6.2.19

La nave speciale

C’era una volta un’isola.
Che pare tale, ma non lo è affatto, credimi, non lo è.
Sebbene gli attuali regnanti facciano di tutto per isolarla dal mondo intero, dagli oceani e da ogni luogo, ma pure da aspirazioni ineluttabili, che puoi chiamare sogni.
Poiché di questo si vibra e si vive, da ogni parte.
Tuttavia, c’era una volta una terra e tu immagina di cancellare.


Là, dove la memoria si fa maggiormente indifesa, dove i rimedi applicati nel tempo a suturare le ferite più profonde furono precipitosi e approssimativi, disordinati e per nulla saggi, immagina di rimuovere i frammenti principali.
Leggi pure come i passaggi del racconto che ti spiegano con precisione quando e perché sbagliasti allora.
Come se eliminassimo dalla storia di Biancaneve il momento in cui la strega cattiva cerca di darle la mela avvelenata.
Quante ragazze hanno appreso in questo modo l’arte di distinguere un frutto letale da un amorevole regalo?

Leggi il resto

Nessun commento:

Posta un commento