Agenda

Sabato 11 Novembre 2017 ore 19, Spettacolo teatrale e musicale in occasione dell'uscita del romanzo Carla senza di Noi, Graphofeel Edizioni, Libreria Teatro Tlon – Via F. Nansen 14, Roma - Ingresso libero. Per info e prenotazioni: libreriateatro@tlon.it - 06 45653446

Storie sui diritti umani nel mondo: Regala diamante blu alla figlia

Storie e Notizie N. 1286

Il diamante "Luna Blu" è stato acquistato da un collezionista di Hong Kong, il miliardario Joseph Lau, per 48,5 milioni di dollari, uno dei gioielli più costosi della storia, per regalarlo alla figlia.
La pietra proviene da una miniera del Sud Africa

Cara ragazza, ringrazia papà per il prezioso blu.
Ti prego, fallo, rendi merito al genitore generoso.
Non conta il valore del dono, come neppure il banale pensiero.
Conta il gesto.
Non quello di donare e basta.
La vera magia è nel movimento della mano che ti porge il presente, quello inesistente del capo, da cui lo sguardo concentrato su di te, l’anima protesa sulla tua, la sola e unica ragione di tale affetto.

Ringrazialo, come io stesso ho fatto ieri sera.
Malgrado l’oggi e nonostante il domani.
Perché l’acqua che mi ha portato alla fine della giornata era tutto quel che desiderassi.
Tutta quella che avrebbe dovuto bere lui.
E anche di più.

Ringrazia il cielo o chi per lui dell’occasione.
Di ricevere regali dalla vita.
E da chi ti ha donato anche quest’ultima.
Tua madre, sì, lei, che se un gioiello inestimabile vale la figlia, chissà quale valutazione avrà dato il padre alla compagna.
Senza dare al tutto eccessiva importanza, però.
Perché se poi potessimo davvero misurare il peso delle creature che amiamo nella meraviglia dei vari attestati di affezione, come potremmo noi altri dimostrare di amare altrettanto?

Ringrazia quindi il genitore per ogni istante di silenzio.
Di scatole disadorne e confezioni vuote come il ventre delle mie sorelle.
Le quali in casa aspettano quel poco.
Che mio padre ed io ruberemo.
Un giorno, un’altra ora, un attimo in più.
Per poter ambire al minimo.
Tra un affannato respiro e una folle speranza.

Soprattutto.
Ringrazia coloro che per il tuo dono sacrificano pezzi di sogni che non si realizzeranno mai.
Ma questo non vuol dire che non si sogni lo stesso.
Quelli che per il tuo luccicar d’occhi innanzi al monile perfetto bruciano via, anche adesso, le proprie speranze.
Non meno perfette.
Ma questo non vuol dire che si avvereranno.

Ringrazia me…



Leggi anche il racconto della settimana: Il segreto di Stefano
Leggi altre storie sui diritti umani
Compra il mio ultimo libro, La truffa dei migranti, Tempesta Editore.
Aiutaci a realizzare la X Edizione della Rassegna di Teatro narrazione Il dono della diversità 
 

Visita le pagine dedicate ai libri:
 




Altre da leggere:

Commenti