Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2021

Cambiamenti Climatici e Riscaldamento Globale non vendono

Storie e Notizie N. 1953 Da un po’ di tempo a questa parte mi sono ritrovato a notare che le notizie sui cambiamenti climatici e il riscaldamento globale , che dovrebbero essere per ovvie ragioni in cima ai pensieri di ciascun essere umano al mondo, di rado occupano le sezioni principali dei media. A meno della concomitanza di imminenti eventi eccezionali, come la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2021, nota anche come COP26 , è difficile che il tragico e ormai quotidiano bollettino, crescente di numero e di gravità, sulle conseguenze della nostra sciagurata presenza su questo pianeta, ottenga l’attenzione che merita. Ora, non dico niente di nuovo quando ricordo che le bugie vendono assai più della verità . E i rischi che la nostra specie e tutto ciò che ci circonda stanno correndo sono forse la cosa più concreta e urgente che abbiamo innanzi ai nostri occhi. È altresì dimostrato che le narrazioni virali sul web , perlomeno in materia di clickbait , si ba

Cosa stai festeggiando?

Storie e Notizie N. 1952 È mercoledì , il Ddl Zan è stato sconfitto e tu hai appena vinto . Giusto? È così? Altrimenti perché balzi in piedi , urli e sghignazzi , applaudi e ti complimenti con i tuoi compari ? Ripeto, è mercoledì e tu sei un Senatore della Repubblica italiana . Un senatore , già, dal latino senex , ovvero vecchio. Ma nel nostro caso va inteso nel senso anche di saggio . Una persona i cui anni sulle spalle gli hanno donato saggezza , giustappunto. E tu, cittadino rappresentante dei cittadini che dalle tue decisioni dipendono, dotato - e per tali ragioni scelto - di lunga esperienza e una profonda assennatezza , questo mercoledì sei saltato in piedi dalla gioia per la vittoria ottenuta. Giammai per tuo interesse . Men che meno a vantaggio di qualcun altro a te caro , sia dal punto di vista affettivo che economico. Niente di tutto questo. Tu esulti unicamente a favore della popolazione che paga il tuo stipendio e ogni tuo privilegio . Perché la tua vittoria è quel

Due navi un destino o nessuno

Storie e Notizie N. 1951 Mentre in Sicilia l’insolito maltempo sta facendo danni ingenti, una nave di Medici Senza Frontiere con a bordo 367 persone migranti è in serio pericolo e chiede di poter approdare. C’erano una volta due navi e un solo mare . Due popoli , in apparenza e il pianeta che ci resta. Due equipaggi e un unico destino , in viaggio l’uno verso l’altro. Due equipaggi di quantità differente, nell’istante del racconto. Del pericolo o del caso , che decide chi continuerà a vivere, forse, e chi sopravviverà, magari. Magari, già, magari fosse tutto così semplice e risolvibile con una fiaba, non credi? Perché al di sotto della luce della realtà dei fatti, nel lungo tragitto di chilometri e anni, il numero di passeggeri si inverte. E qualora capiti, lo vedi, il mondo in viaggio verso se stesso. In un incontro , uno scontro , o entrambi , il che vuol dire fine . Mentre uno solo tra i due avrà la possibilità di tradursi in futuro in tutte le lingue del cuore. La prima nave la

Escape Room Il Confine dei Migranti

Storie e Notizie N. 1950 Vi attraggono le sfide emozionanti? Amate trascorrere il vostro tempo con le persone care? Vi piace giocare? No… non basta, non rende l’idea. Vi interessa continuare a respirare , nutrirvi quando è possibile, coltivare almeno un briciolo di speranza che possa andar meglio, in una parola sola sopravvivere ? Ebbene, questo è l’ Escape Room che fa per voi. Cosa? Non sapete cos’è un Escape Room , o anche Gioco di fuga dal vivo ? Ah, ma allora siete vecchi, siete. Oppure asociali, delle due l’una. Si tratta di un passatempo in cui i partecipanti accettano di venire rinchiusi in una stanza da cui devono cercare di evadere risolvendo degli enigmi e superando delle prove. Nel nostro caso, per la cronaca, tutto è assai più semplice: si svolge all’aperto , non v’è alcuna scelta , non ci sono enigmi e la prova è una e una sola : uscirne vivi . Dài, come quello Squid Game di cui parlano tutti, ma questo è vero, sai? Ci giocano in tanti, troppi , ogni anno e perdono quasi

Fake News sulla giocatrice di pallavolo decapitata dai Talebani

Storie e Notizie N. 1949 Allora, c’era una volta una notizia, no? Una notizia… diciamo una roba pubblicata da qualche parte là fuori, okay? Come l’ Indipendent Persian , una testata di nascita recente che non è neanche presente su Wikipedia, o qualche giornale indiano che l’ha copiaincollata ma tu non farci caso. Non fare caso neppure che l’editor in capo, Camelia Entekhabifard , vive a New York, e la cui linea non è di certo simpatizzante con il regime iraniano e tanto meno quello talebano. Non fare caso a nulla, perché ciò che conta oggi, per te, giornalista , per te, blogger o influencer , Youtuber , TikToker , Facebooker e Instagrammer (sempre se si dice così, non so come cavolo si chiamino anche costoro), per te, utente aspirante star del fantastico mondo della viralità sul web , è una cosa e una sola: il sacro click! “ Coprimi di soldi !” Urlavano al telefono Cuba Gooding Jr. e Tom Cruise nel film Jerry Maguire. La versione attuale sarebbe: “ Ricoprimi di click! ” Cliccami e s

La minoranza che ci sta uccidendo

Storie e Notizie N. 1948 Oggi, in quel di ottobre, a vent’anni più uno dall’inizio del terzo millennio, il caso è chiuso . Così hanno decretato gli esperti, giacché non c'è alcuna figura importante nella comunità scientifica che dubiti che il cambiamento climatico sia causato dall'uomo . L’umanità, esatto. Cioè, io, tu che leggi, e ogni altro nostro simile su questa terra, con responsabilità più o meno elevate. Non c’è alcuna figura importante… diciamo quasi , va’, perché il rapporto attuale ci dice che a seguito di ben novantamila studi si è giunti alla suddetta conclusione mettendo d’accordo il 99,9% delle eminenze grigie più autorevoli. Caso quasi chiuso, quindi. Tutto quasi risolto, respiro di sollievo… e via! Ce l’abbiamo quasi fatta, il mondo è quasi salvo, insieme ai nostri figli e i loro figli e i nipoti pure, a meno di invasioni aliene, meteoriti o altre catastrofi. Salvo… diciamo che possiamo provare a smettere di gettare benzina – parola non a caso – nel rogo ch

Il colpevole è sempre il capitano della nave

Storie e Notizie N. 1947 Secondo un’analisi dettagliata, leggo che dal 2013 la polizia nostrana ha arrestato più di 2500 persone migranti per traffico o favoreggiamento dell'immigrazione clandestina , il tutto avvalendosi delle leggi antimafia come riferimento per la denuncia. Ebbene, un rapporto redatto da Arci Porco Rosso , dell'ONG Alarm Phone e dell'organizzazione no profit Borderline Sicilia ha raccolto dati di polizia e analizzato più di 1000 procedimenti penali avviati dai pubblici ministeri contro i rifugiati accusati di guidare navi che trasportavano richiedenti asilo attraverso il Mediterraneo. All’interno vi sono prove di agenti che offrono documenti di immigrazione e altri incentivi ai migranti per convincerli a testimoniare contro i sospetti conducenti di barche , che in alcuni casi erano richiedenti asilo costretti a mano armata dai trafficanti a navigare sulle barche dei profughi. Le suddette organizzazioni affermano che le nuove prove nel rapporto c

La fame nel mondo sconfitta dai paesi del C8

Storie e Notizie N. 1946 A quanto pare, recenti proiezioni hanno rivelato che gli obiettivi globali per sradicare la fame nel mondo entro il 2030 non saranno raggiunti a causa di una sorta di " cocktail tossico " tra la crisi climatica , i vari conflitti ancora in atto e la pandemia di Covid-19 . A causa di , per colpa di qualcosa o qualcuno . Nondimeno, comprendere le radici di una situazione tragica in un paese specifico nel mondo, con scenari all’orizzonte ulteriormente nefasti, richiede una riflessione complessa . A mio modesto parere, è doveroso considerare anche la storia trascorsa di ogni Stato, navigando tra gli eventi maggiormente determinanti del passato più o meno recente. Magari, sottolineando quale mero spunto di riflessione gli elementi in comune tra le differenti zone del mondo che si trovano ad affrontare crisi umanitarie di proporzioni enormi. Per esempio soffermandoci sulle cinque nazioni che nella classifica mondiale diffusa in questi giorni mostrano i

Il processo sull’assassinio di Thomas Sankara: l’arringa della vittima

Storie e Notizie N. 1945 Ieri, 34 anni dopo l’omicidio di Thomas Sankara , ha finalmente avuto inizio nel Burkina Faso il processo , il quale vede alla sbarra un ex presidente e altri 13 imputati . In sua inevitabile assenza in occasione di tale quanto mai tardivo atto dovuto, immagino di vedere il soprannominato Che Guevara d’Africa prendere la parola e ripetere lo storico discorso * che fece alle Nazioni Unite il 4 ottobre del 1984 , solo tre anni prima di essere assassinato . Eccone uno stralcio, le cui parole si dimostrano a mio parere assai attuali ancora oggi : Presidente, Segretario generale, onorevoli rappresentanti della comunità internazionale. Vi porto i saluti fraterni di un paese [...] in cui sette milioni di bambini, donne e uomini si rifiutano di morire di ignoranza , di fame e di sete , non riuscendo più a vivere. Noi vogliamo inserirci nel mondo senza giustificare comunque questo inganno della storia, né accettiamo lo status di “ entroterra del s

Attentato in Afghanistan che non va più di moda

Storie e Notizie N. 1944 Ricordate cosa accadeva su quotidiani e tg nostrani all’inizio di settembre? Ovunque si parlava di Afghanistan, del ritiro degli USA, dei crudeli Talebani di nuovo a Kabul e delle donne, i cui diritti interessano taaanto all’opinione pubblica e ai politici del nostro paese. E poi, ovviamente, gli attentati , che sono diventati improvvisamente degni della prima pagina. Nel mio piccolo, con un doppio post in due puntate ( prima e seconda ), all'epoca mi sono limitato a ricordare quale prezzo ha pagato in fatto di vite trucidate e famiglie distrutte la popolazione, i cosiddetti civili, dall’invasione USA a oggi. Oggi, parliamo di oggi, ovvero il giorno in cui mi ritrovo a leggere dell’ennesima strage da quelle parti. The Guardian, probabilmente il più autorevole giornale al mondo, parla di almeno 100 tra morti e feriti a causa di un attentato suicida in una moschea di Kunduz. Un mese dopo circa i fatti di cui sopra, quale spazio avrà ottenuto la notizia sui

Se Joyce Echaquan fosse stata bianca

Storie e Notizie N. 1943 Ecco. Questo credo dovremmo fare tutti, ogni qual volta ci troviamo di fronte a storie di vita particolarmente drammatiche, attuali e quanto mai significative: immedesimarci . È l’unico modo per provare a immaginare sensazioni, per capirci qualcosa, per cambiare in meglio e crescere. Coraggio, proviamoci insieme, facciamoci forza reciprocamente e per qualche secondo diventiamo lei . Ora, in questo preciso istante, siamo una donna di nome Joyce . Ci troviamo in Canada , precisamente a Joliette , nella regione di Lanaudière della provincia del Québec . Ma tu leggi pure nella terra che vide i primi esseri umani almeno undicimila anni fa , i Paleoamericani , ovvero gli avi delle popolazioni indigene nel territorio, le Prime Nazioni e gli Inuit . Abbiamo 37 anni e stiamo male . Siamo una donna con meno di quarant’anni e viviamo in un paese che si trova attualmente al 21esimo posto tra i più ricchi al mondo, sopra Regno Unito e Giappone. Stiamo molto male e abbia

Quando il petrolio finisce in mare

Storie e Notizie N. 1942 Lo scorso sabato, al largo della California, c’è stata una perdita di circa 500mila litri di petrolio , sgorgati direttamente dalle tubature di un oleodotto sottomarino, il quale collega una piattaforma di estrazione alla terraferma. Ma quando il petrolio si mescola in tali quantità all’acqua del mare, cosa succede a quest’ultimo e a chi vi abita? Qui è un pesce che vi parla. Sì, so che suoni assurdo, me ne rendo conto, ma trovo che sia molto meno insensato di una specie che si impegna con ogni sforzo possibile per distruggere il pianeta in cui vive. Quale pianeta? Acqua , che domande? Sì, so anche questo. Voi altri lo chiamate Terra , ma di cosa è fatto il settanta per cento ? E di cosa siamo composti per la maggior parte tutti noi, creature viventi? Sì, va be’, ma a chi lo vado a raccontare… A ogni modo, bando alle ciance, e torniamo al motivo di questa mia. Ovvero, l’ennesimo incidente , come dite voi, con la fuoriuscita , attenti alle coste , pericolo , m

Black Money Matter manifesto del nuovo movimento dei Fratelli Neri d’Italia

Storie e Notizie N. 1941 Dopo la pubblicazione dell’ inchiesta di Fanpage sui finanziamenti in nero alla campagna a Milano di Fratelli d’Italia mi sono preso l’impegno di scrivere... Il manifesto del movimento Black Money Matter(s) Fratelli (Camerati) d’Italia , quale veemente risposta alle calunnie ai nostri danni da parte di quegli spioni di Fanpage , siamo qui a lanciare il nostro nuovo movimento Black Money Matters . Tradotto nel nostro italianissimo italiano, farlo non guasta mai, anzi, i soldi in nero contano come gli altri, cribbio. Siamo stanchi di essere discriminati in quanto Neri . Neri dentro , sia ben chiaro, mica fuori, non confondiamo. Al netto ovviamente di magliette , giubbotti e quant’altro, che potrete acquistare sullo shop online del nostro sito. Non in nero , in questo caso, perché ancora non si può su internet per ovvie ragioni. E perché non si può? Basta, è ora di finirla con questo razzismo verso chi non vuol pagare le tasse , che abbiamo nell’occasione abbrev