Ayman Al Zawahiri capo Al Qaeda: ecco dove si nasconde

Non dove gli Americani porteranno la guerra…

Storie e Notizie N. 394

"Egli (Zawahiri) e la sua organizzazione ancora ci minacciano.
Come abbiamo fatto sia per cercare che catturare e uccidere Bin Laden, certamente faremo lo stesso con Zawahiri”.
Questa dichiarazione è dell'ammiraglio Mike Mullen, rilasciata di recente ai giornalisti in una conferenza stampa del Pentagono.
A mio modesto parere, vi è un punto indiscutibile quanto allarmante.
Il problema non è se Al Qaeda e Bin Laden siano o meno un’invenzione degli Stati Uniti.
Il vero problema non è se lo stesso Ayman Al Zawahiri esista sul serio.
Il vero tragico problema è se gli Stati Uniti la prossima volta lo cercheranno nella nazione giusta.
Altrimenti, se dobbiamo prendere alla lettera le parole dell’ammiraglio, ovvero che gli americani lo cercheranno esattamente come hanno fatto con Bin Laden, in Medio Oriente nessuno è al sicuro.
Adesso, non esageriamo, però.
Diciamo che di solito sbagliano di qualche migliaio di chilometri.
Al massimo invadono il paese confinante, come hanno fatto con l’Afghanistan, mentre Bin Laden era in Pakistan.
Il tutto è più chiaro grazie a…

La Storia:

Io so.
Io so dove si nasconde il nuovo capo di Al Qaeda, Ayman Al Zawahiri.
Ehm…
Diciamo che lo saprò.
Ecco, ad essere preciso… saprò dove non sarà.
Sicuramente non sarà nel prossimo paese in cui gli americani porteranno la loro guerra preventiva contro il terrorismo islamico.
Siria? Yemen? Iran? Tutti e tre?!
Chi può dirlo?
Una cosa è certa: Zawahiri non sarà lì.
D’altra parte, se non vi basta l’esempio dell’invasione dell’Afghanistan alla caccia di Osama iniziata nel 2001, se voi foste il capo di Al Qaeda, l’organizzazione segreta più temuta al mondo, vi nascondereste proprio nel paese dove arriveranno in massa i soldati nemici?


Storie e Notizie: storie, frutto della mia fantasia, ispiratemi da notizie dei media.



Commenti