Polpo Paul morto: poteri alla topa Deborah

Storie e Notizie N. 265

Sono appena venuto a conoscenza della dipartita del polpo Paul.
Ora, capisco che talvolta possa sfiorare il cinismo, anzi, diciamo pure esprimerlo in pieno, e colgo l’occasione per scusarmi se ogni tanto mi capita di ferire la sensibilità di qualcuno.
Tuttavia, animalisti e non, perdonatemi, ma vedendo tutta l’attenzione che tale perdita suscita sui media nostrani e non – con tutte le quotidiane umane tragedie - non posso evitare di scriverci qualcosa di irriverente.
Irriverente si fa per dire, poi, poiché il mio è un vero e proprio scoop giornalistico.
Ho difatti appreso per vie traverse che il polpo tedesco, prima di esalare il suo ultimo respiro marino, avrebbe trasferito i suoi poteri su un’altra creatura, da lui scelta come degna erede delle sue arti divinatorie.
Si tratta di una femmina di topo, emigrata tempo addietro in Germania in cerca di fortuna e soprattutto di un domani migliore.
Le sue origini sono imprecisate e l’uomo che l’ha scoperta – l’addetto alle pulizie dell’acquario dove viveva Paul - l’ha chiamata Deborah, in ricordo di sua nonna scomparsa di recente.
La topa, a differenza del polipo, non si occupa di calcio.
Anzi, non gliene può fregare di meno.
A Deborah interessa la politica, il che rende i suoi vaticini ancora più interessanti.
Cosicché, per mia fortuna, sono riuscito a compiere la prima intervista ufficiale a tale straordinario esemplare:

La Storia:

Blog: Topa Deborah, posso darti del tu?
Deborah: Sì, magari senza topa. Sai com’è…
Blog: Sì, scusami… vuoi parlarmi dei tuoi poteri?
Deborah: Che dire, qui tutto è cambiato. Prima ero solo un sorcio immigrato che toglieva il lavoro ai ratti locali ed ora…
Blog: Ora?
Deborah: Adesso sono una star. Giornali, televisione e si parla anche di cinema.
Blog: Ma dai… puoi anticiparmi qualcosa?
Deborah: Il mio agente mi ha consigliato di non dire di più.
Blog: Agente? Hai già un agente?
Deborah: Certo, è l’addetto alle pulizie che mi ha scoperto. Comunque, mi hanno telefonato in tanti per invitarmi in tv.
Blog: Sul serio?
Deborah: Sì, anche dall’Italia. Non faccio nomi, ma un direttore generale di una vostra rete importante mi ha anche detto che da loro c’è sempre posto per una bella topa. Io non ho capito cosa volesse intendere, in quanto sono tutt’altro che bella…
Blog: Niente… folklore locale. Ascolta, tornando alle tue nuove capacità, ho saputo che le tue previsioni riguardano la politica. Mi confermi?
Deborah: Sì. Tagliamo corto: cosa vuoi sapere?
Blog: Cominciamo con la scena internazionale. Chi vincerà le elezioni di medio termine negli Stati Uniti, il prossimo 2 novembre?
Deborah: I Repubblicani.
Blog: Sicura?
Deborah: Sicurissima. Sebbene non ci sia bisogno di una topa indovina per capirlo.
Blog: Perché?
Deborah: Perché Obama finora non ha programmato nessuna guerra. L’Iraq l’hanno archiviato e l’Afghanistan stanno per lasciarlo. Questo è un problema, poiché gli Stati Uniti e i suoi alleati hanno un estremo bisogno di avere sempre una guerra importante da qualche parte nel mondo. E le guerre, si sa, le iniziano i Repubblicani statunitensi.
Blog: Caspita, la fai facile…
Deborah: Be’, avrò pure i poteri del polpo, ma ho sempre il cervello di un topo.
Blog: Capisco. Senti, sull’Italia, cosa accadrà nel prossimo futuro a Berlusconi e il suo governo?
Deborah: Gianfranco Fini sarà il leader del centro destra e il nuovo presidente del consiglio.
Blog: E Berlusconi?
Deborah: Berlusconi sarà eletto presidente della Repubblica.
Blog: Dici davvero?
Deborah: Certo. Ma anche per questo non ci vuole una topa magica per capirlo. Perché pensi che Gianfranco Fini si smarchi da Silvio senza avere alcuna intenzione di uscire dalla maggioranza? E perché credi che Berlusconi desideri il Lodo Alfano per tutte le alte cariche dello Stato? Per proteggere Napolitano? Schifani? Fini?! A lui interessano tutte le alte cariche come a me ogni tipo di formaggio…
Blog: Sai, lo scenario che descrivi non mi rallegra affatto…
Deborah: Questo mi ricorda il più grande dilemma della vita, come mi ha detto Paul telepaticamente prima di inviarmi i suoi poteri: o fai le tue scelte basandoti sui consigli di un animale, oppure…
Blog: Oppure?
Deborah: Oppure alzi il culo e cerchi di cambiare l’esito della partita.



Spettacolo a Roma venerdì 29 ottobre

Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su FriendfeedCondividi su Google

Commenti