Agenda

Sabato 13 Gennaio 2018, Spettacolo teatrale e musicale in occasione dell'uscita del romanzo Carla senza di Noi, Graphofeel Edizioni, Libreria Ubik – Via Adige 2, Monterotondo (RM) - Ingresso libero

Regali natale fai da te originali solidali

Storie e Notizie N. 495

Questo è un post molto serio, serissimo.
Ci tengo a premetterlo, perché qualcuno tra voi potrà pensare sin dall’inizio che stia scherzando.
Non fate questo sbaglio, vi prego.
Lo dico per voi.
In occasione dell’imminente festività natalizia e del conseguente rito dei regali, vorrei consigliarvi, ecco, alcuni doni per una famiglia media nostrana.
Sono regali fai da te, perché ve li fate da soli e vi li date anche da soli, a voi stessi, intendo.
Sono originali, molto originali e lo capirete tra poco.
Ma soprattutto sono solidali.
Con chi? Ma sempre con voi, che domande, e questo dona – se mi lasciate passare la ripetizione – ulteriore singolarità al dono in sé.
Sono altresì regali attuali, nel senso che tengono fortemente conto del momento che stiamo passando nel nostro paese e più che mai del difficile anno che ci aspetta.
Sono quindi regali lungimiranti e previdenti, ovvero che risulteranno ancora più utili domani che oggi.
Veniamo al primo presente: la dieta.
Sì, signore e signori, sto parlando di una radicale e immediata dieta.
Ci aspettano tempi duri, care concittadine e gentili concittadini.
Il piatto per adesso è pieno, lo spero per voi, ma quanti possono dare per certo che lo sarà altrettanto in futuro?
Ecco perché vi invito caldamente ad abituare il vostro stomaco a nutrirsi con crescente parsimonia.
Il secondo regalo, per chi è dedito a questo comunissimo vizio, è smettere di fumare.
So bene che non si tratti di una strada agevole da percorrere, ma dico io, visto che ora hanno aumentato pure il tabacco, quale occasione migliore pensate di trovare per mollare quelle maleodoranti cicche? E, come per la dieta, aggiungo: quanti di voi hanno la sicurezza di poter sempre disporre del denaro sufficiente per acquistare il prossimo pacchetto? Perché rimandare la frustrazione di non riuscire a comprarsi la consueta dose di nicotina?
Il terzo regalo è veramente una chicca, unica nel suo genere: imparare a vedere al buio. Come ho premesso, sto parlando seriamente. Poter guardare le cose al buio è un'azione che i nostri antenati, prima dell’avvento della luce elettrica, consideravano estremamente preziosa e chi riusciva a vedere di più aveva maggiori chance di sopravvivenza.
Ecco, sopravvivenza è la parola magica che dovete iscrivere nei vostri cuori, perché, sarò monotono, quanti di voi sono convinti che quelle lampadine nelle vostre case si illumineranno per sempre al vostro cliccare sull’interruttore?
Il quarto regalo, che potete pure scartare, cioè, sperimentare fin da subito è abituarsi al freddo. Uscite di casa senza giaccone, dimenticatevi la maglia della salute nel cassetto, basta con i calzini di lana. Buttate le stufe, lasciate spenti termosifoni e condizionatori vari. Capisco che sia da fuori di testa, ma assecondatemi. Il freddo rinforza, il gelo rinvigorisce, la brina che si forma sul naso è sana, perché lo rende attivo, sveglio.
L’olfatto e ognuno degli altri sensi devono ritrovare la giusta importanza nella vostra vita, così come le mani e tutto il corpo.
Perché? Perché sono gratis, è chiaro.
Per questa ragione vi consiglio come quinto ed ultimo dono il seguente: se potete, regalate, abituatevi a fare regali a più gente possibile, amici e non, affinché a loro volta essi si ricordino di voi e facciano lo stesso.
Non sia mai che qualcosa di indispensabile, proprio nel momento in cui non ve lo potete permettere, vi giunga da chi neanche ve lo immaginate…

La Notizia (La Repubblica): Natale, si spende meno per i regali.

Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

Commenti