Agenda

Novembre 2017, Spettacolo teatrale e musicale in occasione dell'uscita del romanzo
Carla senza di Noi, Graphofeel Edizioni

Antimateria esiste e larghe intese: mistero universo risolto

Storie e Notizie N. 913

Dopo l’esplosione della bomba di Tunguska, la teoria del buco nero e l’enigma della materia oscura, uno dei più grandi misteri dell’universo sta per essere svelato.
Cos’è l’antimateria? Esiste una definizione accettabile?
E la materia? Cosa ne pensa la materia? E’ d’accordo?
Domande senza risposta che hanno da sempre angustiato gli scienziati più dotati di questo pianeta.
Ma ora finalmente possiamo affermare, senza tema di smentita, di avvistare qualche luce nella materia oscura. Anzi, antimateria oscura.
Veniamo ai fatti.
Al Cern di Ginevra, grazie all’esperimento detto LHCb, uno dei quattro effettuati nell’imponente acceleratore Large Hadron Collider, pare che gli esperti abbiano ottenuto un risultato straordinario.
Semplificando per i più profani, visto che il sottoscritto mastica fisica quantistica sin da bambino, sembra che i luminari al lavoro siano riusciti a determinare finalmente una significativa asimmetria tra i mesoni e le particelle gemelle costituite da antimateria.
E, soprattutto, che mescolando le due parti, si ottiene un deciso decadimento di queste ultime.
In altre parole, con tale procedimento, sarebbe possibile dimostrare la differenza tra le due.
Materia e Anti-Materia, diverse e non compatibili.
Cosa?
L’idea non vi sconvolge?
No, dico, ma avete compreso bene l’ampiezza di codesta rivoluzione scientifica?
Materia e Anti-Materia sono differenti, sono aliene l’una all’altra, antitetiche, non assimilabili, inconfondibili.
In breve, sostanzialmente diverse.
Come dire, A non è uguale a B, dove B è il contrario di A e viceversa.
E se unisco A con B faccio danni, in pratica.
Chiaro quali siano le implicazioni per il mondo intero e soprattutto per il nostro paese?
No?
Oh cappero.
Gianni Letta ed Enrico Letta
Ma non intuite che dal momento che questa mirabile scoperta verrà diffusa anche da noi, essa andrà a contraddire il quanto mai attuale e salvifico teorema delle larghe intese?
Ora le ipotesi sono due.
Il centro sinistra e il centro destra non sono veramente l’uno l’opposto dell’altro.
Che so, come nipote e zio, uno premier con riserva e l’altro consigliere privilegiato del leader avverso.
Oppure sono un’unica grande particella.
Materia o anti-materia non fa alcuna differenza.
Ciò che conta è che ci faranno un buco nero grande come una supernova.



 



Altre da leggere:

Commenti