Gaza bambini Palestinesi morti lettera agli Israeliani

Storie e Notizie N. 804



19 Novembre 2012

Cari cittadini di Israele,
So che la gente di Gaza non è perfetta, come so che ci sono persone buone nel vostro paese.
Questa è per voi...

Dio non ha mai abbandonato il nostro popolo. Nel corso dei secoli ci sono stati i palestinesi. Nel corso dei secoli hanno sofferto, ma questo ci ha anche reso forti.

È dissonante doverlo sottolineare mentre stiamo ancora combattendo, il palestinese vale ancora una volta meno di un altro? Oh, è triste, molto triste, che ancora una volta, per l'ennesima volta, la vecchia verità è confermata: "Ciò che fa il cristiano è sua responsabilità, di quel che fa il palestinese ne rispondono tutti i palestinesi".

Non credo che gli uomini grandi, i politici e i capitalisti siano i soli colpevoli della guerra. Oh, no, il piccolo uomo è altrettanto responsabile, altrimenti la gente del mondo si sarebbe levata in rivolta tempo fa! C'è una spinta e una rabbia nelle persone che le porta a distruggere, uccidere, ammazzare, e fino a quando tutti gli uomini, senza eccezione, non cambieranno, le guerre ci saranno, tutto ciò che è stato costruito, coltivato e cresciuto, sarà distrutto e sfigurato, dopo di che l'umanità dovrà ricominciare tutto da capo.

La gente sarà sempre capace di seguire il buon esempio, siate i primi a dare il buon esempio, allora non passerà molto tempo prima che gli altri vi seguiranno... Che bello pensare che nessuno ha bisogno di attendere un momento, siamo in grado di iniziare ora, iniziare lentamente a cambiare il mondo! Che bello che tutti, grandi e piccoli, possono dare il loro contributo per portare la giustizia subito... E si può sempre, dare sempre qualcosa, anche se è solo la gentilezza!

L'unico modo per conoscere veramente una persona è quello di discutere con essa. Solo quando discutono approfonditamente, poi rivelano il loro vero carattere.

Viviamo tutti con l'obiettivo di essere felici, le nostre vite sono tutte diverse ed uguali allo stesso tempo.

Beh, se cambiate la parola palestinese con ebreo questo discorso è di Anna Frank nel suo diario...

Per favore, rammentate la vostra storia e fermate questo massacro…

Alessandro Ghebreigziabiher


Altre da leggere:

2 commenti:

  1. Con le lacrime agli occhi sottoscrivo questa lettera.Grazie
    Fiamma Alessandra Schiavi (Ferrara)

    RispondiElimina