Viareggio: venti omicidi, zero colpevoli…


I fatti:

Primo: Il 29 giugno 2009, presso la Stazione di Viareggio, il treno Merci 50325 Trecate-Gricignano ha deragliato, provocando l’esplosione di una cisterna contenente gas GPL.

Secondo: Tale esplosione ha provocato ad oggi la morte di venti persone e più di trenta feriti.

Terzo: Sempre fino ad oggi, mentre la magistratura continua le sue indagini, la causa più probabile dell’esplosione è attribuita al cedimento strutturale di un asse del carrello del primo carro deragliato.

Quarto: A riprova di ciò, il ministro dei trasporti (e sindaco di Orbetello...) Altero Matteoli è intervenuto ufficialmente alla Camera a nome del governo dichiarando che il treno ha deragliato poiché l’asse del carro era arrugginito.

Quinto: Ancora ad oggi, non esiste alcun indagato.


Seguono alcune domande, come sempre senza risposta:

Se un treno deraglia perché l’asse di un suo carro è arrugginito non è colpa di qualcuno che avrebbe dovuto rendersene conto e provvedere alla sostituzione?

Se per colpa di quel qualcuno muoiono venti persone, non è questi responsabile della loro morte?

Quando qualcuno provoca la morte di qualcun altro il suo atto non si chiama omicidio?

Quando qualcuno è colpevole di omicidio non dovrebbe essere arrestato?

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


Votalo come post dell'anno

Cosa ne pensi di questo articolo? Lascia pure un commento.
____________________________________________________
Segui il blog con la Newsletter: invia un'email vuota a lab.intercultura @ tiscali.it
Abbonati al blog:

Scrivi il tuo indirizzo email:

Delivered by FeedBurner

Nessun commento:

Posta un commento