Gay pride 2015 Roma quando saremo orgogliosi

Storie e Notizie N. 1237

Sabato a Roma ci sarà il Gay Pride, la giornata dell’orgoglio Lgbt.
In attesa di un altro giorno…

C’era una volta un giorno.
Del quale siamo orgogliosi.
Già ora, lo siamo.
Del domani che verrà.
Ma oggi, qui, dentro.
Siamo orgogliosi di esser gioiosi.
Che tu intenda il sentimento come la natura con la quale c’è bisogno.
Ancora troppo bisogno di disegnarci.

Siamo altresì orgogliosi di essere in tanti.
Quanti se ne possano contare ad occhio nudo.
E non soltanto nella solitudine, per quanto ardita, della propria immaginazione.

Siamo anche orgogliosi di poter dar suono alle battute fragili.
Che in passato venivano cancellate dal copione finale.
Come semplici refusi o vane ridondanze dell’umano lessico.

Siamo orgogliosi di poterlo essere.
Orgogliosi.
E guarda che è molto più di quel che tu possa figurarti.

Siamo orgogliosi degli occhi nei tuoi.
Che osservi da vicino, come al riparo del monitor.
E pure questa è roba forte, credimi, se ripenso a quando anche lo sguardo dell’ebete di turno avrebbe potuto ferire.
Quel che andrebbe invece accarezzato.

Siamo orgogliosi degli altri.
In ordine di importanza, è ovvio.
Di chi c’è ora, accanto a noi sulla strada.
Ma soprattutto di chi quella medesima via l’ha percorsa per primo.
Ignorando del tutto che ci sarebbe stato il resto.
La meravigliosa seconda, l’adorato terzo.
Fino a noi.

Siamo orgogliosi dei colori e delle forme.
Che per quanto ridurrai a mere superficialità del momento.
Sono come canti a squarciagola che pacificamente reagiscono, malgrado con ritardo.
Ad una vita intera di abusi e ingiustizie.

Siamo orgogliosi di esser qui, oggi.
Di essere ovunque saremo.
Il dì seguente e tutti gli altri.

Nondimeno, siamo immensamente orgogliosi di aver spinto la variopinta nave chiamata umanità.
Sulla quale, volenti e nolenti, navighiamo insieme fino alla destinazione che merita.
Il giorno in cui tutti, nessuno escluso, saremo solamente orgogliosi.
Di esser vivi.

Leggi altre storie sulla diversità.

 

Visita le pagine dedicate ai libri:


 
Altre da leggere:

Commenti