Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2021

Italia: inginocchiarsi contro il razzismo? La vera storia

Storie e Notizie N. 1925 Dopo essersi mostrati divisi sull’argomento al momento del dunque, con cinque giocatori che hanno aderito all’iniziativa e il resto no – tipico atteggiamento nostrano – la nazionale italiana di calcio, dopo molte polemiche, ha deciso che in occasione dell’imminente partita agli Europei con l’Austria la scelta di inginocchiarsi sarà lasciata agli atleti. Tale gesto, ricordo, consiste in una simbolica presa di posizione contro il razzismo all’insegna del movimento Black Lives Matter , nato in precedenza sempre negli USA e man mano diffusosi nel resto del mondo. Sino a oggi il dibattito, a volte particolarmente acceso, sull’opportunità e la libertà di inginocchiarsi o meno non è stato solo una questione italiana. Tuttavia, malgrado sia convinto che il mero atto simbolico valga poco se non accompagnato da una contestuale azione quotidiana, attiva e concreta, a differenza di alcuni non sono affatto sorpreso da chi preferisca vedere i calciatori in piedi prima del

Cosa e chi sceglierai di nutrire?

Storie e Notizie N. 1924 In questi giorni mi sta tornando spesso in mente la nota leggenda dei due lupi da molti attribuita al popolo nativo americano dei Cherokee . Per coloro che non la conoscono, la riassumo qui di seguito. Un vecchio sta cercando di offrire un insegnamento di vita al nipote. “C'è una guerra dentro di me”, gli dice. “È una lotta terribile ed è tra due lupi. Uno è malvagio ed è composto da rabbia, invidia, dolore, rimpianto, avidità, arroganza, autocommiserazione, senso di colpa, risentimento, inferiorità, bugie, falso orgoglio, superiorità ed ego. L'altro è buono: è fatto di gioia, pace, amore, speranza, serenità, umiltà, gentilezza, benevolenza, empatia, generosità, verità, compassione e fede. La stessa lotta sta accadendo dentro di te e all’interno di ogni altra persona”. Il nipote ci pensa un attimo e poi chiede al nonno: “Quale lupo vincerà?” Il vecchio risponde: “Quello a cui darai da mangiare”. Ecco, la mia impressione è che la metafora insita in tale

Patrick Zaki libero Free Storia Rap

Chiusa in una cella c’è un’idea di persona i suoi diritti la sua vita Il nome è Patrick e i suoi sogni la sua storia non è ancora finita Mentre il suo passato il suo futuro e il suo corpo con il presente è torturato La questione ci riguarda da vicino e da lontano come umani e italiani Come egiziani e per le mani che si levano a coprire il volto e lenire le ferite Nascoste sotto un velo di menzogne e indifferenza ingiustizia e speranze tradite Che ci unisce e ci divide tra concittadini e carcerieri innanzi all’ennesima violenza Per chi ha osato dirla tutta in barba al rischio di una cella che imprigiona la sua essenza Il tuo coraggio e ogni morale ancora prima di parlare è render noto il tuo gridare Che qualcosa di sbagliato c’è sempre stato accanto a chi si volti dal lato sbagliato Della finestra virtuale dove in molti stan marcendo oltre le sbarre di ciò che è normale Per il vile che vive e approfitta del silenzio e l’apatia di chi potrebbe far qualcosa Per costringere colui che ra

Giornata mondiale del rifugiato per Matteo e Giorgia

Storie e Notizie N. 1923 La Giornata mondiale del rifugiato verrà celebrata ancora una volta questa domenica, il 20 di giugno. Tale ricorrenza è stata istituita dalle Nazioni Unite per ricordare una delle storiche vittorie civili per tutta l'umanità. Mi riferisco alla Convenzione di Ginevra del 1951 sui rifugiati , la quale stabilì non solo i criteri per essere definiti tali, ma sancì i diritti d’asilo per ogni essere umano e il contestuale dovere di ogni paese di far sì che vengano tutelati e rispettati. Tuttavia, tra il dire - ovvero il ricordare, tutelare e rispettare – e il fare c’è di mezzo il mare... Mediterraneo, per esser chiari. Da ciò, una piccola storia di fantascienza .   Siamo nel duemila e cinquecento, quasi tremila, forse di più ma sicuro meno di settemila e ottocento trentadue, tre mesi e cinque giorni, quando pare verrà finalmente inventata la macchina del tempo. Perché da quel giorno sarà difficile impedire ai posteri di presentarsi qui a fracassarci di legnate.

Cosa vuol dire avere la pelle nera in Italia oggi

Storie e Notizie N. 1922 Iscriviti per ricevere la Newsletter per Email Il mio ultimo libro : A morte i razzisti

Giornata mondiale dell'ambiente Video Storia Rap

Storie e Notizie N. 1921   Questa è la storia di una festa che è come uno spettacolo Che inizia col Big Bang sino al tramonto di un miracolo Dall’alba di un pianeta di cui siamo nati ospiti Per poi finir col dimenticare quali sono i nostri compiti Perché eravamo qui soltanto per ammirare e alla meraviglia partecipare   Non siamo più degni di neppure metter piede Oltre la soglia attraverso la quale alla casa chiamata natura si accede Siamo gli invitati molesti che arrivano già ubriachi alla festa Come se i doni della terra non fossero capaci da soli di farci perdere la testa Perché eravamo qui soltanto per ammirare e alla meraviglia partecipare   Invece non solo siamo entrati senza neppure un saluto Ma abbiamo cominciato a far man bassa senza ritegno di ogni regalo di benvenuto Perché non ci abbiamo capito nulla di dove ci troviamo Non abbiamo letto cosa c’era scritto sull’invito riguardo a ciò che siamo Perché eravamo qui soltanto per ammirare e alla meraviglia partecipare   E poi