Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2013

Torno presto

Clicca per ricevere i post per email
Altre da leggere: Subscribe to RSS headline updates from: Powered by FeedBurner

Cambio ora legale storia: il sogno di Benjamin Franklin

Storie e Notizie N. 897
Se fate qualche ricerca su Google e in particolare su Wikipedia troverete con facilità spiegazioni esaurienti e dettagliate sulle origini dell’ora legale.
Quasi ovunque la si attribuisce a un’idea del 1784 di Benjamin Franklin – poco considerata ai suoi tempi - e al suo desiderio di ridurre il consumo energetico, motivazione alla base ancora oggi di questo radicale cambiamento delle nostre abitudini quotidiane.
La moderna versione (DST, Daily Saving Time) sembra si debba all’entomologo neozelandese George Vernon Hudson, portato a studiare gli insetti nelle prime ore del giorno, mentre la proposta ufficiale pare sia stata accreditata al costruttore inglese William Willett.
Qui da noi l’ora legale è stata adottata per la prima volta nel 1916, poi interrotta, e ripresa in via definitiva dal 1966.
Dal 1996 è prassi nei paesi dell’Unione Europea.
D’accordo, in giro ci sono molti aneddoti, date, nomi, ma quello che manca è la storia.
Eccola…

E’ notte.
Siamo a Parigi, alla f…

Nick D'Aloisio App Summly Yahoo: come funziona

Storie e Notizie N. 896
A diciassette anni D’Aloisio si becca una cifra tra i 30 e i 60 milioni di dollari da Yahoo in cambio dell’App da lui ideata, Summly. Ma cos’ha di speciale la sua invenzione? Vediamo come funziona, dal sito ufficiale dell’applicazione: L’algoritmo di Summly analizza istantaneamente un testo e raccoglie le parti più importanti delle notizie, fornendo all'utente una breve sintesi che fornisce il senso degli articoli. I lettori possono quindi scegliere di cliccare sul sito originale per approfondire.
In pratica, fa guadagnare tempo ai lettori, sintetizzando le news.
Il tempo, questa è la variabile magica del terzo millennio, non è così?
Dobbiamo andare sempre più veloce, sempre di più.
Il detto chi va piano, va sano e va lontano non è più valido.
Chi va piano non posta e non linka, figuriamoci se twitta o googla.
Le dita devono correre sulla tastiera, perché altrimenti sei fuori dal giro.
Non fraintendetemi, mi sembra giusto, ecco perché – visto anche il corpo…

Bill Gates 1 milione dollari preservativo perfetto: vincitore miglior condom

Storie e Notizie N. 895
Ho accettato la sfida lanciata da Bill e Melinda Gates attraverso la loro Fondazione Impatient Optimists, Reinventing the condom, con la quale promettono un premio che va da 100 mila dollari fino a un milione a chi sarà in grado di creare il Next generation condom, il profilattico di seconda generazione, ovvero il migliore del mondo, capace di far sì che le coppie preferiscano usarlo invece che farne a meno.
Ho accettato e, udite udite, vi annuncio la mia vittoria.
Sono sicuro, ho vinto, ma che dico, ho stravinto.
Non c’è storia, ragazzi.
Anzi, sì, ma questa si capisce più avanti.
Non temo alcuna concorrenza.
Chi? I cinesi? I giapponesi? I sempre competitivi americani?
Bah, robetta.
Sono certo che non possono reggere il confronto neppure a distanze chilometriche con la mia invenzione.
Invenzione… diciamo piuttosto intuizione.
Anzi, no, storia.
Niente di nuovo, da questo punto di vista.
Tutte le grandi scoperte, quelle che hanno cambiato la vita dell’umanità han…

Come e cosa scrivere sul blog oggi: manuale di scrittura

Storie e Notizie N. 894
Sul blog? Diciamo ovunque.
Manuale, però, è forse una parola grossa.
Anzi, decisamente lo è.
Diciamo piuttosto una breve guida o, meglio, un piccolo consiglio, mi sembra più esatto e meno pretenzioso.
Un consiglio per me, prima di tutto, da tenere a mente, come una bussola.
Se poi sarà utile anche a voi, ne sarò lieto.

Il nostro lavoro non deve dipendere dalla gente.
Piuttosto ciò che scriviamo, se desideriamo condividerlo, è per la gente.
Anzi, per chi fra loro, anche solo uno, vorrà accoglierlo.
Chi scrive non deve dipendere dalla gente.
Dagli sguardi, dai commenti, dagli apprezzamenti, dai mi piace sulla pagina Facebook e dai followers su Twitter, dalle citazioni più o meno autorevoli, dal numero delle visite, dalla popolarità.
E’ questo che rende le parole deboli, fragili, innocue e così noi stessi.
Tutto ciò non diminuisce il desiderio di vedere le nostre cose lette e apprezzate.
Quel desiderio è umano.
Questo non cancella il sogno di vivere di scrittura e di go…

Storie di animali: la vedova del topo

Storie e Notizie N. 893

Nella notte di lunedì un corto-circuito ha causato lo spegnimento dei sistemi di raffreddamento della centrale giapponese. L’allarme è per fortuna rientrato mercoledì, ma è ovvio che lo spavento sia stato grande, visto il disastro di due anni addietro. I tecnici hanno dichiarato che tutto sia stato provocato da un topo, il quale avrebbe penetrato una centralina scatenando il black-out.
C’è addirittura chi sospetti che, anche in occasione del precedente e ben più grave incidente, un ratto possa aver causato il danno.
Tuttavia, c’è qualcuno che dissente con veemenza con entrambe le ipotesi.
La vedova del topo…

Vergognatevi.
Dovete solo vergognarvi.
Nient’altro.
Ma come si può essere così privi di coraggio?
Grandi e grossi come siete e vi nascondete dietro un topo.
Dietro il suo cadavere, oltretutto.
Mio marito era un animale generoso, incredibilmente generoso e solo questo è stato il suo peccato.
Peccato d’amore, ma pur sempre capace di condannarlo ad una morte atroc…

Prelievo forzoso conti correnti 2013 cos’è? Storia origini

Storie e Notizie N. 892
Cipro ha detto no al prelievo forzoso suggerito dall’Unione Europea per permettere al paese di usufruire degli aiuti.
In molti, si preoccupano a ragion veduta se tale sciagurata ipotesi possa essere presa in considerazione qui da noi, citando tra l’altro il precedente del governo Amato del 1992.
Ma com’è nato questo autoritario intervento dall’alto?
Ecco una storia…

Pare che il primo al mondo ad usare le parole prelievo forzoso sia stato il filosofo greco Rabedonte (443 a.C. Corinto, 379 a.C. Atene), discepolo di Platone, il quale le cita in un racconto presente in uno dei suoi manoscritti, peraltro apocrifo, rinvenuto nella capitale ellenica alla fine del secolo scorso.
In esso, Rabedonte narra di una fantomatica città in un’epoca imprecisata, vittima di una crescente crisi, con povertà dilagante e soprattutto corruzione ovunque.
In questa cittadina, la popolazione si era ormai assuefatta ad associare la parola governo a vocaboli indegni della sua principale ragio…

Storie di guerra in Iraq: il compleanno di Layla

Storie e Notizie N. 891

Il 20 marzo del 2003, dieci anni fa, è una data importante.
Inevitabile, se dagli eventi che l’hanno contraddistinta, hanno dipeso le vite di tante persone.
Persone è una parola generica ed è un bene che esistano le parole generiche.
Ci aiutano a comprendere tutti e non escludere nessuno.
Perché nessuno deve essere escluso dalla storia, che sia letta in un romanzo piuttosto che studiata a scuola, rigorosamente con la esse grande.
Sì, lo so, si dovrebbe dire maiuscola, ma da bambino la chiamavo così.
La esse grande e la esse piccola.
Il 20 marzo del 2003 è iniziata la guerra in Iraq, ovvero la seconda guerra del golfo.
E qui siamo nella esse grande.
Ma nella esse piccola, vi è un fatto altrettanto importante.
In quello stesso giorno è nata Layla.
A Baghdad, per la cronaca.
Domani è il suo compleanno, ma non avrà gli auguri che più avrebbe gradito al mondo.
I suoi genitori sono morti nel 2011.
Nell’ultimo anno della guerra, quando si dice la buona sorte.
Eppure Layla oggi è cont…

Papa Francesco Messa Capi di stato: storia dei poveri

Storie e Notizie N. 890

Circa 130 delegazioni internazionali e molti capi di stato, tra cui addirittura Mugabe, sono attesi domani alla messa di inizio pontificato del nuovo Papa, oltre a Napolitano, Monti e i neo eletti Boldrini e Grasso.
Domani i tg, i quotidiani e tutti i media mainstream offriranno una cronaca dei fatti, più o meno fedele.
La seguente è solo un’altra storia:

Tutto è compiuto, si diceva una volta.
Tutto è cambiato, si ascolta e si legge oggi.
Per fortuna.
Il nuovo Papa è nuovo non solo nel nome e chi si è abituato al vecchio rimarrà alquanto sorpreso.
Per notevole fortuna.
Qualcosa s’era già capito dal volto il giorno della sua prima apparizione in piazza.
Non alla finestra, in piazza, non in alto, lassù, ma in terra come tutti gli uomini di buona volontà.
Ma anche le donne di buona volontà.
E anche tutti gli altri, donne e uomini, viziati da cattivi intenti.
Soprattutto loro.
Perché questo fanno i Papi nuovi che sono nuovi non solo nel nome.
Portano novità e sono no…

Storie sulla tristezza: la pistola

Storie e Notizie N. 889

Un nuovo caso Trayvon Martin si abbatte sugli Usa. Kimani Gray, 16 anni, è stato assassinato sabato da due poliziotti e la rivolta (qui un video) è esplosa nelle strade di Brooklyn. Gli agenti sostengono che il ragazzo aveva estratto una pistola, mentre alcuni testimoni affermano il contrario. Ma siamo sicuri che la rabbiosa melodia funebre di violenza e dolore che accompagna questi tragici fatti sia ispirata solo da questo seppur fondamentale dubbio?

La musica inizia a danzare, le prime note si fanno largo nel vuoto reso tale dall’esplosione di uno sparo e il gospel risponde a tono.
Se Kimani, detto Kiki, aveva estratto la pistola
Beh, se l’è cercata, cosa poteva aspettarsi? I poliziotti sono esseri umani, molti hanno famiglia, mogli, figli, hanno avuto paura, hanno sparato per difendersi.
Ma se il ragazzino sedicenne non aveva una pistola…
Allora è un’altra storia, maledetti poliziotti, assassini, uccidere così a sangue freddo un innocente, in galera, in galera…

Bulgari evasione fiscale: leghista al telefono

Storie e Notizie N. 888

E’ notizia di oggi quella del sequestro di 46 milioni di euro al marchio Bulgari, noto ai più per gli Hotel, i gioielli, in particolare gli anelli, ma anche profumi, orologi, occhiali, il tutto a prezzi decisamente importanti. Inoltre si parla di tre miliardi di euro evasi dal 2006.
Il blog ha deciso di chiedere un commento al cittadino medio e, confermando la tradizionale apertura all’altrui pensiero che contraddistingue il sito, ecco cosa ne pensa dell’accaduto Gianroberto Fumagalli, fervente leghista.

Blog: “Signor Fumagalli, buongiorno, qui è Storie e Notizie e le chiedo subito se ha saputo dell’indagine sui Bulgari.”
Fumagalli: “Certo che ho saputo. Non se ne può più di questi extracomunitari, ma quand’è che facciamo un po’ di pulizia? L’Italia agli Italiani.”
Blog: “No, guardi, ci deve essere un equivoco. A parte il fatto che la Bulgaria fa parte dell’Unione Europea dal 2007…”
Fumagalli: “Fa lo stesso. L’Unione Europea è una vacca grassa a cui questa gente pens…

Crolla palazzo Naro Agrigento immagini storia

Storie e Notizie N. 887

Un uomo anziano è stato estratto vivo dalle macerie a Naro, in provincia di Agrigento per il crollo di un abitazione.

Siamo quelli più deboli.
Sapete alla perfezione chi siamo.
Ci vedete, ogni giorno.
Anche se non uscite di casa, siamo lì, nei vostri ricordi e pure se gli occhi chiudete, ci ritrovate impressi sul retro delle palpebre, cinema verità proiettato da una parte del paese che non riesce a dimenticare.
Perché quella parte del paese non può cancellare ciò che vive quotidianamente.
Noi siamo gli ultimi della fila e siamo lì dietro anche se non vi voltate.
Quando piove dentro casa, ci tiriamo su le maniche, con la tristezza nel cuore gettiamo nella spazzatura quel che è ormai perso e asciughiamo con la speranza nello sguardo quel che resta.
Quel che resta che sopravvive con noi.
Quando la fine del mese è ancora lontana e il portafogli è vuoto, si taglia ciò che, un tempo necessario, ora diventa superfluo.
Perché il regno del sacrificabile è una terra che c…

Smog inquinamento dermatite atopica bambini: non ci credo

Storie e Notizie N. 886

Leggo or ora che, secondo i pediatri l’inquinamento sarebbe responsabile della dermatite atopica, molto diffusa nei bambini sino ai 5 anni.
Ma dai.
Stiamo scherzando o cosa?
Non è possibile, su, siamo seri.
Qui basta uno che si svegli al mattino e che spari la prima cosa che gli passa per la mente e tutti i giornali abboccano.
Ho capito, saranno pure pediatri, ma che vuol dire?
Oltretutto non sono certo che i pediatri siano dottori. Veri medici, insomma.
Sono un po’ come i veterinari, giusto? Che uno chiama dottori, così, per cortesia.
Come il commercialista. Dottore commercialista, sì va bene.
Ma il dottore è quello che ti visita, a noi grandi, però, mica i bambini.
E’ come a scuola, che non lo sapete?
La maestra d’asilo è un conto e la professoressa di liceo è un altro, per non parlare dell’università.
E che sono insegnanti allo stesso modo?
Diciamola tutta: ma che ci vuole a far fare ai bambini due pallette con il pongo e quattro scarabocchi sul foglio? Siamo…

Storie di animali: la festa delle cavie

Storie e Notizie N. 885

11 marzo 2013.
Un gran giorno per gli animali di questa terra, ovvero quella sfortunata categoria, condannata al sacrificio per contribuire all’illusione di un sopravvalutato bipede di poter ingannare la sincerità dello specchio e la morte che attende.
Dicesi cavie.
Da oggi è vietato vendere nei paesi dell’Unione Europea cosmetici realizzati con l’ausilio di test sugli animali.
Questa è la notizia che si è diffusa sui media, tradizionali e non.
Ovviamente, i sentimenti e le emozioni che suscita negli interessati non ottiene altrettanta visibilità.
Tuttavia, a noi che di invisibili storie viviamo, poco interessa, poiché possiamo ben vedere quali esplosioni di inarrestabile gioia si fanno largo negli occhi e nei cuori di chi sino ad ora ha pagato il prezzo più alto.
La cagnetta Dory per poco non ha avuto un infarto, allorché i suoi carcerieri si sono trovati costretti ad aprire il lucchetto della gabbia e liberarla dall’obbligo quotidiano di venire bucherellata dalla sir…

Storie di animali: i cinghiali radioattivi

Storie e Notizie N. 884

Questo è solo l’inizio.
Noi cinghiali tanto eravamo spacciati e lo sapevamo.
Conoscevamo il nostro destino.
Abbattuti.
Questo capita a noi altri, animali fastidiosi, di troppo, problematici da gestire.
Da voi, è ovvio.
Abbattuti.
Perché dite abbattuti? Assassinati, trucidati, uccisi, ammazzati, vi sono tante parole più oneste per definire la nostra prematura fine.
Non sono qui per protestare, tanto ormai a cosa serve?
Ci saranno in tanti a sostenere che è una legge di natura, il mondo non è per tutti, magari fosse così.
La terra è di chi abbatte l’altro per primo, questa è la più importante regola, dico bene?
Tuttavia, puoi togliere la vita a qualsiasi essere vivente, ma nessuno è in grado di cancellare la verità che porta dentro.
La buona novella o amaro racconto che scorre nel suo sangue diviene ancora più indistruttibile con la morte del messaggero.
Anche questa è una regola vecchia come il mondo.
Come ho detto, questo è solo l’inizio.
Ne arriveranno altri di …

Festa della donna storia della gonna

Storie e Notizie N. 883

Sono felice.
Non posso evitare di esserlo.
Perché tra poco è la mia festa, indi per cui, non potrò evitare di gioire.
Non mi riferisco al mio compleanno, eh?
Non è la mia festa nel senso solo mia, è la festa di tutte noi.
Questo però non toglie valore alla ricorrenza, tutt’altro.
Una ricorrenza che ha origini lontane e che nel tempo ha acquisito significati e valori diversi, sempre nuovi, grazie anche al miglioramento delle mie condizioni.
Delle nostre.
Di noi tutte.
Se penso a quante ne abbiamo dovute passare per poter godere del diritto di andare in giro liberamente, senza discriminazioni di sorta, ovunque, in casa come in ufficio.
Oggi, però, finalmente possiamo dire di avercela fatta.
Non dappertutto, è ovvio, ci sono ancora alcuni paesi, molto pochi, ove troviamo difficoltà che risultano quanto meno anacronistiche, se non inaccettabili.
Ma in Italia, da dove vi scrivo, è tutta un’altra cosa.
Qui abbiamo vinto.
Abbiamo tutta la libertà che ci meritiamo e og…

Unicef Israele bambini palestinesi: confessione di Nasser

Storie e Notizie N. 882

Secondo il recente rapporto da parte dell’Unicef dal titolo Bambini in Israele, Detenzione militare – Osservazioni e Raccomandazioni (Children in Israeli, Military detention – Observations and Recommendations), il maltrattamento dei minori nelle carceri israeliane è diffuso, sistematico e istituzionalizzato. Si legge che ogni anno circa 700 bambini palestinesi tra i 12 e i 17 anni sono arrestati e subiscono trattamenti crudeli, disumani e degradanti. Sempre in base a questa relazione, peraltro redatta con la collaborazione del ministero degli Esteri israeliano, la maggior parte dei bambini viene arrestata per lancio di pietre.
Aggiune l'Unicef: dichiararsi colpevoli è il modo più veloce per essere rilasciati...

Signor Giudice,
ho dodici anni, mi chiamo Nasser e sono qui per confessare.
Sì, è tutto vero, sono colpevole.
Sono io il bambino che giovedì 28 febbraio scorso ha chinato il capo verso il basso e ha visto in terra quella bella pietra ben appuntita.
Son…

Batman ladro a polizia video Bradford: Schiaffone a Montecitorio

Storie e Notizie N. 881

Un tizio mascherato da Batman, con indosso il vestito del super eroe di Gotham è stato ripreso dalle telecamere della stazione di polizia di Bradford, nello Yorkshire, in Inghilterra, dopo aver consegnato un malvivente, per poi dileguarsi senza lasciare tracce.
Stranamente in molti si chiedono chi si nasconda dietro la maschera del cavaliere oscuro.
Che domande, il miliardario Bruce Wayne. E chi se no? Taluni insinuano ora che sia Stan Worby, un fattorino che tornava dallo stadio per accompagnare l'amico a costituirsi, ma sono chiacchiere.
Tuttavia, questo è solo l’inizio.
Dato l’ormai incontrollato radicamento di una società iniqua, dove i ricchi diventano sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri – realtà testimoniata dalla recente classifica Forbes sul numero crescente degli uomini più danarosi del pianeta – i supereroi hanno finalmente deciso di abbandonare la finzione dei fumetti e del cinema, sebbene in 3D, per portare giustizia nel mondo reale.
S…