Agenda

Sabato 11 Novembre 2017 ore 19, Spettacolo teatrale e musicale in occasione dell'uscita del romanzo Carla senza di Noi, Graphofeel Edizioni, Libreria Teatro Tlon – Via F. Nansen 14, Roma - Ingresso libero. Per info e prenotazioni: libreriateatro@tlon.it - 06 45653446

100 motivi per non morire nello Sri Lanka

Storie e Notizie N. 35

Questo racconto lo potete trovare nel libro Il dono della diversità, Tempesta Editore:

)

100 motivi per non morire

1. Perché non voglio morire.
2. Perché nonostante sia irrimediabilmente povero, sono contento di essere nato.
3. Perché quando rido mia madre sembra meno triste.
4. Perché domani è il mio compleanno.
5. Perché lo è stato ieri e non ho festeggiato, ma papà mi ha promesso che l’anno prossimo sarà diverso.
6. Perché so fare le smorfie meglio di tutti i miei fratelli.
7. Perché credo che un giorno potrò correre più veloce di Bolt.
8. Perché stanotte ho fatto un bel sogno e vorrei farlo ancora quella seguente.
9. Perché non ho ancora imparato a parlare, ma quando accadrà avrò un sacco di cose da dire.
10. Perché non ho mai visto il mare e mi hanno detto che è bellissimo.
11. Perché da grande sarò forte come Cristiano Ronaldo
12. Perché se Obama è diventato presidente negli Stati Uniti, ho qualche possibilità anch’io qui.
13. Perché se devo morire, voglio che accada per una ragione più importante.
14. Perché non ho mai dato un vero bacio a qualcuno.
15. Perché prima di morire voglio fare sesso almeno una volta.
16. Perché quando ho freddo vado a dormire in mezzo ai miei genitori ed è stupendo.
17. Perché finora ho bevuto solo latte e vorrei tanto sapere che sapore ha il vino.
18. Perché ieri mi sono storto la caviglia e oggi non ho potuto giocare la partita.
19. Perché senza di me come farà mio padre a tener vivo il suo cognome?
20. Perché il nonno mi ha detto che assomiglio a lui.
21. Perché un giorno farò un bel regalo alla maestra.
22. Perché un giorno me ne ha fatto uno meraviglioso lei.
23. Perché non ho ancora imparato a nuotare.
24. Perché so contare solo fino a dieci e mi manca da morire l’undici, il dodici, il tredici…
25. Perché sono bravo a colorare gli alberi.
26. Perché ho finalmente capito cos’è la luna.
27. Perché ieri papà e mamma hanno fatto pace.
28. Perché mio zio è simpatico.
29. Perché quando mi sveglio al mattino ho fame ma riesco comunque a sorridere.
30. Perché so che il mondo è grande.
31. Perché domani sarò più alto di oggi.
32. Perché ci vedo benissimo.
33. Perché ho giurato che non ammazzerò più le formiche.
34. Perché mamma ha solo me.
35. Perché ho paura che non ci sia il paradiso.
36. Perché so che c’è, ma mi piacerebbe stare qui un altro po’.
37. Perché ho imparato a strizzare l’occhio.
38. Perché la mia compagna di banco mi ha dato un bacio sulla guancia.
39. Perché un giorno sarò io a darlo a lei.
40. Perché non so cosa diventerò da grande, ma sicuramente sarò ricco e felice.
41. Perché ho fatto una buca e mi sono dimenticato di ricoprirla.
42. Perché devo chiedere scusa a mio fratello di averlo colpito.
43. Perché mio padre ha detto che ha una sorpresa per me.
44. Perché quando chiudo gli occhi vedo solo meraviglie.
45. Perché mi piace ascoltare le storie.
46. Perché sono bella.
47. Perché voglio ballare tutta la vita.
48. Perché ieri non abbiamo cenato ma oggi sì.
49. Perché mi è caduto il primo dente.
50. Perché la febbre mi è passata.
51. Perché nonna mi ha detto che nell’oceano ci sono le balene.
52. Perché io sono Batman ma non lo dite a nessuno.
53. Perché io sono più forte di Batman e anche questo non lo dite.
54. Perché la mia pelle è ancora liscia e tenera come i petali di un fiore.
55. Perché non ho più paura del buio.
56. Perché amo gli animali.
57. Perché li amo tutti, tranne le zanzare.
58. Perché ho la tosse ma guarirò presto.
59. Perché ho tirato la palla più lontano di mio fratello maggiore.
60. Perché ho una bella voce, lo ha detto anche mia cugina che se ne intende.
61. Perché faccio le bolle con la saliva.
62. Perché non mi metterò più le dita nel naso, lo prometto.
63. Perché ieri ho detto una parolaccia ma mi è scappata.
64. Perché sono salito sull’albero e mio fratello diceva che non ci sarei riuscito.
65. Perché faccio i dispetti ma solo quando ho dormito male.
66. Perché piango spesso ma è perché non so dire altro.
67. Perché mi lavo i denti tutte le sere, anche quando non c’è il dentifricio.
68. Perché sabato andrò al cinema.
69. Perché ho fatto otto palleggi.
70. Perché un giorno sarò una scrittrice.
71. Perché io invece sarò un dottore.
72. Perché io allora sarò un avvocato.
73. Perché io sarò solo bella come mia madre.
74. Perché io assomiglio a mio padre che bello non è, ma è onesto.
75. Perché mi hanno detto che dribblo come Ronaldinho.
76. Perché devo portare il mio cane a fare la pipì.
77. Perché quando mi guardo allo specchio mi viene sempre da sorridere.
78. Perché mi piace ascoltare la musica.
79. Perché non ricordo mai come si chiama quella città ma un giorno ci andrò.
80. Perché l’acqua del fiume oggi era fredda e non abbiamo potuto fare il bagno.
81. Perché mio fratello è morto e i miei non vogliono perdere anche me.
82. Perché quando gioco con mia sorella non litighiamo quasi mai.
83. Perché non ho ancora i muscoli come papà ma mi sto allenando.
84. Perché ieri mi sono pettinata come mia madre e lei ha pianto di gioia.
85. Perché io ho riso e lei ha smesso ancora più contenta di prima.
86. Perché un giorno avrò la barba come papà.
87. Perché mio nonno è vecchio e ha bisogno di me.
88. Perché un giorno tornerò a scuola, quando la ricostruiranno.
89. Perché ho scritto il mio nome con i chicchi di riso.
90. Perché mia sorella se li è mangiati ma io non mi sono arrabbiata.
91. Perché qualche volta sono triste, ma passa subito.
92. Perché ho fatto poche cose e me le ricordo tutte.
93. Perché non mi piace il tè ma lo bevo lo stesso e mia madre è contenta.
94. Perché mi piace il gelato, anche solo un gusto.
95. Perché ho solo otto anni.
96. Perché ne ho anche meno.
97. Perché non so quanti anni ho, ma non sono tanti.
98. Perché mi sento vivo.
99. Perché sono viva.
100. Perché ho tutta la vita davanti…

La Notizia:

Dall’Ansa, 11 maggio 2009: SRI LANKA: TAMIL, OLTRE 2.000 CIVILI UCCISI IN 24 ORE

Oltre cento bambini figurano tra i civili tamil uccisi dai bombardamenti del fine settimana nel nord est dello Sri Lanka. Lo ha detto oggi un portavoce dell'Onu a Colombo, evocando un vero e proprio "bagno di sangue".
"L'uccisione di civili, tra cui oltre 100 bambini, dimostra lo scenario di un vero e proprio bagno di sangue", ha detto il portavoce Onu Gordon Weiss. Ieri, le Tigri Tamil avevano denunciato l'uccisione di oltre duemila persone nei bombardamenti d'artiglieria dell'esercito regolare tra sabato e domenica. L'esercito invece sostiene che a provocare il massacro siano gli stessi Tamil, che sparano con i mortai sulla popolazione civile allo scopo di incolparne le forze armate. Secondo gli osservatori delle Nazioni Unite, sono ancora circa 50.000 le persone intrappolate nella striscia di tre chilometri quadrati in cui l'esercito ha stretto i ribelli Tamil nell'atto finale di una guerra che, cominciata nel 1983, ha provocato la morte di almeno 70.000 persone in 26 anni.

Leggi altre storie di bambini


Commenti