Frase Riccardi sfiducia PDL: servi coerenti

Storie e Notizie N. 548

La coerenza dei servi

La coerenza, ah, la coerenza. Quando c’è, va lodata, senza pregiudizi. Anzi, laddove rappresenti un’ennesima dimostrazione della superiorità morale del sottoposto, raffrontata con quella del suo rispettivo soggetto dominante, l’elogio è d’obbligo.
Prendi il popolo della libertà.
Ora, non dico nulla di straordinario allorché sostenga la totale subalternità di tutti i suoi componenti, di ogni ordine e grado, al leader riconosciuto, che sia Silvio stesso, ovvero il suo avatar svecchiato, alias Angelino Alfano.
Ebbene, i suddetti subalterni, che possiamo senza tema di smentita alcuna definire servitori, in breve servi, non mutano in parole ed azioni a prescindere dalla presenza, a bordo del carro che trainano come bestie da soma, del padrone originale che del suo già citato puppet personale.
Il Bossi minaccia di morte l’attuale presidente del consiglio?
Nessuno dei nostri proni discepoli osa proferire sdegno. Neanche dall’altro ramo del parlamento si odono lamenti, se è per questo, ma ciò è materiale per altra storia.
Il collega padano Boni viene indagato per corruzione?
Idem come sopra, gli umili attendenti, alla stregua delle più note tre scimmiette, non sentono, non vedono e, coerentemente, non parlano.
Coerentemente, mai un avverbio – sebbene gli editor più accorti ne sconsiglino l’uso – è risultato più opportuno, poiché nello scorrere degli stessi giorni capita che Riccardi, riferendosi all’Alfano latitante, si lasci scappare la seguente scioccante dichiarazione: Voleva solo creare il caso. Vogliono solo strumentalizzare: è la cosa che più mi fa schifo del fare politica. Ma quei tempi lì sono finiti.
E in men che non si dica l’ex guardasigilli Francesco Nitto Palma raccoglie le firme di ben 45 senatori per presentare una mozione di sfiducia individuale verso il marrano.
Senatori… cerchiamo di essere onesti, su, la coerenza va premiata.
Diciamo pure servi…

La Notizia (Corriere della sera): Riccardi e la frase sulla «politica schifosa», rivolta Pdl: mozione per sfiduciare il ministro.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

Nessun commento:

Posta un commento