Agenda

Novembre 2017, Spettacolo teatrale e musicale in occasione dell'uscita del romanzo
Carla senza di Noi, Graphofeel Edizioni

Storie di bambini: Nuovi pianeti del sistema solare

Storie e Notizie N. 1070

http://www.youtube.com/watch?v=bsMmvW96Dg4
Guarda il video
Pare che la Nasa abbia annunciato che la sonda Kepler ha scoperto ben 715 nuovi pianeti extrasolari, di cui 4 probabilmente abitabili.
Davvero?
E’ tutta qui la notizia?
Per questo vi pagano?
Con questi presunti primati vi meritate il privilegio di viaggiare nello spazio?
715…
Cara Nasa, cari Nasoni, Naselli o come vi chiamate, questo è un numero ridicolo.
Di pianeti io ne ho scoperti una quantità ben più grande.
Adesso non so bene la cifra esatta.
Non so neppure come si scriva, ecco.
Ma di sicuro è moltissimo, più che moltissimo, tanto all’infinito, per capirci.
Di certo il mio è un numero più grande del vostro.
Ce l’ho qui, scritto nella mia testa.
Per ora, eh?
Perché cresce, anche adesso sta crescendo.
Di cui quattro abitabili, i vostri?
Ma i miei sono tutti abitabili.
Non solo, sono anche camminabili e corribili, saltabili e pure giocabili.
Divertibili, insomma, in qualsiasi instante, del giorno e della notte.
Sì, anche della notte, perché sui miei pianeti si fa tutto ad ogni ora.
Sono i miei, li ho scoperti io e faccio come mi pare.
I nomi?
Ancora non ho pensato, non ho fretta.
Non ho fretta neppure di andarci.
Mi basta averli scoperti.
Mi basta sapere che ci sono.
Ce n’è uno così grande che non senti mai il rumore degli altri.
E ce n’è uno così piccolo che nessuno si sente mai solo.
C’è un altro pianeta che è tutto mare.
Interessante, eh? State sempre a cercare l’acqua, no?
Solo acqua, lassù, non c’è neppure il fondo.
Acqua dolce, pulita, che puoi bere.
Ma solo dopo aver cantato una canzone, fatta bene, però, senza stonature.
Un bicchiere bello colmo, ma poi per averne ancora devi cantare di nuovo.
E allora non so se ti conviene, a quel punto.
Devi accontentarti di quel che ti viene dato, su quel pianeta.
Su un altro fa troppo caldo.
Allora ci puoi stare poco.
Poi vai a rinfrescarti su quello dove fa tanto freddo.
Quindi ti geli e vuoi tornare su quello di prima.
E non c’è più!
E’ perché ha caldo anche lui e va a cercare il pianeta freddo.
Poi vede il sole e capisce che quello è il vero caldo.
Allora torna al proprio posto.
Ecco, se non ti fai prendere dall’ansia, prima o poi torna indietro.
Ci sono pianeti con animali parlanti strani.
Cioè, animali che parlano ad alta voce e che si parlano addosso, che parlano a vanvera e che parlano a sproposito, che parlano lingue che non conosce nessuno e che parlano solo con i cugini.
E ci sono pianeti così belli che quando ci vai te ne vuoi andare subito via.
Vi aspettereste il contrario, ma questi pianeti sono talmente belli, talmente belli che vuoi subito raccontare di averli visti.
A chi vuoi bene.
E anche a tutti gli altri.
Perché sarebbe veramente un peccato se tutti questi pianeti rimanessero nascosti.
Nella sua testa…

Leggi altre storie di bambini


 


Altre da leggere:

Commenti