’è stato bisogno neppure del sosia perché non c’è alcun video dell’uccisione, il che la dice tutta sulla menzogna riguardo alla sua fine.
Alla conferenza stampa, insieme a Gheddafi e Saddam, ci sarà anche il temuto terrorista.
E parlerà, parlerà a raffica, facendo nomi e cognomi, altro che Wikileaks.
La gente finalmente conoscerà tutti i retroscena e i complici delle azioni di questi cosiddetti mostri.
Ovvero, chi deve pagare esattamente quanto loro.
Paura, eh?

La Notizia (Corriere della sera): L’ultimo atto: il Raìs ferito, le urla dei ribelli. Poi il cadavere gettato a terra.

Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Commenti

  1. sarebbe troppo bello x essere vero, anche perchè, x me questi signori non sono quelle bestie che ci hanno descritto (tutta la storia è stata scritta dai vincitori!!) già penso che molti ex leaders che sono dati x morti siano, o abbiano concluso la loro vita, altrove. l'importante era che non avessero più il loro potere e voce in capitolo. ma qui tu dici qlcs di sesazionale! sostieni che si faranno vivi! che si mostreranno a tutti dicendo tutto! (sarà l'inizio della 3a guerra mondiale?)cmnq ne sarei contento perchè verrebbero rese note tante verità "storiche", e se vuotassero il sacco (il barile) molte delle teorie con cui discuto con gli amici avrebbero valore

    RispondiElimina
  2. Caro Cesare, come si dice, vox populi, vox Dei...

    RispondiElimina
  3. Il mondo è bello perché è vario.
    Ognuno è libero di pensarla come desidera, ma se come dici sono vivi, tutti noi che siamo spettatori siamo burattini in mano a qualcuno o qualche organizzazione che sta giocando con la popolazione mondiale raccontando balle.
    Comunque "Verba volant". Un saluto

    RispondiElimina

Posta un commento