Storie di bambini: guerra civile di disegni

Storie e Notizie N. 1115

L’Unicef dichiara che sono 600.000 i bambini vittime del conflitto in corso nella Repubblica Centrafricana, mostrando la sofferenza trasferita nei loro disegni.
Una guerra raccontata, vissuta e combattuta anche con le matite…

Immagina qualcuno.
Chiunque.
Una vita che conosci.
Te stessa.
Lui.
L’altra.
O anche una creatura che non incontrerai mai.
Fermala.
Fermane lo scorrere dei giorni ad un punto preciso.
Un momento irripetibile, davvero, per quanto possiamo sforzarci di mantenerne viva la luce.
Chiamalo pure bambino.
Leggi pure come bambina.
Per la storia fa lo stesso.
Figurati costei seduta per terra, in casa o anche sul prato.
Mettiamo pure che il nostro sia in cima ad una montagna, incapace di giustificare come ci sia arrivato.
Ecco, avvicinati.
Stringi l’inquadratura, così.
Un bel primo piano del nostro.
Una perfetta visione di lei.
Con una matita colorata stretta nella mano.
Quale colore?
Non importa, credimi.
Quel che conta è l’inchiostro, fidati.
Perché nei disegni non sono le tonalità che rendono vivida l’immagine.
E’ sempre stata nell’inchiostro, la magia.
O la maledizione.
Il rosso dal sangue e il marrone dalla terra, il blu dalle notti senza stelle e il nero dalle parti cancellate nella memoria perché troppo difficili da guardare.
Figuriamoci ricordare.
Aspetta, ora.
Lasciala lavorare
Fallo finire.
Se hai fretta, guardati intorno e ammira il resto.
Dopo tutto, c’è sempre qualcosa da ammirare, tra ciò che rimane.
Oh, ha terminato.
Osserva, osserva bene.
Vedi?
La vedi la guerra com’è fatta davvero?
Capisci adesso, cosa vuol dire essere lì, nel mezzo del disegno?
Comprendi la differenza tra chi è parte del quadro e chi lo guarda?
C’è bisogno di una gomma, qua.
Altrettanto potente.
Per cancellare gli errori.
Gli orrori.
E salvare il resto.
Tra ciò che sopravvive...


Leggi altre storie di guerra
 

Visita le pagine dedicate ai libri di Alessandro: 
(Libri sulla diversità, libri sul razzismo, libri sulla diversità per ragazzi e bambini, libri sul razzismo per ragazzi e bambini, libri sull'adolescenza e romanzi surreali per ragazzi )



 


Altre da leggere:

Nessun commento:

Posta un commento