venerdì 8 febbraio 2019

La barzelletta di Italia

Storie e Notizie N. 1636


La barzelletta:

Allora, senti questa.
C’è un palazzo, no? Uno strano palazzo a forma di stivale, sai? Che si regge, però, malgrado tutto sta in piedi e la gente cerca di viverci al meglio.
Ma ascolta, davvero, mica è finita qui.
Nel palazzo ci stanno 60 persone, okay? C’è chi vive al piano terra, chi a mezza altezza, e chi ovviamente sta all’attico.
Tipico.
Quello che non sai è che tra le 60 persone, 55 hanno la stessa cittadinanza, che è quella del palazzo, d’accordo? Immagina che il palazzo sia come uno Stato, okay?
Ebbene, di conseguenza, i 5 restanti li puoi chiamare stranieri. Ma abitano comunque nell’edificio, chiaro? Solo che per la maggior parte dei 55, sono i 5 stranieri del palazzo.
Sì, lo so, fa ridere, ma non ho ancora terminato, aspetta.
Devi sapere che in questo palazzo la gente che ci abita continua a diminuire di anno in anno. Sono sempre di meno, capisci?



Considera che gli abitanti a origine controllata, diciamo così, diminuiscano al netto di un leggero aumento degli stranieri del palazzo, ma che il risultato non cambi più di tanto.
In pratica il palazzo pian piano si svuota. Questo è l’andamento, okay? Tipo uno di quei vecchi grattacieli in periferia che col passare del tempo si svuotano, hai presente?
Aspetta, che ne ho ancora.
A riprova di quanto detto, a prescindere che le madri siano tra i 55 inquilini col bollino o tra quel pugno di cosiddetti 5 stranieri, le nascite sono ogni anno di meno.
Capisci cosa intendo?
Nascono meno bambini. Vuol dire che si formano meno coppie, ovvero che queste ultime trovano difficoltà a essere ottimiste per il futuro, sul quale investire formando e allargando la propria famiglia.
Nello stesso tempo, sappi che in questo palazzo l’aspettativa di vita invece migliora.
Indi per cui, soprattutto tra quei 55, l’età media si alza annualmente.
No, dico, cominci a immaginarti che razza di condominio?
A parte uno sparuto numero di famiglie con figli, figurati una quantità crescente di gente anziana o che vive sola, mentre i pochi giovani prendono le loro cose e traslocano.
A rischio di sembrare monotono, ricapitolo per farti rendere meglio conto dell’assurdità.
Considera un palazzo di quelli ormai datati, con le fondamenta fragili e una scarsa cura delle infrastrutture, okay?
Nel palazzo, ti ho detto, ci sono 60 persone, di cui 55 si fanno chiamare i cittadini e i 5 restanti li hanno bollati come stranieri, limitandone diritti e dignità, okay?
La maggior parte di quei 55 sono anziani e persone sole, d’accordo?
E ogni anno sono di meno e più vecchi.
Senti, adesso, ascolta attentamente, perché questa è davvero bella.
All’improvviso arriva uno che abita ai piani alti, il quale si propone come amministratore di condominio.
E lo sai cosa racconta ai 55 per farsi eleggere?
Che le cose andranno meglio per tutti se gli permetteranno di sfrattare quei 5 stranieri...
E non solo: se impediranno ad altri forestieri di entrare nel palazzo, tutti saranno felici e contenti.
Ecco, senti, vuoi sapere come finisce?
Oh, l’hanno eletto!
Ma ci pensi?

La realtà:


Dati ISTAT 2019: Sempre meno residenti in Italia. Al primo gennaio di quest’anno la popolazione corrisponde a 60 milioni circa di abitanti, oltre 90mila in meno rispetto all’anno precedente. La popolazione di cittadinanza italiana è scesa a 55 milioni circa, mentre i cittadini stranieri residenti sono 5 milioni. Le nascite sono in calo tra le donne italiane ma anche tra le straniere. Al contempo, nel 2018 si registra un nuovo aumento della speranza di vita alla nascita. Per gli uomini è di 80 anni circa mentre per le donne è di 85. L'Istat rileva inoltre che tra i cittadini italiani continuano a essere più numerose le partenze dei ritorni.


Iscriviti per ricevere la Newsletter per Email
Seguimi anche su Facebook, Instagram, Twitter

Nessun commento:

Posta un commento