Canada contro Russia Polo Nord è di zio Eustachio

Storie e Notizie N. 1027

La voce che il Canada stia per presentare le carte per dimostrare il possesso del Polo Nord, sfidando di fatto la Russia di Putin, arriva anche agli interessati.
I legittimi tali…

“Moglie… svegliati, moglie”, fa il tricheco agitato alla compagna.
Da destra, Duilio, Luana e Teresa
“Da mo’ che sono sveglia”, ribatte lei serafica. “Diglielo tu, Teresa.”
“E’ da mo’ che è sveglia”, conferma quest’ultima.
“Sei tu che ti sei alzato solo ora”, aggiunge la prima.
“Luana”, non è il momento di fare polemica, “la situazione è gravissima!”
“E che sarà mai, Duilio?” salta su la moglie. “Non mi dire che ti sei accorto che i ghiacciai si stanno sciogliendo. Fa sempre le scoperte dell’acqua calda, lui. Anzi, fredda. Non è vero, Teresa?”
“Fa sempre le scoperte dell’acqua calda, lui”, rimarca costei.
“Ma di quale acqua calda andate cianciando con tua sorella?” si inalbera Duilio. “Ho saputo qualcosa che vi sconvolgerà, come minimo.”
“Oh bella”, fa Luana con sarcasmo, “non dirmi che hai finalmente pescato un po’ di pesce?”
“Luana”, replica il marito stizzito, “lo sai che c’è la crisi…”
“Ci sarà pure la crisi, ma io qualcosa da sgranocchiare lo porto sempre a casa. Giusto, Teresa?”
“Lei qualcosa da sgranocchiare lo porta sempre a casa”, ribadisce l’altra.
“Mannaggia alla lontra”, salta su il tricheco, “possibile che questa qui deve sempre stare con noi a farti da coro Greco?”
“Ti ricordo che questa qui è la mia unica sorella”, osserva solenne Luana.
“La sua unica sorella”, sottolinea Teresa.

Segue un silenzio teso e intriso di collera.
E’ Luana a rompere il ghiaccio, metafora calzante a dir poco.
“E allora?” fa con tono volutamente gioviale. “Si può sapere qual era la cosa tanto importante che hai scoperto?”
Sebbene dopo un eloquente sbuffare, il tricheco si decide a rispondere: “Non ci crederete…”
“Tu parla e vediamo, vero Teresa?”
“Tu parla e vediamo”, ripete la sorella.
“Si tratta del Polo Nord…” butta lì Duilio.
“Non mi dire che ti sei accorto che esiste anche quello Sud?” lo canzona la moglie.
“Se la smetti di interrompermi, magari riesco a dirti tutto”, si lamenta Duilio con tono polemico.
“Siamo tutte orecchi, è così Teresa?”
“Tutte orecchi.”
“Il Polo Nord non è nostro”, esclama il tricheco con i baffi tremanti sopra i dentoni.
“Ah sì?” fa la moglie. “E di chi sarebbe?”
“Del Canada o della Russia, dipende cosa ne dirà l’Onu…”
“E che animali sono?” domandano le due in coro.
“Non animali. Sono umani.”
Alla risposta Luana sbotta a ridere, irritando non poco il marito.
“Questa è davvero buffa”, riesce a dire la moglie tra le risa, “concordi, Teresa?”
“Questa è davvero buffa”, condivide lei.
“E cosa ci sarebbe di così buffo?” si inalbera Duilio. “Il Polo Nord non è nostro…”
“Certo che non lo è, ingenuotto”, dice Luana.
Il tricheco, spiazzato, chiede esitante: “Ma tu lo sapevi già?”
“Cosa?”
“Che il Polo Nord appartiene agli umani…”
“Non è vero neanche questo, checché ne possa dire questo Onu”, sentenzia Luana, “vero, Teresa?”
“Non è vero neanche questo”, si unisce la sorella.
“Ma allora di chi è il Polo Nord?” domanda il tricheco spazientito.
“Di mio zio Eustachio”, risponde Luana. “Ce l’ha rivelato lui. Confermi, sorella?”
“E’ di nostro zio Eustachio”, conferma Teresa.
“Vostro zio Eustachio?” fa il tricheco sbottando a ridere a sua volta. “Ma se è matto come un cavalluccio marino…”
“Già”, concorda Luana, “ma chi altri potrebbe asserire di possedere porzioni più o meno grandi di questo imprevedibile pianeta se non una creatura fuori di testa?”
“In effetti”, fa Duilio raggiungendo finalmente la calma.
“Un’altra cosa…” aggiunge poi.
“Sì?” rispondono le due all’unisono.
“Ma è vero che i ghiacciai si stanno sciogliendo o anche questo l’ha detto lo zio?”
 



Altre da leggere:

Nessun commento:

Posta un commento