Agenda

Novembre 2017, Spettacolo teatrale e musicale in occasione dell'uscita del romanzo
Carla senza di Noi, Graphofeel Edizioni

Famiglia naturale definizione cos'è: spiegazione agli extraterrestri

Storie e Notizie N. 1241

C’era una volta un extraterrestre.
Un extraterrestre di nome Buk.
Il nostro, un po’ come il mio vecchio amico Matermax, era stato inviato tempo addietro sulla terra per osservare.
Annotare.
E, basandosi unicamente su quel che i suoi attenti occhi avessero visto, cercare di capire.
Una volta fatto ciò, Buk sarebbe dovuto tornare sul suo pianeta e raccontare quel che degli umani avesse compreso.
In particolare, la sua missione riguardava la famiglia.
Una volta giunto a casa venne subito interrogato dai suoi colleghi esploratori.
“Dicci, Buk, su cosa si fonda la famiglia umana?”
L’alieno chiarì subito che i terrestri erano molto diversi da loro.
Si da il caso che sul pianeta di Buk la famiglia si fondi sull’unione tra una persona e un libro.
Un libro di storie, ovviamente.
Qualcuno tra voi si chiederà come sia possibile che un essere vivente e un libro possano amoreggiare, men che mai procreare, litigare con tanto di lancio di ciabatte e rottura di piatti per poi far all’amore di nuovo, e malauguratamente lasciarsi.
Per poi rimanere amici, ma anche no.
Si può, eccome se si può, risponderebbe l’extraterrestre, perché nei libri di storie puoi trovarci davvero tutto.
E non c’è niente nell’universo che non potresti trovare in un racconto.
Quindi niente e nessuno potrebbe essere escluso perché ritenuto, come dire, diverso o sbagliato.
“La famiglia umana non si fonda sull’unione tra una persona e un libro”, tenne subito a precisare Buk. “I libri a malapena li leggono, figuriamoci prometter loro amore eterno…”
“Ma allora”, fecero gli altri incuriositi, “su quale meraviglia più stupefacente dell’unione tra una persona e un libro si fonda la famiglia umana? Sull’unione con una coppa gigante di fragole con panna?”
“No, perché più avanti ne vorrebbero ancora e ancora, indi per cui tradirebbero la prima e tutte le successive con troppa facilità.”
“Sull’unione con un tuffo tra le onde di un mare cristallino dopo una rincorsa agevole su una sabbia non troppo calda?”
“No, niente affatto, perché dopo il suddetto tuffo si dimenticherebbero dell’importanza dell’aggettivo cristallino e si prodigherebbero, come fanno sempre, nel lordare gli oceani con tutto il lordante immaginabile.”
“Per caso sull’unione con un film, uno qualsiasi, purché capace di strappare una risata nel momento più triste della loro esistenza?”
“No, proprio no, perché trattasi di serenità effimera e la famiglia, come tutti voi ben sapete, ne ha bisogno di lunga vita.”
“E cosa ci dici sull’unione con un sogno?”
“Alcuni ci provano ma non appena decidessero di rendere pubblico il proprio amore, uscendoci a braccetto per le strade cittadine, è come… come se quel sogno fosse un palloncino e chiunque si sentisse in diritto di bucarlo.”
“Sull’unione tra due umani?”
“Definire umani.”
“Buk, non parlare come Hal 9000… intendiamo esseri umani, terrestri, insomma.”
“Perdonate, io lo chiedo perché ci sono alcuni che, forti di presunti affollamenti, si ergono come baluardi per sostenere che la famiglia si fondi tra due specifiche tipologie umanoidi.”
“Quali?”
“Uomini e donne, queste ultime sotto tutela, perché a loro avviso potrebbero causare femminicidi.”
“Non capiamo un'acca.”
“Neanche io e sono stato pure sulla terra di persona.”
“Ma hai capito se la famiglia umana si fondi o meno sull’unione tra uomo e donna?”
“Definire uomo e donna. No, scherzo… calmi, vi dico subito la verità: da quello che ho visto non ho ancora compreso su cosa si fondi la famiglia umana, ma una cosa l’ho scoperta.”
“Quale?”
“Per capire davvero bisogna entrare dentro una vera famiglia e non guardarla da fuori come si farebbe con un quadro.”
“Come?”
“Chiedendo il permesso con tanto, tantissimo rispetto e cortesia.”
“E poi?”
“E poi, forse, si saprebbe qualcosa di più su cosa si fondi quella famiglia. Per quanto riguarda le altre ci vorrebbe troppo tempo. Solo un umano sarebbe così presuntuoso e megalomane da affermare di sapere su cosa si fondino.”
Tutte le famiglie della terra

Leggi altre storie sulla diversità.

Visita le pagine dedicate ai libri:


 
Altre da leggere:

Commenti