Trova 105mila euro li restituisce: non sai cosa ti perdi

Storie e Notizie N. 980

Monza, un uomo di 49 anni trova per strada una borsa, ovvero una valigetta. Dentro ci sono 105
mila euro in contanti. E cosa fa il nostro? Entra in contatto con il proprietario, un tedesco di 72 anni e presso il commissariato gli restituisce il tutto.
Racconto la notizia ad un mio amico.
Uno come tanti…

“Mario, hai saputo di quel tale che ha trovato 105mila euro e li ha restituiti al proprietario?”
“Quanto hai detto?”
“105mila euro.”
“Dove l’hai sentita questa?”
“C’era su tutti i giornali.”
“Quanti euro?”
“105mila.”
“Ma dai…”
“Sul serio.”
“Non ci credo.”
“Come non ci credi? Lo dicevano tanti giornali.”
“Sì, lo so, ma sarà una bufala.”
“Non penso, sembra vero. Perché non ci credi?”
“105mila euro? Di questi tempi? Su, non è possibile.”
“Perché no? Un italiano non può trovare 105mila euro e restituirli a un tedesco?”
“Che cosa?”
“Dicevo, un italiano…”
“No, alla fine. Hai detto un tedesco?”
“Sì.”
“E secondo te può succedere che un italiano trovi più di centomila euro e che li restituisca a un tedesco? Avrei capito il contrario…”
“Questo è un luogo comune, si da il caso invece che sia andata così.”
“Bufala.”
“Ma perché? Ha aperto la valigetta, ha visto di chi era e ha cercato di restituirgliela perché è una persona perbene.”
“Non è credibile. Se una persona normale, perbene o meno, con la crisi che c’è oggi nel nostro paese, trova una somma così e scopre pure che sono soldi di uno straniero, secondo te cosa fa?”
“Non lo so cosa fa.”
“Te lo dico io: se la tiene. Fa finta di niente e se la porta a casa. Aspetta un po’ di giorni, magari qualche mese e poi inizia a spendere.”
“Ma come fai ad esserne così sicuro?”
“Perché vivo qui, so come sono gli italiani. Guarda al governo che sta succedendo. Hai parlato di giornali, ma li leggi? Qui è tutto…”
“Un magna magna, ho capito. Però si da il caso che qui sia andata diversamente.”
“Sarà. Guarda, magari il tipo ha avuto solo paura.”
“Cioè, pur di non ammettere che sia stato solo onesto, sostieni che l’abbia fatto perché non è abbastanza coraggioso per rubare?”
“Già.”
“Sai che ti dico?”
“Cosa?”
“Non sai cosa ti perdi...”
 



Altre da leggere:

Nessun commento:

Posta un commento