31.12.11

Messaggio di fine anno 2011 presidente Napolitano che vorrei



Oggi la nuova resistenza in cosa consiste… ecco l’appello ai giovani: di difendere queste posizioni che noi abbiamo conquistato, di difendere la repubblica e la democrazia. E cioè oggi ci vuole due qualità a mio avviso, cara amica, l’onestà e il coraggio… l’onestà… l’onestà… l’onestà.
E quindi l’appello che io faccio ai giovani è questo: di cercare di essere onesti, prima di tutto la politica deve essere fatta con le mani pulite! non ci possono essere… se c’è qualche scandalo… se c’è… se c’è qualcheduno che da scandalo… se c’è qualche uomo politico che approfitta della politica per fare i propri sporchi interessi deve essere denunciato senza alcun timore!

Sandro Pertini

Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

30.12.11

Fase Cresci Italia: spiegazione della pianta

Il premier Mario Monti – aggiungo il nome perché se lascio solo premier mi viene ancora in mente quello di prima… - ha annunciato che dopo la necessaria Manovra Salva Italia ora ci aspetta il pacchetto Cresci Italia

Storie e Notizie N. 497

Se il nostro paese fosse una pianta.
Se il nostro paese fosse una pianta e le mie intenzioni fossero di farla crescere, non avendo per nulla il pollice verde, cercherei di affidarmi a una bella guida, probabilmente online.
Prenderei, ad esempio, quella del sito giardinaggio.it, la quale per prima cosa m’interroga sui sintomi principali:
- La pianta ha la foglia gialla.
- Noti la presenza d’insetti.
- La pianta / foglia è mangiata.
- La pianta è sofferente.
- Hai presenza di muffe o macchie sulla foglia.
- I frutti sono pochi e di scarsa qualità.
Ricordando che stiamo parlando del nostro paese, direi che potrei sceglierle tutte, ma purtroppo ho solo una possibilità e opto per la pianta è sofferente.
Quindi la guida mi domanda dove la pianta sia ubicata e rispondo che è una pianta d'appartamento.
La scheda successiva, dal titolo approfondiamo il problema, vuole giustappunto sapere di più sulla sofferenza della pianta e lo fa con tre serie di opzioni.
Queste sono le mie rispettive scelte:
- La pianta sta deperendo molto rapidamente.
- E' in appartamento in un posto buio.
- Il sottovaso è sempre vuoto.
La terza scheda, relativa alle condizioni di vita della pianta, finalmente mi offre varie possibilità ed ecco alcune tra quelle che ho preferito:
- La lamina fogliare è di colore giallastro o spento.
- La pianta ha uno sviluppo stentato.
- Le annaffiature sono state particolarmente scarse.
- La pianta è nello stesso substrato da tempo.
- Non si praticano concimazioni da tempo.
- Il fogliame sta ingiallendo vistosamente e rapidamente.
- Il terreno attorno alla pianta non viene cambiato da lungo tempo.
- Il fusto si presenta di colore spento ed opaco.
- Le foglie sono state rosicchiate molto rapidamente.
- Nell'arco di pochi giorni gran parte della pianta è stata divorata completamente.
Come risultato, la guida impietosamente ma con sincerità indica prima di tutto gravi carenze di azoto, potassio e concime, ovvero ciò ci cui la pianta si nutre, e poi segnala la presenza di molte creature ostili quali lumache, acari e parassiti vari.
Da cui segue banalmente che per far crescere l’oggetto di questa metafora, la nostra povera Italia, occorre nutrire le sue foglie e i suoi rami, cioè i suoi abitanti, tutti coloro che lavorano per tenerla ancora in piedi, giammai affamarli e ridurli sul lastrico. Tuttavia, se contestualmente non si elimina del tutto l’orda di parassiti che la infesta, ovvero tutta quella gente che si ingozza e si ingrassa distruggendo tutto ciò che tocca, resterà molto poco da far crescere…

La Notizia (Il Sole24ore): Monti: no ad altre manovre, ora "Cresci-Italia".

Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

27.12.11

Ragazza in bicicletta investita da tir sopravvive



Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

26.12.11

Giorgio Bocca morto: frasi da ricordare


"Ciò che può compiere un partigiano, indipendentemente da valutazioni di valore personale, è differente da ciò che può compiere un soldato di un reparto regolare. Chi crea è diverso da chi esegue, chi fa volontariamente una cosa è differente da chi vi è costretto, chi persegue un ideale costruttivo non è eguale a chi soddisfa un precetto legale. Nel secondo potrà esistere volontà e determinazione, ma difficilmente entusiasmo..."

Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

24.12.11

Preghiera di natale

Ma l'uomo non capisce e cosa fa? Ha il mare in tasca e l'acqua va a cercar...

Stefano Rosso


Preghiera (Stefano Rosso)

Finché tramonta il sole
finché la terra va
tu dona o mio Signore
a chi ti chiederà.
A chi non vede, gli occhi
la pace a chi non l'ha
e la speranza ai vecchi
che vogliono restar.
Ma l'uomo non capisce
e cosa fa?
Ha il mare in tasca
e l'acqua va a cercar.
A chi chiede il potere
dagliene a sazietà
e a chi denaro chiede
dagliene a volontà.
E poi dona al vigliacco
le gambe per fuggir
e a tutti i vagabondi
un letto per dormir.
Ma l'uomo non capisce
e cosa fa?
Ha il mare in tasca
e l'acqua va a cercar.
Finché tramonta il sole
tutto puoi fare tu
e a chi chiede violenza
tu dagliene di più
la libertà agli oppressi
ai giusti l'umiltà
io chiedo, solamente
di me non ti scordar!
Ma l'uomo non capisce
e cosa fa?
Ha il mare in tasca
e l'acqua va a cercar.
Ma l'uomo non capisce
e cosa fa?
Ha il mare in tasca
e l'acqua va a cercar

Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

23.12.11

Auguri di natale solidale…

A natale i cristiani festeggiano una natività, quella di un bambino indubbiamente straordinario, ma pur sempre un bambino.
Esattamente come quei più di venticinquemila che muoiono di fame ogni giorno.
Vi faccio i miei più sinceri auguri.
Allo stesso tempo, colgo l’occasione per estenderli anche a quei bambini che ce la possono ancora fare a sopravvivere e a tutti coloro che lottano per salvarli…

Dall’elenco dei dieci paesi con il più alto tasso di mortalità infantile
Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

Star Wars the old republic: video dedica Occupy wall street


Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

Decreto Salva Italia testo: 90% di schiavi

Storie e Notizie N. 496

Cercherò di essere conciso e sintetico.
Qui non si tratta di essere di sinistra, di destra, qualunquista, anti casta o disfattista.
I numeri sono numeri e quelli parlano per me, oggi e anche domani.
Seconda la Banca d’Italia (dati 2008, il che vuol dire che la situazione è ulteriormente peggiorata…) il 10% delle famiglie italiane possiede il 45% della ricchezza netta.
Le famiglie italiane sono 22.900.000, mentre la ricchezza netta delle suddette ammonta (dati 2009 Banca d'Italia) a 8600 miliardi di euro.
Da ciò segue che 2 milioni e 290 mila famiglie possiedono 3870 miliardi di euro, ovvero che ognuna di queste due milioni e passa di famiglie possiede in media circa un milione e 690 mila euro.
Ora, non venitemi a dire che questa è tutta gente che ha talento, che ha sudato e si è fatta il culo per diventare ricca perché è una cazzata e chi lo dice mente sapendo perfettamente di mentire oppure è un inguaribile ingenuo.
Nel nostro paese, oggi e anche ieri, chi ha talento, suda o si fa il culo col cavolo che viene premiato e anche questo sfido chiunque a negarlo.
E’ evidente dove voglio andare a parare, spero.
Il decreto o manovra salva Italia (qui il testo) avrebbe dovuto toccare solo quelle due milioni di famiglie di privilegiati, solo loro, perché è anche per colpa della maggior parte di loro che siamo nella merda.
Invece se la becca sul groppone il restante 90%, i soliti schiavi…

La Notizia (Adnkronos): Via libera al decreto 'salva-Italia' Monti: gli italiani comprino i Bot.

Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

22.12.11

David Mills video processo Berlusconi: una ridicola farsa



Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.




Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed

Regali natale fai da te originali solidali

Storie e Notizie N. 495

Questo è un post molto serio, serissimo.
Ci tengo a premetterlo, perché qualcuno tra voi potrà pensare sin dall’inizio che stia scherzando.
Non fate questo sbaglio, vi prego.
Lo dico per voi.
In occasione dell’imminente festività natalizia e del conseguente rito dei regali, vorrei consigliarvi, ecco, alcuni doni per una famiglia media nostrana.
Sono regali fai da te, perché ve li fate da soli e vi li date anche da soli, a voi stessi, intendo.
Sono originali, molto originali e lo capirete tra poco.
Ma soprattutto sono solidali.
Con chi? Ma sempre con voi, che domande, e questo dona – se mi lasciate passare la ripetizione – ulteriore singolarità al dono in sé.
Sono altresì regali attuali, nel senso che tengono fortemente conto del momento che stiamo passando nel nostro paese e più che mai del difficile anno che ci aspetta.
Sono quindi regali lungimiranti e previdenti, ovvero che risulteranno ancora più utili domani che oggi.
Veniamo al primo presente: la dieta.
Sì, signore e signori, sto parlando di una radicale e immediata dieta.
Ci aspettano tempi duri, care concittadine e gentili concittadini.
Il piatto per adesso è pieno, lo spero per voi, ma quanti possono dare per certo che lo sarà altrettanto in futuro?
Ecco perché vi invito caldamente ad abituare il vostro stomaco a nutrirsi con crescente parsimonia.
Il secondo regalo, per chi è dedito a questo comunissimo vizio, è smettere di fumare.
So bene che non si tratti di una strada agevole da percorrere, ma dico io, visto che ora hanno aumentato pure il tabacco, quale occasione migliore pensate di trovare per mollare quelle maleodoranti cicche? E, come per la dieta, aggiungo: quanti di voi hanno la sicurezza di poter sempre disporre del denaro sufficiente per acquistare il prossimo pacchetto? Perché rimandare la frustrazione di non riuscire a comprarsi la consueta dose di nicotina?
Il terzo regalo è veramente una chicca, unica nel suo genere: imparare a vedere al buio. Come ho premesso, sto parlando seriamente. Poter guardare le cose al buio è un'azione che i nostri antenati, prima dell’avvento della luce elettrica, consideravano estremamente preziosa e chi riusciva a vedere di più aveva maggiori chance di sopravvivenza.
Ecco, sopravvivenza è la parola magica che dovete iscrivere nei vostri cuori, perché, sarò monotono, quanti di voi sono convinti che quelle lampadine nelle vostre case si illumineranno per sempre al vostro cliccare sull’interruttore?
Il quarto regalo, che potete pure scartare, cioè, sperimentare fin da subito è abituarsi al freddo. Uscite di casa senza giaccone, dimenticatevi la maglia della salute nel cassetto, basta con i calzini di lana. Buttate le stufe, lasciate spenti termosifoni e condizionatori vari. Capisco che sia da fuori di testa, ma assecondatemi. Il freddo rinforza, il gelo rinvigorisce, la brina che si forma sul naso è sana, perché lo rende attivo, sveglio.
L’olfatto e ognuno degli altri sensi devono ritrovare la giusta importanza nella vostra vita, così come le mani e tutto il corpo.
Perché? Perché sono gratis, è chiaro.
Per questa ragione vi consiglio come quinto ed ultimo dono il seguente: se potete, regalate, abituatevi a fare regali a più gente possibile, amici e non, affinché a loro volta essi si ricordino di voi e facciano lo stesso.
Non sia mai che qualcosa di indispensabile, proprio nel momento in cui non ve lo potete permettere, vi giunga da chi neanche ve lo immaginate…

La Notizia (La Repubblica): Natale, si spende meno per i regali.

Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Condividi questo articolo:
Condividi su FacebookCondividi su OKNotizieCondividi su TwitterCondividi su Friendfeed