Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2018

Cari alieni

Storie e Notizie N. 1564

Quando i resti mummificati di un umanoide furono trovati in una città mineraria abbandonata nel deserto cileno di Atacama nel 2003, le speculazioni sulle sue origini si scatenarono. Lo scheletro, che è stato venduto a un collezionista privato in Spagna, era così bizzarro che è apparso in un documentario come prova potenziale di vita aliena.
Ora gli scienziati californiani hanno estratto il DNA dalle ossa e ricostruito la vera, tragica storia di Ata. Piuttosto che un visitatore di un altro mondo, era una bimba forse nata morta, o deceduta subito dopo la nascita, con devastanti mutazioni sul suo corpo.
Nonostante fosse alta solo 15 centimetri, le ossa avevano alcune caratteristiche di un bambino di età compresa tra i sei e gli otto anni. Invece di 12 coppie di costole, Ata ne aveva solo 10 paia, e la testa era a forma di cono allungato.


Perdonaci.
Ti chiediamo scusa, Ata, se abbiamo travisato il vero.
Perché è questo ciò che facciamo noi adulti.
Glorifichiamo pun…

Storia sulla diversità nella scuola

“Salve, io vengo dal pianeta terra.”
“Sì”, lo incalza la prof, “vai avanti, dicci di più su di te, perché ciascuno di noi viene da qualche parte, ma non è questo l’essenziale, ora.”
“Sì”, fa lui, come se avesse davvero compreso.
Quindi si guarda un po’ in giro, osserva gli altri studenti e sulla falsa riga iniziale, prosegue.
“Dicevo, provengo dal pianeta terra e ho la carnagione nettamente chiara. Cioè, vira sul rosa, a tratti, o anche sul giallognolo, laddove sia un tantino costipato e quando vado al mare, sì, quando mi abbronzo, intendo, si arrossa. Ma cioè accade pure allorché sia vittima di particolare imbarazzo…”
“Lo vediamo, non siamo mica ciechi”, fa un compagno della fila accanto. “Io invece sono squamato, con tonalità tra il verde e il blu, e quando mi incacchio mi spuntano i fiori sul sede...”

Leggi il resto

L'ignoranza è un bene

Storie e Notizie N. 1563

“Vede, io so che questa bistecca non esiste. So che quando la infilerò in bocca, Matrix suggerirà al mio cervello che è succosa e deliziosa. Dopo nove anni sa che cosa ho capito? - mastica con goduria il boccone di carne - Che l'ignoranza è un bene…”
Cypher, Matrix (1999)


Sì, ora sappiamo.
Adesso conosciamo la verità nascosta.
Oggi scopriamo che Cambridge Analyticausava i dati degli utenti per fini terzi, politicamente e strategicamente loschi.
Ma diciamoci la verità, dai.
Ritieni possibile che sia l'unica società a essersi macchiata di tali malefatte?
Non l’avevi capito?
Non ci avevi mai riflettuto?
Dai…
Su, coraggio, siamo onesti.
Non dirmi che non hai mai pensato: ma questi social network gratuiti, come fanno a campare? La domanda te la sei fatta eccome, è normale, ma poi ti sei detto: perché stressarmi, quando nessuno dei miei amichetti di bacheca lo fa?
E l’amicizia virtuale è un bene.
Quando hai visto crescere i sondaggi a favore di Trump e al conte…

Perché vinceremo

Storie e Notizie N. 1562

Ci sono proteste in tutto il Brasile in seguito alla morte di Marielle Franco, nota consigliere comunale di Rio, e del suo autista, uccisi a colpi d'arma da fuoco da due uomini in quella che sembra essere stata una sorta di esecuzione.
Franco, 38 anni, era una attivista ritenuta rivoluzionaria, diventata portavoce delle persone svantaggiate che vivono nelle favelas, ospitanti almeno un quarto della popolazione di Rio de Janeiro, dove la povertà strisciante, la brutalità della polizia e le sparatorie con le bande di droga sono di norma
.

La storia diuna, le storie ditutte.
Di donne e uomini, di ogni età e altre inezie, come colore della pelle e orientamento, collocazione geografica e storica.
Che tu sia in piedi, con il dovuto rispetto, o seduto, con altrettanto sgomento, ovvero con tutta l’indifferenza del mondo innanzi all’ennesima cancellazione del personaggio migliore dal comune racconto, la sostanza di quest’ultimo rimane immutata.
Conta, serviti dei num…

Storie sui social network: SOCIAL

Capisco, ho capito il tipo. Lei è single?
Sì, perché?
Ecco, mi lasci rivelarle un’altra chicca della nostra piattaforma. Riguardo all’avatar, come iscritto lei avrà subito attiva l’opzione virus d’amore.
Di che si tratta?
Di un algoritmo a seduzione mirata, il quale permette di modificare la proprio foto personale a seconda della preda.
Preda?
Sì, della persona che si vuol conquistare, se preferisce.
Preferisco, scusi, preda mi sa di cacciatore, o peggio.
Certo, si figuri, io sono come lei, all’antica.
Veramente ho sedici anni…
Io pure! Scherzo… comunque, una volta indicata al sistema la persona amata, il software elabora una fotografia perfettamente in grado di farla innamorare. Garantito al mille per mille. Le piace?

Leggi il resto

Animali e piante a rischio estinzione secondo il WWF

Storie e Notizie N. 1561

A causa del riscaldamento globale e dei mancati interventi di riduzione dell’impatto ambientale da parte dei paesi maggiormente responsabili, un recente rapporto del WWF, dell'University of East Anglia e la James Cook University prevede perdite catastrofiche pari al 60% delle piante e il 50% degli animali entro la fine del secolo.
Potrei scrivere una favola, come ho già fatto in passato, ma oggi preferisco lasciare la parola a un cittadino medio in vena d’onestà…


Insistono con questa roba.
Lo fanno ciclicamente e quando meno te l’aspetti si alzano in piedi e puntano il dito.
Vogliamo essere onesti?
Diciamola tutta, allora.
Ma cosa volete che me ne freghi a me, del clima?
Cioè, mi interessa il giusto, ovvero come devo vestirmi per andare in ufficio, se prendere la macchina o meno – che poi vuol dire prenderla comunque, perché non ho alcuna voglia di stressarmi quotidianamente sui carri bestiame che chiamano mezzi pubblici. Già il lavoro è opprimente e logora…

World Storytelling Day 2018: Wise Fools video Storytellers for Peace

World Storytelling Day 2018
Con gli Storytellers for Peace (Narratori per la Pace)
Il World Storytelling Day (Giornata mondiale della narrazione) si celebra ogni anno intorno al 20 marzo.
Il tema deciso per il 2018 è Wise Fools (Saggi pazzi).

Dopo la poesia Se, di Rudyard Kipling, il progetto Imagine per la Giornata internazionale della pace, i video per la Giornata mondiale dei diritti umani e per il World Storytelling Day 2017, oltre a quello per la Giornata Internazionale della Nonviolenza sempre dello scorso anno, ecco il nuovo lavoro degli Storytellers for Peace (Narratori per la pace).
Dieci artisti da tutto il mondo raccontano le loro storie intorno alla saggezza dei folli.
I narratori, come consueto artisti provenienti da diversi paesi, ci regalano le loro storie nella rispettiva lingua d’origine (con sottotitoli in Italiano e Inglese):



Info: http://www.storytellersforpeace.com/

Trump Kim Jong-un incontro maggio 2018: storia del populista e il dittatore

Storie e Notizie N. 1560

Pare che Donald Trump abbia accettato di incontrare il leader nordcoreano Kim Jong-un prima di maggio. L’indiscrezione viene da un funzionario sud coreano dopo un meeting alla Casa Bianca. Sarebbe la prima volta che un presidente degli Stati Uniti in carica incontrerà il leader della Corea del Nord.

C’erano una volta un populista e un dittatore.
Il populista disse: “Ascolta, non ci crederai, ma io sono il capo del mio paese.”
“Davvero?” fece il dittatore. “Pure io!”
“Sì, d’accordo, ma non sai come lo sono diventato, capo.”
“Dimmi”, rispose il dittatore, “ma sbrigati, che devo andare a far votare altre leggi per aumentare il mio potere.”
“Pure io!” esclamò il populista. “A ogni modo, ti parlavo di come sono diventato capo. Allora, primo, mi sono chiesto: chi sono i miei potenziali elettori?”
“Io li chiamo sudditi.”
“Anche io! Ma non a microfoni accesi, ovviamente. Ciò che conta di più, però, è che mi sono fatto la suddetta domanda e ho così risposto: i miei poten…

Storie sull'ascolto

E allora non dirmelo…
Scherzi? Ma è proprio questo, il punto! Ieri è stato uno schifo, ci può stare, ma oggi volevo parlarne con qualcuno, sfogarmi, sai? Quella roba lì, hai presente?
Sì…
Eh, chiaro, quindi vado da mamma e le dico che le voglio parlare del mio ragazzo, e lei?
E lei cosa?
Lei neanche mi fa iniziare a parlare che comincia la solita tiritera di quand’era giovane, dei primi fidanzatini, e poi finisce sempre che si mette a piangere, perché prima usciva di più, e ora si sente sempre stanca, e vai, e vai… ma ascoltare, no, eh?
Già…

Leggi il resto

Democrazia del razzismo

Storie e Notizie N. 1559

C’era una volta un paese.
Anzi, c’è, qui e ora.
Un paese democratico, fino a prova… ovvero, a morte contraria.
Nel paese democratico fino a morte contraria, e favorevole allo stesso tempo, mediando tra il generalizzato racconto giornalistico, una notizia come tante, tutte tristemente simili alla prima, recita quanto segue: a Firenze, Roberto Pirrone, un pensionato in difficoltà economiche, decide di togliersi la vita, esce di casa e cambia idea, sparando a "caso", finendo per uccidere, guarda "caso", Idy Diene, un venditore ambulante nigeriano, lì per "caso".
Soprattutto, aggiunge la maggior parte della stampa nobile: si escludono le motivazioni razziste…
Contemporaneamente, nel paese democratico è finalmente passato il giorno delle elezioni.
Malgrado nel resto del tempo, sia sempre un paese democratico.
Ovvero, tutta la democrazia che ha il coraggio di costruire intorno a una singola, sola parola.
Lavoro?
Macché.
Legalità?
Non sch…

Mi piace pensare

Storie e Notizie N. 1558

Leggo che gigantesche colonie di un milione e mezzo di pinguini sono state scoperte in Antartide, rivelando un’area remota divenuta rifugio vitale per la fauna selvatica colpita dai cambiamenti climatici e dalla pesca eccessiva.
Rifugio vitale, vite rifugiate, rifugiati ancora vivi, malgrado tutto.
Tale libera associazione mi invita a pensare.
A ciò che mi piace…


Mi piace pensare.
Mi piace a prescindere, perché spesso è questo, ciò che è la mia mente, per me.
Un rifugio, in cui mettere al sicuro vita.
E allora, leggendo dei pinguini, sperando che la notizia della suddetta scoperta non giunga alle orecchie di coloro che in qualche modo potrebbero attentare alla loro sopravvivenza, mi piace pensare altro.
Difatti, mi piace pensare che da qualche parte, là fuori, tra le pieghe del mondo conosciuto, si nascondano ulteriori colonie.
Sussurrandolo a voce umile, per non destar il maledetto mostro divora utopie, di natura prettamente umana.
Mi piace, già, l’idea che tal…

Storia sulla diversità: sono diverso

No, sono diverso, non mi stancherò mai di ripeterlo, ma è roba che non si discute.
Sono diverso dalla signora nell’ascensore, con quelle lentiggini sulle gote e i capelli biondi. I miei sono castani, cavolo, un castano particolare, però.
Niente da paragonabile al castano del portinaio che spazzava nell’ingresso.
No, perché uno potrebbe dire che sei diverso, tranne che per i capelli.
C’è castano e castano, lo sanno tutti, lo sanno.
Capisci?
Vero che capisci?
Che poi, si potrebbe parlare di poca gente, non basta per rendere una supposizione un teorema, direbbe il mio vecchio prof di matematica...

Leggi il resto