Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2020

Cercasi stupore

Storie e Notizie N. 1883 Nei mesi scorsi ho avuto modo di leggere che, tra le altre cose, la pandemia di Covid-19 sia una sorta di prova generale della fine del mondo. Può essere, la ritengo un'osservazione ragionevole, ma a mio modesto parere – soprattutto per il lockdown – è altresì la rappresentazione, estremizzata e caricaturale, non soltanto del futuro che ci attende, ma anche del nostro stesso presente. Ogni tanto mi capita di ripensare a quei giorni in cui vivevamo quasi tutti rinchiusi in casa, con la finestra o il balcone quali unici sguardi concessi sul mondo esterno. Oltre, ovviamente, agli oblò digitali con i quali continuare a esplorare i caotici fondali del World Wide Web e, più di ogni altra cosa, la tanto sottovalutata immaginazione . Ma tu leggi pure come l’internet gratuita in eterno , infinita sino a prova contraria e capace di connettere chiunque con chiunque in qualsiasi luogo e tempo . Il lockdown nel nostro paese è terminato, ciò malgrado sono conv

Perché migriamo?

Storie e Notizie N. 1882 Perché migriamo? Intendo noi altri tutti, nessuno si senta immobile. Perché abbandoniamo il paese, il luogo, il punto esatto sulla mappa in cui ci troviamo, per spostarci più in là, altrove, laggiù, basta che non sia qui? Potresti evitare di dialogare con me sulla cruciale questione, e magari farti trasportare dal solito e puntuale treno, subdolamente alimentato da menzogne strumentali e specchietti per gli allocchi, più che per le allodole, dove l’ untore – ora che le cose vanno meglio – non è più il cinese , ma il bengalese . Oppure potresti iniettarti un’illusione d’umanità, appassionandoti al solo migrante che susciti compassione nella porzione maggiormente ipocrita della popolazione: il caro e dolce gattino … Ma se invece hai voglia di ragionare sulla fondamentale domanda , invece di farti anestetizzare dalle risposte più vendute, ovvero false e solo in apparenza gratuite, ti prometto che cercherò di farla semplice, come una storiella. Mettia

Quando cadono gli elefanti

Storie e Notizie N. 1881 Più di 350 elefanti sono morti nel Botswana settentrionale in un misterioso decesso di massa definito dagli scienziati come " disastro di conservazione ". Era già accaduto qualcosa di simile nello stato africano nel mese di maggio, dove gli animali deceduti furono 169 , proprio nei pressi di alcune pozze d’acqua. Il governo locale non ha ancora testato campioni delle carcasse, quindi non ci sono informazioni precise su ciò che sta causando le morti o se potrebbero rappresentare un rischio per la salute umana. Le due possibilità principali sono l’ avvelenamento o un patogeno sconosciuto . A ogni modo, secondo gli esperti non esiste un precedente il quale dimostri che si tratti di un fenomeno naturale , ma senza controlli adeguati, non sarà possibile scoprire la verità. D’altra parte, la ricerca di quest’ultima, soprattutto allorché costringa la nostra disgraziata specie a salire sul banco degli imputati, non è decisamente il nostro forte. Allo