Agenda

Novembre 2017, Spettacolo teatrale e musicale in occasione dell'uscita del romanzo
Carla senza di Noi, Graphofeel Edizioni

Sequestro Spinelli Ghedini: paghiamo solo estorsioni vere

Storie e Notizie N. 803

Da La Stampa: “Dopo che Spinelli mi ha raccontato questa storia dei documenti sul Lodo Mondadori e dei soldi che questi signori volevano, gli ho risposto che per decidere se pagare qualcosa, era necessario che lui venisse ad Arcore con uno di questi signori. Quando mi ha risposto che non poteva muoversi, ho capito che in quel momento il ragioniere era in uno stato di costrizione. A quel punto ho richiamato Berlusconi, avvisandolo che avremmo dovuto avvertire la Procura.”
Questo ha dichiarato oggi l’avvocato di Tu-sai-che-le-Olgettine Niccolò Ghedini riguardo al sequestro lampo del ragionier Giuseppe Spinelli, per poi concludere così: “Direi che si trattava di un vero bluff.”

Ecco, sono rimasto per un istante perplesso, leggendo le suddette dichiarazioni ma poi ho capito che era un spot per gli estorsori seri, mica questi buffoni che non hanno niente in mano. Avete capito, là fuori? Se avete documenti, foto, carte scottanti, andate tranquillamente da Berlusconi ad Arcore, l’importante è che sia roba buona. Tanto, lui mica vi denuncia, eh? Anzi, ci sono i soldi, soldi assai. Datevi da fare, siamo in tempi di crisi, bisogna pensare alla famiglia. L’importante è non bluffare…

PS: Obbligo di denuncia di un reato: L'obbligo giuridico di denunciare un reato vige per i pubblici ufficiali e gli incaricati di pubblico servizio (art 357-358 cp.) nell'esercizio delle loro funzioni o per i reati di cui vengono a conoscenza in ragione dell'esercizio che essi svolgono. In caso di violazione oltre all'applicazione della fattispecie incriminatrice prevista per i cittadini sarà applicata anche una pena accessoria.


Altre da leggere:

Commenti