Agenda

Sabato 11 Novembre 2017 ore 19, Spettacolo teatrale e musicale in occasione dell'uscita del romanzo Carla senza di Noi, Graphofeel Edizioni, Libreria Teatro Tlon – Via F. Nansen 14, Roma - Ingresso libero. Per info e prenotazioni: libreriateatro@tlon.it - 06 45653446

Sara Tommasi sms a Berlusconi: ecco il leader dell’opposizione

English

Storie e Notizie N. 327

Voglio pensare positivo.
Sforziamoci tutti di farlo, appassionatamente insieme.
Capisco che ogni giorno che passa l’immagine del presidente del consiglio e del nostro paese con lui si tinge di colori sempre più torbidi, per usare un eufemismo.
Tuttavia, come dice il saggio o il folle, anche dal peggio può uscir fuori il meglio.
Mi sono letto con attenzione, con apertura trasversale, su vari noti quotidiani on line (La Repubblica, Il Sole 24ore e Libero) gli sms inviati da Sara Tommasi in buona parte a Silvio Berlusconi, ma anche al fratello del premier Paolo e all'organizzatore di incontri - diciamo così - Vincenzo Saiello detto Bartolo.
Basta con i facili moralismi.
Guardiamo avanti, al dopo.
La lungimiranza logora chi non ce l’ha, diceva Machiavelli.
O forse lo diceva Andreotti riferendosi al potere, non ricordo.
Leggete con me le parole di Sara Tommasi.
Ammirate la sfrontatezza con cui si rivolge al capo del governo.
Osservate con quale libertà mette in discussione quest’ultimo come leader politico.
Riflettete sulla sicurezza con cui punta il dito sull’uomo – fino a prova contraria – più potente del paese.
Sara Tommasi!
Ecco il vero nuovo leader dell’opposizione.
Ed ecco il suo primo discorso ufficiale…

La Storia:

A Silvio Berlusconi:

“Amore, ti ho mandato un pensiero da Licia. Spero tu kapisca questa volta”

“Amore perdonami, ho visto solo ora la tua chiamata. Ultimamente ho problemi con la linea telefonica. Se posso fare qualcosa. Un bacio grande”

“Mi sei mancato tanto, spero che tu mi possa richiamare presto. Ti amo ancora, sai, Lady X”

“Silvio vergognati! Mi hai fatto ammalare, paga i conti dello psicologo”

“Spero ke krepi kon le tue troie”

"Ma perché non mi metti dietro solo il Mora invece ke le lesbike???"

"Spero k il governo americano inizi a dare lustro a quello nostrano con i 10 quesiti di ammissione ad Harvard. La politica è una cosa seria, non una barzelletta come l'hai intesa tu"

“Dieci requisiti per l'ammissione tra le file dei parlamentari... tu indagato saresti già fuori. Hai capito?”

“Riprendi subito Ron (Ronaldinho, suo ex) nella tua squadra di merda o ti faccio escludere da Obama dai grandi del mondo e dalla politca internazionale, l'Italia è incapace di ascoltare i segnali del mondo."

“Ci vuole buona reputazione per governare! Anche tu fai i festini, Dinho deve tornare”

“Stai abusando di potere”

“Immeritato tra l'altro, vedi processi e quant'altro…”

A Paolo Berlusconi:

“Se io mi devo curare, tu piantala con cocaina, cani e mignotte! E i festini sexy non me sbatte un c... st…”

A Bartolo:

“Ne te, ne Lele, ne Fabrizio ne le markette K volevi farmi fare ne il giro squallido di Marina Berlusconi K volevate farmi frequentare o dei festini privati”

“Mai avrò successo perché non amo skopare non amo ubbidire ai disgustosi frocioni Kome voi e non mi arrivano soldi. Hai capito coglione? Le markette n”

“E ora scusate ma andatevene a fanculo Co e company dei miei stivali e ditelo a Paolo Berlusconi”

Ecco il video:



Ammettetelo, nessuno all'opposizione si è mai rivolto con tale franchezza a Berlusconi e i suoi...



Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Commenti