Tg1 Maccari PdL Tgr Casarin Lega: Monti e la nipote di Obama

Storie e Notizie N. 522

Eh, quando c’erano Berlusconi e Bossi al governo…
Ti ricordi?
No, perché se non ti ricordi, te lo rammento io.
Dai, tutti si vergognavano di avere al governo un presidente del consiglio puttaniere che usava le leggi ad personam per difendersi dai processi e un ministro volgare, razzista e fuori di testa leader di un partito altrettanto squilibrato.
Tutti…
Diciamo in tanti.
Anzi, se vogliamo essere onesti – almeno su questo blog – in tanti lo siamo diventati negli ultimi tempi, diciamo dagli scandali Noemi e Ruby, diventati troppo scomodi perfino per i timorati moderati.
Perché prima i processi e i legami con la mafia non erano sufficienti.
Il sesso.
Se c’è una cosa che turba l’italiano medio non sono valanghe di processi per corruzione e conclamati legami con la mafia, ma cosa succede nella camera da letto.
Pare che siamo tra i popoli maggiormente consumatori di pornografia al mondo e forse non è un caso.
E quindi, tutti a protestare, in piazza e in rete, tutti contro il nano.
Ve lo ricordate, il nano?
Pagine facebook, manifestazioni, blog, video parodie esilaranti, articoli denuncia sulla stampa ed eroi catodici idolatrati per il loro coraggio nello sfidare il maligno e per questo censurati e cacciati in quell’inferno chiamato La7.
Sembrava che quasi nessuno l’aveva votato, il nano.
Io? Io ho votato PdL ma ero per Fini…” questa era una delle risposte più gettonate.
Tuttavia, non c’era tempo per le polemiche.
L’Italia era la barzelletta del mondo, grazie al peggior premier della storia.
Monopolio dell’informazione, politici corrotti, provvedimenti a senso unico ai danni dei cittadini e leggi farsa a favore della casta.
Poi Berlusconi si è dimesso e la folla è uscita in strada a festeggiare e a cantare inni di gioia.
Finalmente non rideranno più di noi! Abbiamo anche noi un governo rispettabile! Berlusconi in tribunale e Bossi all’opposizione!
Ecco alcune delle esclamazioni liberatorie più o meno a voce alta.
Quindi tutto è cambiato ed è arrivato il governo tecnico.
Prima gli ignoranti e gli incompetenti, i rozzi e gli inguardabili.
Oggi i professori e i preparati, i forbiti e gli eleganti.
E’ un’altra cosa, vero? Ti senti meglio, giusto? Guardi i tg, non senti più parlare di gaffe davanti alla Merkel e di filmini a luci rosse e puoi tornare a dormire.
Però, se ti capita ogni tanto di tirare la testa fuori dal culo, magari riesci a non farti distrarre dai complimenti che riceve Monti in Europa e ad accorgerti che Berlusconi e Bossi hanno ancora in mano la Rai, i politici continuano a rubare i nostri soldi e il parlamento a spremere i cittadini e a difendere se stesso.
E’ difficile da accettare, lo capisco ed è altrettanto arduo prendere posizione, ora.
Prima era facile, lo so, era una bazzecola per tutti dichiararsi critico verso quelli di prima. Eh, con tutto lo schifo che era uscito…
Ma adesso è un’altra cosa.
Monti è un signore, Passera è un gentiluomo e Napolitano è sempre il galantuomo d’altri tempi che tante signore vorrebbero come nonno.
Per farti risvegliare dal torpore ci vorrebbe uno scandalo sessuale.
Che so, Monti trovato a letto con la nipote di Obama!
E allora sì che saremmo di nuovo in tanti…

La Notizia (Corriere della sera): Rai: varate le nomine, Rizzo Nervo lascia. Alberto Maccari al Tg1 e Alessandro Casarin alla Tgr.

Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

Nessun commento:

Posta un commento